Terra Nuda

Olivagione in Toscana: generosa e di ottima qualità

Agra Press

Siena - "Dopo due campagne olivicole inferiori alle aspettative, i primi dati quantitativi della nuova campagna confermano le previsioni di una produzione medio-buona che si aggirera' intorno ai 160.000 quintali con un aumento, se pur disomogeneo, tra il 5% ed il 10%", affermano la Coldiretti regionale e il Consorzio di tutela per l'olio Toscano Igp, aggiungendo che "grazie alle favorevoli condizioni meteo l'olio sara' di ottima qualita' sia sotto il profilo dell'acidita' che delle caratteristiche organolettiche".

"La produzione potenzialmente certificabile come olio Toscano Igp, la principale denominazione d'origine a livello nazionale con oltre 11mila soci - continua la Coldiretti - potrebbe raggiungere il 45% (produzione con tracciabilita'), mentre il prodotto effettivamente controllato e certificato si stima raggiungera' i 35 - 40.000 quintali".

L'organizzazione agricola e il consorzio hanno presentato i dati nel corso dell'apertura ufficiale della stagione olivicola 2013 che si e' tenuta al Podere Carrai a Trequanda. nel corso dell'incontro e' stato in particolare sottolineato il contributo dell'olivicoltura in termini occupazionali, con 100.000 addetti tra diretti ed indiretti e 2.500/3.000 assunzioni stagionali.

Agra Press

Iscriviti alle
newsletter