Terra Nuda

La Rete Fattorie Sociali non ha dubbi e riconferma Marco Berardo Di Stefano presidente

L'assemblea ha deciso di premiarne il lavoro confermandogli l'incarico per i prossimi tre anni. Tante le sfide ad attendere tutti i membri, alcune di particolare importanza che richiedono azioni tempestive. Ma lo scenario presenta anche degli alleati fondamentali per valorizzare l'agricoltura sociale: il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, Pnrr, giocherà un ruolo chiave nella riuscita degli obiettivi prefissati

Olio Officina

La Rete Fattorie Sociali non ha dubbi e riconferma Marco Berardo Di Stefano presidente

Il 15 dicembre scorso si è svolta l’Assemblea nazionale della Rete Fattorie Sociali.

Nell’ambito della discussione sono emersi alcuni temi considerati di particolare importanza e su cui è necessario intervenire urgentemente.

Tra questi, sono state sottolineate da tutti i partecipanti la completa attuazione della Legge Nazionale sull’Agricoltura Sociale, attraverso l’adozione delle Linee guida, e la valorizzazione dell’Agricoltura Sociale all’interno del Pnrr.

Quella del Pnrr è un’occasione unica ed irripetibile per permettere un passo in avanti all’Agricoltura Sociale, settore questo che a livello internazionale è considerato senz’altro una delle eccellenze del Made in Italy e che è stato uno di quelli, che ancor di più in tempo di pandemia, ha dimostrato come di essere nevralgico per le comunità ed i territori.

Tra i temi che l’Assemblea ha ritenuto di dover porre all’attenzione delle Istituzioni è il ruolo dell’Agricoltura Sociale nel mondo della formazione scolastica e professionale, sottolineando l’importanza che i giovani ricevano una formazione specifica in tale settore.

L’Assemblea ha eletto il nuovo Consiglio direttivo che dovrà guidare l’Associazione per i prossimi tre anni.

Il nuovo organismo dirigente ha confermato Marco Berardo Di Stefano come Presidente e ha eletto due Vice Presidenti: Assunta di Matteo e Roberto Finuola.

I membri del Consiglio direttivo sono: Sandro Buatti, Pietro Castellani, Stefania Corrocher, Manuela Cozzi, Maurizio Ferraro, Aurelio Ferrazza, Josef Haller, Roberto Malinconico, Imma Migliaccio, Pina Romano ed Antonella Tesoriere.

Foto in apertura di Marco Berardo Di Stefano

Iscriviti alle
newsletter