Terra Nuda

Tre italiani tra i 100 giovani selezionati per trovare soluzioni alle sfide della sicurezza alimentare del pianeta

Lo Youth Ag-Summit si terrà a Bruxelles dal 9 al 13 ottobre 2017. Maurizio Junior Chiurazzi, Pietro Tonini, Alexander Walzl sono i delegati italiani selezionati tra più di mille candidati

Olio Officina

Nota stampa di Paola Orfino. Bayer, assieme ai partner Groene Kring (GK) e Fédération des Jeunes Agriculteurs (FJA), è lieta di annunciare che sono stati selezionati 100 giovani per partecipare al terzo Youth Ag-Summit, che si terrà a Bruxelles, in Belgio, dal 9 al 13 ottobre 2017. Quest'anno il Summit, che verterà sul tema "Feeding a Hungry Planet" (Sfamare un Pianeta Affamato), si propone di affrontare gli Obiettivi di Sostenibilità delle Nazioni Unite per porre fine alla fame nel mondo, raggiungendo la sicurezza alimentare e promuovendo un'agricoltura sostenibile.

Provenienti da 49 paesi e di età compresa tra i 18 e i 25 anni, i delegati selezionati condividono la passione per l'agricoltura e una visione di un mondo in cui non si soffra la fame. Durante il Summit, condivideranno le loro esperienze e collaboreranno per dar vita a soluzioni innovative, sostenibili e utili alle sfide riguardanti la sicurezza alimentare globale. Durante questi cinque giorni potranno prendere parte a progetti di gruppo, partecipare a visite settoriali e assistere a presentazioni di esperti invitati per l'occasione. La loro missione sarà trovare nuove idee concrete che possano guidare il progresso dell'agricoltura in tutto il mondo e metterle in pratica una volta tornati a casa.

"Il mondo dell'agricoltura può contribuire fortemente al raggiungimento di alcuni fondamentali Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, ma ciò richiede anche il coinvolgimento attivo delle nuove generazioni. Lo Youth Ag-Summit mira a offrire ai giovani leader l'opportunità di promuovere le loro idee, di condividere best practice e di esplorare il ruolo dell'agricoltura moderna nello sfamare un pianeta affamato", ha affermato Liam Condon, membro del Consiglio di Amministrazione di Bayer AG e responsabile della Divisione Crop Science.

I partecipanti sono stati selezionati con un concorso

Per poter partecipare, i futuri delegati erano tenuti a presentare un saggio sul tema della sicurezza alimentare. Sono stati presentati un totale di 1.187 saggi provenienti da 95 paesi, che sono stati tutti rivisti da un panel di esperti del settore.

I giovani possono aiutare ad affrontare le sfide in tema di sicurezza alimentare globale

I vincitori del concorso di quest'anno hanno focalizzato i loro saggi sui 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite e sul ruolo dei giovani nel contribuire a nutrire una popolazione mondiale in continua crescita. Le idee proposte si sono concentrate su temi come il miglioramento dell'istruzione e della consapevolezza delle best practice, l’incremento della parità di genere nel settore, il cambiamento dei modelli di consumo e la riduzione degli effetti del cambiamento climatico sulla produttività dei raccolti, per citarne alcuni.
I delegati provengono da 49 paesi: Argentina, Australia, Bangladesh, Belgio, Bolivia, Botswana, Brasile, Canada, Cile, Cina, Colombia, Danimarca, Ecuador, El Salvador, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Guatemala, Ungheria, India, Indonesia, Irlanda, Italia, Giappone, Kenya, Lituania, Malesia, Nepal, Paesi Bassi, Nuova Zelanda, Nigeria, Paraguay, Filippine, Polonia, Russia, Sud Africa, Spagna, Sri Lanka, Svezia, Tanzania, Thailandia, Turchia, Uganda, Ucraina, Regno Unito, USA, Vietnam e Zimbabwe.

Visita il sito www.youthagsummit.com per conoscere i delegati e saperne di più sul Summit.


Iscriviti alle
newsletter