Terra Nuda

In preparazione il Salone Energy, mezzi meccanici innovativi per la bioenergia

Appuntamento a Bologna, nell'ambito di Eima International, il Salone dedicato alle tecnologie per la gestione delle biomasse a fini energetici. In primo piano: nuove tecnologie, modelli di ultima generazione, prove dimostrative, ma anche convegni e seminari di formazione

Marcello Ortenzi

In preparazione il Salone Energy, mezzi meccanici innovativi per la bioenergia

Eima International,19/23 ottobre 2021 a Bologna, ospita da diverse edizioni il Salone delle tecnologie per l’impiego di fonti energetiche d’origine agricola e forestale Eima Energy - organizzato in collaborazione con Itabia (Italian Biomass Association) divenuto negli anni uno degli appuntamenti più qualificati per gli operatori del settore.

Le biomasse agro-forestali, i residui delle lavorazioni e le specifiche colture energetiche rappresentano una risorsa strategica per l’economia di molti Paesi e un business sempre più importante per le aziende agricole.

Il Salone offrirà un’ampia panoramica su macchine e tecnologie per la gestione razionale ed economica di filiere agro-energetiche sostenibili, su scala aziendale e anche industriale, in ogni contesto geografico. Oltre alla parte prettamente espositiva, nella quale sono collocate le industrie costruttrici di macchine e impianti per le bioenergie, lo spazio esterno ai padiglioni di Eima Energy prevede un’area dinamica dimostrativa e una serie di seminari e convegni rivolti ad esperti ed operatori del settore e al grande pubblico. 

Nata con lo scopo di divulgare il potenziale ambientale ed economico della bioenergia, l’esposizione. l’Energy si è evoluta nel tempo includendo al suo interno le agroenergie, la bioeconomia, l’economia circolare.

Il Salone di Eima Energy propone un’esposizione di macchine e rimorchi forestali, gru forestali, cippatrici, sistemi di caricamento, impianti di cogenerazione a biomassa, e tutte le altre tecnologie per la filiera.

Il programma offrirà informazioni di taglio informativo, tecnico ed economico rivolte al pubblico, agli operatori professionali e al mondo politico.

Nel succedersi delle edizioni di Eima International – spiega Itabia, Associazione che rappresenta gli enti, le aziende e gli operatori del settore bioenergia e che è partner organizzativo di FederUnacoma per il Salone di Eima Energy – è emerso un crescente interesse a trattare i problemi legati ai cambiamenti climatici e le azioni con cui mitigarli, tra cui lo sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili, nella prospettiva di concorrere all’obiettivo fissato dall’Unione Europea di arrivare alla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra per il 2030, comprese le emissioni e gli avamposti, ad almeno il 55% rispetto al 1990, nell'ambito del Green Deal europeo.

Fondamentali per raggiungere l’obiettivo l’aumento della produzione energetica delle fonti rinnovabili. Tra queste fonti la biomassa ha un ruolo particolarmente importante – sottolinea Itabia – perchè è quella più strettamente legata al territorio (in senso fisico e sociale); tuttavia, per conseguire gli obiettivi prefissati occorre un’adeguata governance da parte della politica e una corretta informazione da parte dei mass media.

Nell’edizione 2021, spiegano gli organizzatori, si darà spazio al tema della meccanizzazione per la valorizzazione delle biomasse residuali derivanti dalle operazioni di potatura delle colture legnose agricole (olivi, vigne e frutteti), anche attraverso la presentazione dei risultati di diversi progetti finanziati con fondi comunitari a cui hanno partecipato, oltre all’Italia, numerosi Paesi europei.

In apertura, foto di Marcello Ortenzi

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter