Terra Nuda

Un premio per gli oli dei frantoiani (e olivicoltori) più bravi

È disponibile il regolamento della seconda edizione del concorso “Olio e Frantoio”, per le produzioni della campagna olearia 2018/2019. Non sarà facile, visto il notevole calo produttivo che si sta registrando, ma la qualità è sempre l’obiettivo primario

Olio Officina

Un premio per gli oli dei frantoiani (e olivicoltori) più bravi

Possono partecipare al concorso gli olivicoltori individuali o associati, i frantoiani e le cooperative oleicole di olio regolarmente iscritti sul forum olioefrantoio.it. 

Quest’anno la gara è giunta alla sua seconda edizione, dopo il successo della prima. Non sarà facile, viste le premesse poco lusinghiere. Pare infatti che in Italia vi sia un calo netto e che le 200 mila tonnellate non è detto che si raggiungano, ma staremo a vedere.

Intanto l’impegno non si ferma mai. L’obiettivo del concorso, sostenuto come media partner da Olio Officina, è diffondere e valorizzare gli oli extra vergini ottenuti da frantoiani e olivicoltori. 

Gli oli ammessi al concorso sono soltanto extra vergini ottenuti conformemente alla normativa Comunitaria vigente in materia di classificazione degli oli di oliva, e che provengano da aree territoriali definite. 

Gli oli che possono essere presentati al concorso devono inoltre provenire da un lotto omogeneo d’olio di almeno 100 litri, il qual deve essere ottenuto dalla lavorazione di olive prodotte nell’annata agraria corrente. E, particolare non trascurabile, ogni candidato può presentarsi al concorso al massimo con due oli diversi. 

Il concorrente deve inviare alla segreteria organizzativa 4 bottiglie di olio, ciascuno dalla capacità di almeno 0,50 litri, accompagnati dal modulo di iscrizione, entro il 30 gennaio dell’anno corrente. Un campione deve restare in suo possesso. Ogni campione deve essere confezionato ed etichettato a norma di legge. Ulteriori informazioni si possono ricavare dal regolamento, che può essere richiesto all’indirizzo info@frantoiofontanalaura.it

Iscriviti alle
newsletter