Terra Nuda

Il contest “La protezione delle piante in un minuto” annuncia i suoi giovani vincitori

Indetto dall’Associazione Italiana per la Protezione delle Piante, Aipp, nei giorni scorsi sono stati premiati gli under 28 che hanno partecipato al concorso. La giuria, composta da esperti in materia fitosanitaria e da professionisti della comunicazione, ha valutato i venti video che, ritenuti ben strutturati e sviluppati, sono stati ammessi alla prima selezione. Il presidente dell’Associazione, Gianfranco Romanazzi, si è detto molto soddisfatto dei risultati ottenuti, tanto incoraggianti da proseguire su questa strada

Olio Officina

Il contest “La protezione delle piante in un minuto” annuncia i suoi giovani vincitori

Il 12 maggio scorso, in occasione della Giornata mondiale della salute delle piante, con un evento online sono stati premiati i vincitori del concorso La protezione delle piante in un minuto – II edizione, indetto dall’Associazione Italiana per la Protezione delle Piante, Aipp, e la International Association of students in Agricultural and related Sciences, Iaas, Italia, con lo scopo di avvicinare le giovani generazioni alla vasta ed importante tematica della protezione del mondo vegetale, al quale siamo intimamente interconnessi e dal quale dipendiamo.

Il concorso, riservato ai giovani fino ai 28 anni, prevedeva la realizzazione di un video di non oltre 60 secondi che interpretasse in maniera libera il tema del concorso La protezione delle piante in un minuto.

I filmati ammessi al concorso sono stati 20, e sono stati valutati da una giuria composta da esperti in protezione delle piante (25% del punteggio) e da esperti di comunicazione (25% del punteggio) e pubblicati sui canali social di Aipp.

Il gradimento dei singoli video sui canali social (Facebook, LinkedIn, Twitter, Instagram, YouTube) ha pesato per il 50% del punteggio.

Le visualizzazioni totali sui social Aipp, senza considerare quelle di secondo livello, sono state ben 38.378, 6.124 i “like” e 187 le condivisioni.

La premiazione è stata un’occasione per una riflessione sul perché della Giornata Internazionale della Salute delle Piante (International Day of Plant Health, Ipdh), grazie alla partecipazione di Mirko Montuori (Communication Officer, Divisione Produzione e Protezione delle Piante della Fao) e di Anna Maria D’Onghia (Mediterranean Phytopathological Union) che hanno dato una panoramica, rispettivamente, mondiale e del Bacino del Mediterraneo sulle diverse problematiche ed attività più o meno direttamente legate alla tutela della salute delle piante, in un mondo sempre più interconnesso e in un’ottica “One Health”.

Il punto di vista dei giovani che si preparano con la formazione universitaria ad entrare nel settore tecnico e professionale dell’agricoltura è stato portato da Marta Ciampechini, presidente di Iaas Italia, che ha collaborato alla realizzazione del concorso in questa seconda edizione.

Con la moderazione e la regia di Gianfranco Romanazzi, Presidente di Aipp, nell’incontro è stato spiegato lo scopo del concorso, le modalità di formazione della graduatoria ed altri interessanti dati raccolti dal comitato organizzatore, presieduto da Silvia Toffolatti dell’Aipp.

La maggior parte dei concorrenti sono stati studenti o giovani laureati in materie scientifiche o in agraria.

Ha anche partecipato anche una classe di un Istituto tecnico agrario marchigiano.

I premi in denaro di 100, 200, 300, 400 e 500 euro sono stati assegnati, rispettivamente, dal 5° al 1° classificato.

I concorrenti classificati dal sesto al decimo posto hanno ricevuto un abbonamento gratuito all’Aipp.

La graduatoria è stata resa nota solo durante la premiazione, a partire dai dieci concorrenti classificati “undicesimi a pari merito”.

I cinque video vincitori sono stati brevemente commentati dagli autori e, dopo la proiezione, da esperti di comunicazione di Image Line, FreshPlaza, Edagricole, Informatore Agrario, Fruit Communication e Aipp, che oltre ad apprezzare i contributi proposti hanno fornito dei suggerimenti tecnici utili per chi dovesse cimentarsi in un’opera analoga.

La giuria degli esperti di comunicazione ha dato il primo posto a video “L'agricoltura valorizza il territorio” di Federico Sambruni, classificatosi complessivamente ottavo. Ha ricevuto il massimo punteggio dalla giuria degli esperti in protezione delle piante il video di Jules Bitwayiki “Little plant” giunto quinto nella classifica complessiva.

Al quarto posto si è classificata la classe 3E dell’Istituto d’Istruzione Superiore “G. Garibaldi” di Macerata con il video “Una coccinella per amica”, al terzo posto è giunto il video “Perché è importante proteggere le piante?” di Marlen Salidini e Sofia Bonicalza, che hanno primeggiato su Twitter e LinkedIn, e al secondo posto si è collocato il video “Difesa fitosanitaria... di precisione!” di Luana Centorame e Marco Appicciutoli.

Primo classificato il video “Proteggere le piante oggi” di Kevin Marino, che si è aggiudicato la maggior popolarità anche su Facebook, Instagram e YouTube.

Interessanti, eterogenee ed originali le vie espressive e le tecniche di comunicazione scelte nei venti video per cercare di trasmettere con efficacia il proprio messaggio nel breve tempo a disposizione, come hanno evidenziato i cinque esperti di comunicazione che hanno commentato i video premiati.

“La partecipazione dei giovani ed i risultati ottenuti – ha dichiarato Gianfranco Romanazzi – ci incoraggiano a proseguire su questa strada”.

La registrazione integrale della premiazione è disponibile sul canale YouTube e sulla pagina Facebook di Aipp.

In apertura, foto di Olio Officina©

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter