Terra Nuda

Webinar Efsa il 25 settembre relativo al database delle piante ospiti di Xylella

Il batterio ha una vasta gamma di piante ospiti, comprese molte colture e piante selvatiche comuni. A seguito di una richiesta della Commissione europea, all'Efsa è stato chiesto di creare e aggiornare regolarmente un database delle specie di piante ospiti di Xylella spp., Comprese X. fastidiosa e X. taiwanensis. Per motivi tecnici, la partecipazione è limitata a un massimo di 500 partecipanti, scelti in base all'ordine di arrivo.

Olio Officina

Webinar Efsa il 25 settembre relativo al database delle piante ospiti di Xylella

Nel 2018 l'Efsa ha rilasciato un database completo di piante ospiti di Xylella spp., aggiornato nell'aprile 2020.

È possibile accedere a questo database come dati grezzi su Knowledge Junction (il repository aperto dell'EFSA su Zenodo) o come una serie di rapporti interattivi .

Attualmente, il numero totale di Xylella spp. su piante ospiti raggiungono 595 specie vegetali appartenenti a 275 generi e 85 famiglie; si tratta di 343 specie vegetali (appartenenti a 163 generi e 64 famiglie) se si considerano solo le piante ospiti confermate con due metodi di rilevamento.

Questo webinar spiegherà la struttura e le caratteristiche del database dell'EFSA su Xylella spp. piante ospiti. Si tiene nell'ambito dei contributi dell'EFSA all'anno internazionale della salute delle piante.

Durante il webinar, i partecipanti possono inviare domande a cui l'EFSA risponderà oralmente e per iscritto dopo la presentazione: QUI

L'EFSA pubblicherà una registrazione del webinar.

Appuntamento il 25 settembre 2020, con la seguente agenda:

13:30 – 13:45

Background on EFSA activities on Xylella fastidiosa

13:45 – 14.15

The host plant database of Xylella spp.

14:10 – 14:30

Q&A Session

La Xylella fastidiosa, come ormai tutti sanno, è un patogeno batterico che aggredisce le piante e viene trasmesso da vettori e si associa a gravi malattie in un'ampia gamma di piante. Provoca clorosi variegata di agrumi, sindrome da declino rapido dell'olivo, malattia della vite Pierce, malattia fasulla della pesca, bruciatura delle foglie di mandorle e varie altre malattie della bruciatura delle foglie.

La Xylella fastidiosa è endemica nelle Americhe ed è stata rilevata per la prima volta nell'Unione Europea nel 2013, con un focolaio sugli ulivi del Sud Italia. Da allora è stato segnalato come presente anche in Francia, Portogallo e Spagna.

La foto di apertura è di Olio Officina © 

Iscriviti alle
newsletter