Terra Nuda

Tutto pronto per la XII edizione della Giornata dimostrativa di raccolta in continuo delle olive

Due appuntamenti. Il primo a Valenzano, venerdì 10 novembre, dove sarà possibile osservare il comportamento agronomico delle cultivar Leccino e Favolosa, tolleranti a Xylella e allevate con il sistema superintensivo. Il secondo si svolgerà a Cerignola il 17 novembre, e sarà possibile in questo caso osservare il superintensivo più antico d’Italia, dell’età di 17 anni!

Olio Officina

Tutto pronto per la XII edizione della Giornata dimostrativa di raccolta in continuo delle olive

La Giornata dimostrativa di raccolta in continuo delle olive, giunta alla XII edizione, si propone di illustrare le attività di sperimentazione condotte sulla olivicoltura superintensiva dai ricercatori del DiSAAT dell’Università di Bari.

Questo innovativo sistema colturale, che ormai affianca l’olivicoltura tradizionale e intensiva in tutta Italia, consente un drastico abbattimento del fabbisogno della sempre più rara e costosa manodopera e, quindi, di ridurre notevolmente i costi di produzione dell’olio extravergine di oliva.

Nel corso della Giornata si potranno osservare portamento, vigoria, produttività e risposta alla raccolta meccanica in continuo di olivi adulti appartenenti a 12 differenti cultivar italiane allevate ad altissima densità di impianto (SHD) tra cui Cima di Bitonto, Coratina, Frantoio, Fs- 17/Favolosa, Leccino, Maurino, Nociara, Peranzana, Urano/Tosca, a confronto con quelle di riferimento Arbequina, Arbosana.

L’oliveto sperimentale è stato realizzato nel 2006 con sesto di impianto di 4,0 m x 1,5 m (1.667 alberi per ettaro) ed è entrato in produzione nel 2008, al terzo anno dalla messa a dimora; la raccolta 2017 è la decima consecutiva. La macchina raccoglitrice-scavallatrice trainata è una PELLENC CV5045.

L'appuntamento dunque è per il 10 novembre 2017, a partire dalle ore 9, presso il Centro Didattico-Sperimentale «P. Martucci» dell’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, a Valenzano, in provincia di  Bari, lungo la Strada Provinciale per Casamassima, al km 3.

PROGRAMMA VALENZANO

Ore 9,00 Interventi

Giacomo Scarascia Mugnozza, direttore del Dipartimento di Scienze Agro-Ambientali e Territoriali

Salvatore Camposeo, docente di Arboricoltura generale Università di Bari

Simone Pascuzzi, docente di Meccanica Agraria Università di Bari

Giuseppe Rutigliano, manager Italia - Agromillora Iberia S.L.

Fausto Balducci, Volentieri Pellenc S.r.l.

Ore 10,00

Prova dimostrativa di raccolta in continuo delle olive con la macchina scavallatrice PELLENC CV5045

PROGRAMMA CERIGNOLA

Il secondo appuntamento, invece, si svolgerà a Cerignola il 17 novembre, dove sarà possibile in questo caso osservare il superintensivo più antico d’Italia, dell’età di 17 anni!

L'incontro si svolgerà presso l'ITAS «G. Pavoncelli», Corso Scuola Agraria Cerignola (Foggia). 

L'oliveto super intensivo: agronomia, difesa e raccolta meccanica


Anna Cammalleri, direttore Generale USR Puglia

Pio Mirra, preside Itas G. Pavoncelli

Salvatore Camposeo, docente all'Università degli Studi di Bari

Michele Curci, Bayer

Caggiano Michele, Choncimer

Giuseppe Rutigliano, Agromillora

Emanuela Daddetta, Itas G. Pavoncelli

Invito_Evento olivo superintensivo _2017

Coordinatore: Gianluca Chieppa (A.R.P.T.R.A.)

Invito_Evento olivo superintensivo _2017

Ore 10.30

Oliveto didattico super intensivo, dimostrazione di raccolta meccanica in continuo delle olive


Iscriviti alle
newsletter