Terra Nuda

Lutto nel mondo dell’olio per l’improvvisa scomparsa di Maria Sicuranza

Ha brillantemente ricoperto, per venticinque anni, il ruolo di responsabile qualità presso l’Oleificio Basso. La morte, in un incidente stradale domenica 18 ottobre

Olio Officina

Lutto nel mondo dell’olio per l’improvvisa scomparsa di Maria Sicuranza

C’è dolore e tanta incredulità alla notizia della prematura e drammatica morte di Maria Sicuranza, all’età di 52 anni, per un incidente in moto lungo il raccordo Avellino-Salerno.  

La dottoressa Sicuranza è stata la responsabile qualità della Olio Basso. “Maria, per me eri una sorella”, ha scritto in una struggente nota Sabino Basso. “Venticinque anni di lavoro insieme, tanti traguardi raggiunti grazie al tuo entusiasmo, alla tua intelligenza e alla tua personalità. Eri una leader, sapevi essere autorevole con i forti e disponibile con i deboli, una bella persona dentro e fuori. La tua assenza è incolmabile e peserà su tutti noi. Mi mancherai, ci mancherai”.

Per l’oleificio campano di San Michele di Serino, in provincia di Avellino, la dottoressa Sicuranza era considerata un “pilastro” e anche noi di Olio Officina, che in tante occasioni abbiamo avuto modo di relazionarci con lei, la ricordiamo per la sua riconosciuta professionalità e per i suoi modi sempre gentili di porsi.

Oltre che per l’impegno sul fronte della qualità, la ricordiamo anche per il suo ruolo di primo piano all’interno del Comitato olio extra vergine di oliva Igp Campania, per il cui riconoscimento si è sempre attivata e di cui è stata la coordinatrice. Tra i vari incontri, tra i pù significativi è stato quello in cui la Sicuranza ha illustrato al pubblico di esperti lo stato dei lavori e degli obiettivi del Comitato, a Verona, nel 2017, il 9 aprile, in occasione della manifestazione fieristica Sol.

Iscriviti alle
newsletter