Terra Nuda

Inutile regalare i fiori se non si rispettano le donne

L’Associazione Florovivaisti Italiani lancia un messaggio in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne e chiede più provvedimenti e azioni

Olio Officina

Inutile regalare i fiori se non si rispettano le donne

La violenza sulle donne è frutto dell’ignoranza, della discriminazione, di una cultura della sopraffazione che va completamente sradicata.

Tutti dobbiamo prendere posizione e dire basta.

Anche l’Associazione Florovivaisti Italiani scende in campo, in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne che si celebra ogni anno il 25 novembre, con un messaggio chiaro: “E’ inutile regalare fiori se poi non si amano veramente le donne, se non si rispettano. Chi ama la bellezza e la coltiva ogni giorno -dichiara il presidente Aldo Alberto- chiede a tutti un impegno per un reale cambio culturale. Non ci sono più alibi. Troppa violenza, di tutti i generi, alimenta comportamenti aberranti. Chi ama dice no alla violenza”.

L’Associazione Florovivaisti Italiani vuole contribuire all’obiettivo di sensibilizzare, riflettere, prevenire e contrastare ogni forma di violenza e di discriminazione: “Vogliamo aiutare a realizzare quel cambiamento culturale che va oltre i provvedimenti legislativi, che comunque devono diventare più efficaci -aggiunge Alberto-.

Abbiamo il desiderio di vedere un Paese migliore, in cui le donne non devono temere la violenza cieca e aberrante di chi spesso è stato compagno di vita. Bisogna investire sulla prevenzione, formare le nuove generazioni, già dai primi banchi di scuola, all’educazione e al rispetto della parità di genere”.

Foto in apertura Fiori nella rocca, Marina TagliaferriAgorà

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter