Terra Nuda

La Liguria è pronta a scommettere sull’oleoturismo

L’iniziativa Oliveti Aperti ha segnato un passo decisivo per intraprendere altre attività di turismo esperienziale pensate su misura per raccontare l’olio, ancora troppo poco valorizzato. Avvicinarsi a tematiche di questa natura aiuta anche a riconoscere il lavoro di tutti gli attori coinvolti nella filiera che non può più essere retribuito a livelli minimi. Nel corso del convegno di venerdì 17 giugno, a Genova, imprese olivicole e istituzioni regionali, affronteranno temi di grande rilevanza per il settore, quali sviluppo locale e recupero del territorio

Olio Officina

La Liguria è pronta a scommettere sull’oleoturismo

Si terrà a Genova, il 17 giugno 2022 alle ore 16.00, presso la Sala del Consiglio Metropolitano di Palazzo Doria Spinola il convegno Oleoturismo: una nuova frontiera per la filiera olivicola della Liguria. Oliveti Aperti un esempio di integrazione fra produzione Dop e turismo, organizzato dal Consorzio di Tutela dell’olio Dop Riviera Ligure in collaborazione con Fondazione Qualivita.

Obiettivo dell’iniziativa è di fare il punto sullo sviluppo territoriale legato al turismo esperienziale dell’Olio Riviera Ligure Dop anche in relazione alla nuova legge nazionale sull’oleoturismo attraverso il contributo delle organizzazioni professionali, le istituzioni e le imprese, alla presenza del Sottosegretario Ministero Politiche Agricole, Gian Marco Centinaio e del Senatore Dario Stefano, promotore della legge e di Alessandro Piana, Vice Presidente con delega all’agricoltura della Regione Liguria.

“Valorizzare l'oleoturismo significa riconoscere il lavoro dell'uomo nella direzione dell'ospitalità agrituristica, con proposte multifunzionali che possano coinvolgere produttori e visitatori - ha sottolineato il vicepresidente di Regione Liguria con delega all’Agricoltura e al Marketing Territoriale Alessandro Piana. Il convegno istituzionale sull’Oleoturismo del 17 giugno con le Associazioni di categoria, il Consorzio di Tutela, Qualivita, l’Associazione Nazionale Città dell’Olio, le alte rappresentanze dello Stato e del Ministero Politiche Agricole non si limitano a tracciare le prospettive dell’attuale normativa, ma a delineare possibilità concrete per rafforzare l’intera filiera. I produttori hanno compiuto investimenti significativi e utilizzato best practices innovative per migliorare ulteriormente la qualità di un prodotto già di eccellenza consolidata”.

Temi centrali della discussione sul turismo dell’olio saranno:

-         Valorizzazione integrata della produzione di olio Dop attraverso la costruzione di un’azienda multifunzionale orientata all’accoglienza;

-         Sviluppo locale in sinergia tra operatori dei diversi settori economici per la creazione di un ‘offerta di turismo esperienziale che può legare diverse eccellenze del territorio;

-         Recupero del territorio e preservazione del paesaggio attraverso il mantenimento e recupero di oliveti secolari nell’ambito di servizi di ospitalità.

 Programma 

Saluti

Carlo Siffredi - Presidente Consorzio Tutela Olio Dop Riviera Ligure

Sergio Carozzi - Cciaa Genova

Interventi

Stefano Roggerone - Presidente Cia Liguria

Gianluca Boeri - Presidente Coldiretti Liguria

Luca De Michelis - Presidente Confagricoltura Liguria

Tavola rotonda

Alessandro Piana - Vice Presidente e Assessore Agricoltura Regione Liguria

Michele Sonnessa - Presidente Ass. Nazionale Città dell’Olio

Oreste Gerini - Direttore Generale Ministero Politiche Agricole

Conclusioni

Dario Stefano - Senatore della Repubblica Italiana

Gian Marco Centinaio - Sottosegretario Ministero Politiche Agricole

Modera

Mauro Rosati - Direttore Generale Fondazione Qualivita

Cliccando QUI è possibile scaricare il programma in formato Pdf.

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter