Terra Nuda

Olio di oliva, Unaprol: bene nuovo regolamento comunitario, ma non basta

Agra Press

Roma - Il presidente dell'Unaprol-Consorzio olivicolo italiano, Massimo Gargano, esprime soddisfazione per le modifiche al regolamento europeo sull'etichettatura dell'olio di oliva, che "assicurano una migliore informazione del consumatore", anche se "non bisogna abbassare la guardia, perche' questo di Bruxelles rappresenta solo un altro passo in avanti verso la strada della trasparenza del mercato, ma non basta". "L'Europa - prosegue Gargano - ha deciso ancora una volta di scegliere la posizione piu' avanzata dell'Italia in tema di trasparenza e di migliore informazione al consumatore finale. Cio' dimostra - conclude - che il nostro paese e la stessa legge Mongiello sono sempre stati in buona fede e sulla strada giusta perche' avevano gia' previsto quello che solo ieri il comitato di gestione ha deliberato, anche se solo in parte rispetto alle richieste del nostro paese". L'Unaprol - conclude il comunicato - e' d'accordo con l'intenzione del ministro delle politiche agricole Nunzia De Girolamo di "proseguire in ambito Coi, il Consiglio oleicolo internazionale, l'armonizzazione delle norme che riguardano il settore, soprattutto quelle in tema di chimica oleicola". (ab)

Agra Press

Iscriviti alle
newsletter