Terra Nuda

Triennale Milano, una lectio del fotografo Pio Tarantini sullo stile inquieto

Il linguaggio eclettico di un testimone del tempo. Una serie di eventi organizzati dall’Afip  International, l'Associazione Fotografi Italiani Professionisti in collaborazione con Cna Professioni

Olio Officina

Triennale Milano, una lectio del fotografo Pio Tarantini sullo stile inquieto

Pio Tarantini, fotografo, critico e docente di fotografia sarà il protagonista del terzo appuntamento primaverile con le Lezioni Magistrali di Fotografia e Dintorni. In conversazione con Enrica Viganò, critico e curatore, e Elio Franzini, docente di Estetica, Tarantini evidenzierà alcuni aspetti legati al linguaggio e agli stili della fotografia nella sua produzione.

Pio Tarantini ripercorrerà alcuni momenti salienti della sua storia fotografica e intellettuale, con particolare attenzione all’aspetto eclettico della sua produzione, molto articolata su diverse tematiche e consolidata nell’arco di 45 anni di attività. La diretta streaming QUI 

Pio Tarantini, nato nel 1950 nel Salento, ha compiuto studi classici a Lecce e poi Scienze Politiche all'Università Statale di Milano, dove vive dal 1973. Esponente della fotografia italiana contemporanea in quanto autore e studioso ha realizzato in più di quaranta anni un corpus molto ricco di lavori fotografici esposti in molte sedi italiane pubbliche e private.

Ha realizzato una decina di volumi fotografici e le sue ricerche sono state presentate o recensite dai più importanti critici italiani. Dalla fine degli anni ottanta scrive di fotografia collaborando nel corso degli anni con molte riviste; insegna linguaggio fotografico e sulla materia tiene corsi e conferenze.

In qualità di saggista ha pubblicato tra l’altro, negli anni più recenti, due volumi: Fotografia. Elementi fondamentali di linguaggio, storia, stile (2011) e Fotografia araba fenice. Note sparse tra fotografia, cultura e il mestiere di vivere (2014).

Sue opere sono conservate presso collezioni private e istituzioni pubbliche tra cui il Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo.

Enrica Viganò è critico, giornalista e curatore indipendente. Forte di una lunga esperienza nel campo della cultura fotografica nel 1997 fonda a Milano ADMIRA, studio specializzato nell’ideazione e organizzazione di mostre, eventi e manifestazioni specificatamente indirizzate al mondo della fotografia. Ha curato centinaia di mostre, molte delle quali hanno itinerato in sedi internazionali. Dal 2005 è membro di Oracle, l’associazione internazionale di curatori di fotografia.

Elio Franzini (Milano, 1956), filosofo e accademico, è docente di Estetica presso l’Università Statale di Milano. Franzini ha indagato sul fronte storico e teoretico alcuni temi cruciali dell'estetica, quali la creazione artistica, il simbolo, l'immagine, la costituzione dell'oggetto estetico nel tempo e nello spazio. Ha pubblicato numerosi volumi tra i quali I simboli e l'invisibile. Figure e forme del pensiero simbolico, Milano, Il Saggiatore, 2008 e il più recente Filosofia della crisi, Milano, Guerini e Associati, 2015.

Lectio Magistralis di Fotografia e dintorni. Triennale di Milano (viale Alemagna 6), Salone d’Onore

Martedì 6 giugno, ore 19.00. Ingresso gratuito (fino esaurimento dei posti)

Iscriviti alle
newsletter