Terra Nuda

Trasporto di qualità per alimenti sicuri, delineate le basi per avviare un percorso costruttivo sulla necessità di una regolamentazione

Se ne è parlato a truckEmotion vanEmotion, la manifestazione dedicata ai veicoli industriali e commerciali da trasporto e da lavoro, a Monza

Olio Officina

Un panel di relatori di eccellenza, in rappresentanza delle istituzioni, del mondo accademico, della filiera dell’autotrasporto, dell’agroalimentare e delle associazioni dei consumatori, per un confronto aperto sullo stato dell’arte del trasporto degli alimenti volto ad individuare le criticità per avviare un percorso che porti alla regolamentazione del comparto dal primo all’ultimo miglio, con attenzione anche al lungo raggio e ai passaggi intermedi in tutte le fasi della movimentazione e dello stoccaggio.

SCARICA QUI IL DOCUMENTO

Chairman del convegno è stata Clara Ricozzi, Vice presidente del Freight Leaders Council, a cui hanno fatto seguito Luca Lanini, docente di logistica e Supply Chain Management – Senior Advisor C-Log Cento di Ricerca sulla Logistica - Università Carlo Cattaneo Liuc, Riccardo Manzini, Professore di logistica presso la Scuola di Ingegneria e Architettura e direttore del Food Suplly Chain Center dell’Università Alma Mater Studiorum di Bologna, Oreste Gerini, Direttore dell’Ispettorato Centrale tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti alimentari del Ministero delle Politiche Agricole, Ambientali e Forestali, Primo Santini, Amministratore Delegato di Fai Service, Franco Fenoglio, Amministratore Delegato di Italscania, Agostino Macrì, responsabile area food e sicurezza alimentare dell’Unione Consumatori, Luca Storelli, presidente di Altea, Davide Vacher della Monsutti e Stefano Santamato, di Dnv.

Food’n’Motion è stato il primo passo per far incontrare le filiere coinvolte. Ora inizia il vero percorso per regolamentare il trasporto sano degli alimenti con il Comitato tecnico scientifico che, presieduto dalla stessa Clara Ricozzi, avrà il compito di analizzare le problematiche per approdare alla definizione di Linee guida per il trasporto sano degli alimenti, condivisi da istituzioni e operatori, con la stesura dapprima di un Libro bianco e, a lavoro completato, di un Protocollo di intesa da sottoporre alla Commissione Europea.

Iscriviti alle
newsletter