Terra Nuda

Un webinar in due sessioni sul sequenziamento del genoma dell'olivo

Formazione. Si tratta di uno step fondamentale per produrre conoscenze e sviluppare strumenti utili al miglioramento della specie e caratterizzare gli elementi responsabili di processi biologici (resistenze a stress, fenologia, e altro) e/o di regolazione di pathway metabolici che possano essere in seguito trasferiti, con tecniche convenzionali o avanzate, nelle varietà di nuova costituzione

Olio Officina

Un webinar in due sessioni sul sequenziamento del genoma dell'olivo

Il Centro di ricerca olivicoltura, frutticoltura e agrumicoltura del Crea – ci scrive Enzo Perri, il direttore temporaneo del Crea, Centro di ricerca Olivicoltura, frutticoltura ed agrumicoltura– sta organizzando per il 30 aprile 2021, a conclusione del progetto Olgemone (Completamento del sequenziamento del genoma dell'olivo e annotazione dei geni).

Il progetto – precisa Perri – coordinato da Fabrizio Carbone e finanziato dal Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (D.M. n. 13939 del 24/04/2018) nell’ambito del “Piano Olivicolo Nazionale” (decreto interministeriale n. 3048 del 22/07/2016), è una tappa importante per la ricerca scientifica nel nostro Paese, in quanto il completamento del sequenziamento e dell’assembling de novo dell’olivo (Olea europaea, var. europaea) e, in particolare, quello della nota cultivar italiana ‘Leccino’, rappresenta uno step fondamentale per produrre conoscenze e sviluppare strumenti utili al miglioramento della specie e per caratterizzare gli elementi responsabili di processi biologici (resistenze a stress, fenologia, ecc.) e/o di regolazione di pathway metabolici che possano poi essere trasferiti, con tecniche convenzionali o avanzate, nelle varietà di nuova costituzione. 

Il webinar sarà articolato in due sessioni, una rivolta alla comunità scientifica durante la quale saranno presentati i risultati principali raggiunti nell’ambito del progetto, e un’altra rivolta agli stakeholder, durante la quale sarà approfondito il possibile impatto di tale ricerca sul tessuto produttivo olivicolo.

SCARICA IL PROGRAMMA

Al webinar parteciperanno anche il presidente del Crea, il prof. Carlo Gaudio, nonché il direttore generale del Crea, il dott. Stefano Vaccari, l’on. Filippo Gallinella, presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, oltre a esperti e rappresentanti delle Professioni. Si spera anche – conclude Enzo Perri – nella partecipazione dell’on. Stefano Patuanelli, Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali.

 In apertura, foto di Olio Officina

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter