Terra Nuda

The Immaculate Papers

Innovazioni. Non ha senso vestire una bottiglia d’olio d’eccellenza senza programmarne nel contempo anche la sua qualità estetica e funzionale. E’ molto importante scegliere bene l’abito adatto. Fermarsi alla sola buona riuscita grafica di un’etichetta è un errore. Lo stile, anche il migliore che si possa immaginare, va necessariamente accompagnato dalla carta giusta, la più adatta al prodotto che si intende confezionare. La nuova gamma Greaseproof prodotta da Arconvert punta sulle carte autoadesive antimacchia

Olio Officina

The Immaculate Papers

Si chiama The Immaculate Papers by Manter ed è la nuovissima collezione di carte autoadesive antimacchia prodotte da Arconvert. Per chi crede fortemnete nel valore della qualità sa bene che non ci si può fermare alla sola qualità del contenuto, è bene anche investire in una qualità che comprenda il contenitore e l’abbigliaggio. Dire qualità significa dire far coincidere tutti gli elementi che contribuiscono a presentare al meglio il prodotto che diventa merce destinata alla vendita.

Segnaliamo volentieri tale innovazione, perché il mondo dell’olio ne ha fortemente necessità e urgenza. La collezione proposta da Arconvert è progettata per “rivoluzionare il mondo delle etichette per l’olio, l’aceto balsamico, le specialità alimentari sottovetro, ma anche per il packaging di alta gamma del settore cosmetico”. Il virgolettato è della stessa azienda.

Perché rivoluzionare? Perché l’attenzione va posta anche alla funzionalità di un elemento così significativo qual è una etichetta. “Questa linea - si legge in una nota diffusa da Arconvert – comprende nove preziosi materiali trattati con l’esclusiva tecnologia greaseproof che preserva l’integrità dell’etichetta dalle macchie di grasso e olio – per sempre”.

Non è un problema di secondaria importanza, visto che in molti casi si notano bottiglie, pur belle, vestite bene, ma poco presentabili, perché sporche, anche in ragione di un prodotto difficile da gestire. L’olio unge e ogni accortezza è determinante.

”Non si tratta di un film protettivo che protegge l’etichetta solamente sulla parte frontale”, spiegano in Arconvert, “ma di un particolare trattamento barrierante nell'impasto della carta che respinge persino le gocce di olio che scendono lungo il collo della bottiglia e aggrediscono l'etichetta attraverso i bordi”.

Tutto ciò risponde a una logica. Tanto più che la nuova normativa comunitaria impone che nei ristoranti non vi siano più contenitori di olio extra vergine di oliva privi di etichetta e rabboccabili. Tali bottiglie restando sul tavolo debbono presentarsi nel migliore dei modi possibili: la qualità del contenuto e del contenitore, ma anche l’integrità, la pulizia, la buona funzionalità.

Visto che una bottiglia di extra vergine (ma lo stesso vale per gli aceti), quando non è una monouso, è presente sui tavoli per diversi giorni, fino a quando non vi è più olio (o aceto) da versare, allora è importante che sul tavolo vi sia una bottiglia cin etichette che non presentino macchie.

Ecco allora una innovazione che merita la giusta attenzione. “La gamma Greseproof – sostengono in Arconvert – può senza dubbio risolvere definitivamente il famigerato problema della macchia. Le carte Immaculate papers by Manternon si macchiano e impediscono di fatto che l’immagine del ristorante, oltre a quella del brand del prodotto (olio o aceto balsamico che sia) vengano compromesse. Il consumatore è quindi sempre certo dell'effettiva corrispondenza tra la bellezza della bottiglia e la bontà del suo contenuto”.

Iscriviti alle
newsletter