Terra Nuda

Trent’anni di Laudemio Frescobaldi

Storie aziendali di successo. La filosofia dei Frescobaldi si riassume nella frase “Cultivating Toscana Diversity”, che sancisce il legame della famiglia con la varietà del territorio toscano. Sono quattro le regole dell'eccellenza da seguire. L’obiettivo è ottenere sempre il più alto livello di qualità nell’assoluto rispetto della tipicità. Da qui l'esempio di un progetto, il Laudemio, che ha dato lustro e valore all'olio extra vergine di oliva

Olio Officina

Trent’anni di Laudemio Frescobaldi

L’impegno nell’agricoltura rappresenta da sempre l’aspetto caratteristico della famiglia Frescobaldi, che da settecento anni, precisamente dai primi anni del Trecento, produce vino in Toscana, ma anche olio extra vergine d’oliva.

La filosofia aziendale si riassume nella frase “Cultivating Toscana Diversity” che sancisce il legame della famiglia con la varietà del territorio toscano. Frescobaldi incarna l’essenza della Toscana, la straordinaria vocazione per l’agricoltura e la varietà dei territori. La sua unicità nasce proprio dalla rappresentazione di questa diversità, dalle sue sette Tenute, dai vini e dagli oli che esprimono un caleidoscopio di aromi e sensazioni, figlie delle caratteristiche di ogni singolo terroir.

L’obiettivo è ottenere sempre il più alto livello di qualità nell’assoluto rispetto della tipicità. Gli stessi ingredienti alla base del successo di Laudemio Frescobaldi, l’olio extra vergine di oliva prodotto dalla famiglia Frescobaldi dal 1989 sinonimo di passione, origine e eccellenza che oggi celebra 30 raccolti.

LE TAPPE IN BREVE DALLE ORGINI AI GIORNI NOSTRI  

1000 

Origine della Famiglia Frescobaldi in Toscana.

1300 

Inizio delle prime attività agricole tra cui la produzione di olio extra vergine di oliva nei propri possedimenti in Toscana

1960 

La 29a generazione Frescobaldi unisce tutte le proprietà di famiglia gettando le basi a quello che diventerà l’attualeGruppo Frescobaldi.

1985Un inverno devastante gela il 90% degli ulivi in ​​Toscana. Per rilanciare la produzione olivicola toscana serve una grande idea visionaria.Parola d’ordine è differenziarsi e puntare sull’eccellenza.

1986

Viene concepito il consorzio Laudemio. I Frescobaldi decidono di rilanciare la produzione olivicola toscana riunendo un gruppo di coltivatori lungimiranti e firmano un patto pionieristico per l’eccellenza dell'olio extravergine d'oliva. Il risultato è il consorzio Laudemio. Non esistono consorzi o certificazioni simili nell'industria dell’olio d'oliva. Nello stesso anno, Il Principe Carlo d’Inghilterra, in visita in Italia, pianta un ulivo nella Tenuta Frescobaldi al Castello di Nipozzano

1989 

È l’anno del primo raccolto del Laudemio Frescobaldi 

2018

Si celebra il 30° raccolto

 

LE ORIGINI DELL’OLIO LAUDEMIO

In epoca medievale con il nome Laudemio si indicava la parte di raccolto riservata al signore, proprietario delle terre. Oggi il Laudemio Frescobaldi rappresenta la massima qualità dell’olio extra vergine di oliva. Nell’inverno del 1985 il 90% degli ulivi in Toscana gelarono, annientando l’olivicoltura dell’intera regione. Per risorgere c’era bisogno di una grande visione…

ANNI OTTANTA, LA SVOLTA

Grazie all’intuizione della famiglia Frescobaldi, con grande anticipo sul resto del Paese, nasce, nel 1986, il Consorzio Laudemio, il primo in Italia nato con lo scopo di garantire origine, metodi di produzione e caratteristiche organolettiche di un olio extra vergine di oliva di massima qualità. Le cui regole sono ancora più restrittive rispetto a quelle degli attuali disciplinari.

