Terra Nuda

nota stampa

La Slovenia si impone a Olivonomy

Delicatezza e intensità sono le caratteristiche chiave dell’olio extra vergine di oliva Vanja, vincitore del premio. Il 26 novembre, proprio nel corso della Giornata Mondiale dell'Olivo, sarà premiato l'olio.  Con l’occasione sarà anche presentata al Cordon Bleu Institute la prima Master Class dedicata all’olio da olive sloveno

Olio Officina

La Slovenia si impone a Olivonomy

Si conosce la Slovenia per i successi sportivi di Tadej Pogačar, vincitore delle ultime due edizioni del Tour de France, ed è risaputo che detiene la presidenza del Consiglio dell'Unione Europea dal primo giugno.

Però non tutti sono a conoscenza che il riconoscimento per il Miglior extra vergine di oliva del mondo è stato attribuito a un olio sloveno, classificandosi davanti all'Italia e al Giappone.

È stato un olio dell'Istria slovena a vincere all'unanimità dalla giuria presieduta dallo chef Eric Briffard, Direttore esecutivo delle arti culinarie a Le Cordon Bleu, Mof ed ex chef del George V.

L'olio d'oliva Vanja, che prende il nome dal suo produttore, possiede due qualità che raramente si combinano, delicatezza e intensità: "un fruttato verde elegante e untuoso, con note di pomodoro, carciofo e cardo con una punta di mandorla fresca e un finale pirotecnico" per citare la descrizione sensoriale di questo olio campione del mondo.

La vittoria verrà celebrata il 26 novembre, Giornata Mondiale dell'Olivo.

La Giornata Mondiale dell'Olivo è stata proclamata dall'Unesco per incoraggiare la protezione dell'olivo e dei suoi valori associati, in riconoscimento del suo importante significato sociale, culturale, economico e ambientale per l'umanità.

 In questa occasione Olivonomy, in collaborazione con il Ministero dell'Agricoltura, delle Foreste e dell'Alimentazione sloveno e l'Ambasciata Slovena a Parigi, organizzerà la prima Master Class dedicata all'olio d'oliva sloveno al Cordon Bleu Paris in presenza di chef, sommelier e membri della giuria di concorsi internazionali di olio d'oliva.

La mattinata di scoperta dell'olio d'oliva premium sloveno e la Master Class si terranno presso Le Cordon Bleu Paris, alla presenza di S.E. Dr. Jože Podgoršek, Ministro dell'Agricoltura, delle Foreste e dell'Alimentazione della Slovenia.

La coltivazione degli olivi nell'Istria slovena è rinomata fin dall'antichità, menzionata da Plinio il Vecchio o da Pausania.

"Questo olio d'oliva supera quello dell'Iberia e dell'Istria per colore e gradevolezza, ed è usato per preparare vari unguenti inviati a Cesare stesso."

Oggi la Slovenia ha circa 2000 ettari di olivi e il 96,5%  è collocato nell'Istria slovena. 

Gli oliveti sono piccoli e relativamente frammentati a causa della geografia della costa, infatti solo l'11% delle aziende ha oliveti più grandi di un ettaro.

Inizialmente percepito come vincolo, questo aspetto è stato trasformato in una risorsa dai produttori di olio d'oliva che si sono orientati al mercato premium grazie alla varietà regina della regione, la Istrska belica o Istrian White.

Con la sua alta concentrazione di antiossidanti naturali, questa varietà attribuisce all'olio d'oliva un'eccezionale durata di oltre un anno.

Questa varietà è particolarmente apprezzata e garantisce la qualità dell'Edoosi Zop, Istria slovena Dop.

Il 26 novembre saranno degustati, durante la Master Class, undici oli extra vergini di oliva, tra cui nove con una denominazione di origine protetta.

Olivonomy 

Olivonomy è un istituto fondato da Emmanuelle Dechelette, ideatrice degli Olio Nuovo Days, dal sommelier di olio d'oliva, Cyrille Mald, esperto di degustazione, giudice in concorsi europei e internazionali, autore ed editorialista, e da Louis Marti, esperto di branding.

Olivonomy copre tre aree di competenza:

  • Olivonomy Awards, degustazioni e design 
  • Olivonomy Academics, pubblicazioni e formazione
  • Olivonomy Researchs, cosmetici e salute

Olivonomy Awards

L'Olivonomy Awards mira a diventare il più grande concorso mondiale dell'olio d'oliva, riunendo l'esperienza combinata degli specialisti internazionali della degustazione e del design.

Un festival internazionale dell'olio d'oliva che riunisce i migliori esperti per creare i premi più legittimi e prestigiosi della scena internazionale, evidenziando la dinamica e la diversità della produzione di olio d'oliva sia nell'emisfero nord che in quello sud.

Olivonomy Academics

Si occupa della mappatura degli oli d'oliva del mondo e della realizzazione di schede organolettiche. In questo settore vengono redatti articoli di approfondimento.

Si tengono anche corsi a distanza, corsi fissi, conferenze e masterclass durante gli eventi.

Olivonomy Researchs

Quest'area è impegnata nella consulenza scientifica e nello studio delle diverse proprietà dei prodotti d'oliva per uso cosmetico e/o salutare.

Per divulgare eventuali risulati, vengono organizzate conferenze e congressi scientifici.

La foto in apertura è di Olio Officina©

TAG: olivonomy

Iscriviti alle
newsletter