Terra Nuda

Xylella fastidiosa dell'olivo, la decisione di esecuzione Ue con la demarcazione della zona infetta

Olio Officina

Xylella fastidiosa dell'olivo, la decisione di esecuzione Ue con la demarcazione della zona infetta

Dopo l'approvazione della bozza della mappa della nuova demarcazione pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea del 29 giugno 2018 è stata ora pubblicata anche la Decisione di esecuzione (UE) 2018/927 della Commissione del 27 giugno 2018, la quale modifica la decisione di esecuzione (UE) 2015/789 relativa alle misure per impedire l'introduzione e la diffusione nell'Unione della Xylella fastidiosa (Wells et al.).

Tale Decisione - va precisato - indica la nuova demarcazione della zona infetta e richiede di estendere al più presto la nuova delimitazione oggetto di misure di contenimento, visto che il rischio di ulteriore diffusione dell'organismo specificato nel resto del territorio dell'Unione è aumentato con l'inizio della stagione di volo degli insetti vettori.

In attesa che il Servizio Fitosanitario della Regione Puglia delimiti la nuova zona cuscinetto, la Decisione UE elenca i comuni ricadenti nella nuova zona infetta, ovvero: le intere province di Lecce e Brindisi; nonché, in provincia di Taranto, i comuni di  Avetrana, Carosino, Crispiano, Faggiano, Fragagnano, Grottaglie, Leporano, Lizzano, Manduria, Martina Franca, Maruggio, Monteiasi, Montemesola, Monteparano, Pulsano, Roccaforzata, San Giorgio Ionico, San Marzano di San Giuseppe, Sava, Statte, Taranto e Torricella; mentre, in provincia di Bari, il solo comune di Locorotondo.

L'intera Decisione 2018/927 è consultabile QUI.

La foto di apertura è di Olio Officina

Iscriviti alle
newsletter