Il regolamento (CEE) N. 2568/91 della commissione dell'11 luglio 1991 relativo alle caratteristiche degli oli d'oliva e degli oli di sansa d'oliva, nonché ai metodi ad essi attinenti, per la prima volta introduce i parametri organolettici per distinguere oli di sansa, di oliva e vergini ed extra vergini. Successivamente, da metà degli anni 90 in poi, sono nate le prime DOP e IGP. L’IGP Toscano è nato nel 1998.

Una Famiglia dunque che ha precorso i tempi. Bona Frescobaldi è stata il Presidente fondatore del Consorzio Laudemio e ha contribuito in modo distintivo al suo successo. Oggi, sua figlia Diana porta avanti il progetto di famiglia in qualità di Presidente. 

LE REGOLE DELL’ECCELLENZA

Regola 1: gli uliveti e la selezione

Tra le sue tenute, principalmente attorno a Firenze, Frescobaldi possiede circa 300 ettari di ulivete trai 200 e i 500 metri di altitudine. Il terroir ed il microclima fanno sì che gli ulivi producano dei frutti unici al mondo per intensità delle proprietà nutritive ed organolettiche.

Regola 2: la raccolta

Uno dei momenti fondamentali è la raccolta dei frutti che per Laudemio Frescobaldi è anticipata, prima della maturazione delle olive, nel mese di ottobre. Così facendo, vengono catturate tutte le proprietà sopra descritte che con l’avanzare della maturazione diminuiscono.

Regola 3: la frangitura

La frangitura avviene nel più breve tempo possibile, non oltre le 24 ore della raccolta, altrimenti le olive perdono tutte le loro proprietà. Frescobaldi possiede il proprio frantoio, internalizzando così l’intero processo produttivo – dalla coltivazione delle olive alla frangitura – quindi garantendol’eccellenza su tutta la catena del valore.

Regola 4: la selezione

Tutta la produzione dell’olio extra vergine di oliva Frescobaldi segue queste regole d’eccellenza produttive. Una volta prodotto, l’olio extra vergine di oliva viene assaggiato e solamente quello ritenuto di massima qualità viene selezionato come Laudemio Frescobaldi.

CARATTERISTICHE TECNICHE 

Il Laudemio Frescobaldi si presenta agli occhi di un colore unico, limpido, verde smeraldo e al naso con profumi di erba falciata e carciofo, al palato ha persistenza con un sapore molto intenso di frutta fresca e piacevolmente piccante. Il Laudemio Frescobaldi ha un’acidità minima inferiore a 0,2%.

LA BOTTIGLIA DEL LAUDEMIO 

La scelta di una bottiglia a sezione ottagonale, dal design retrò delle bottiglie di profumo francesi, venne ideata per sottolineare e rafforzare l’eccellenza del Laudemio. Le sfaccettature e il vetro trasparente esaltano il colore e i luminosi riflessi dell’olio.

La bottiglia dell’olio Laudemioè iconica e riconoscibile al primo sguardo e con le sue linee austere ed eleganti impreziosisce ogni tavola. Ogni bottiglia riporta l’annata del raccolto caratteristica del Laudemio, a differenza dei comuni oli extravergini di oliva.

Le bottiglie vengono vendute in astucci singoli e viene consigliato di conservare la bottiglia nell’apposito astuccio per proteggere il Laudemio dagli effetti della luce. 

IL MERCATO

Sin dalla sua prima apparizione sul mercato italiano nel 1989, il Laudemio Frescobaldisi impose come pregiato prodotto di nicchia, apprezzato per la sua grande qualità e tipicità.  Negli anni Novanta vennero esplorati altri mercati, soprattutto europei, conquistati dalla cultura alimentare mediterranea e dalla tradizione olivicola toscana (Germania e Regno Unito). 

Oggi il Laudemio Frescobaldi è esportato soprattutto negli Stati Uniti e in Giappone, che coprono circa il 60% del volume: un successo che fa del Laudemio Frescobaldi un indiscusso ambasciatore della cultura agroalimentare toscana nel mondo, in modo particolare per i consumatori che privilegiano prodotti di qualità Premium. 

Negli ultimi dieci anni la produzione di Laudemio Frescobaldi ha seguito un trend di crescita, destinate alla ristorazione di alto livello (in Italia e all’estero), alle enoteche e alle gastronomie.  

Si ringrazia Cinzia Ghilotti

Iscriviti alle
newsletter