Terra Nuda

Xylella, stanziati i primi 30 milioni di euro per i reimpianti

I fondi riguardano la misura 5.2 del Psr Puglia

Olio Officina

Xylella, stanziati i primi 30 milioni di euro per i reimpianti

A partire da giovedì 20 giugno sarà ufficiale lo stanziamento dei primi 30 milioni sulla misura 5.2 del Piano di Sviluppo Rurale della Regione Puglia per favorire i reimpianti ed il riavvio dell’olivicoltura salentina compromessa dalla xylella. A comunicarlo è Italia Olivicola. È quanto è emerso oggi al termine dell’incontro del tavolo della filiera olivicola convocato presso il Ministero delle Politiche Agricole.

“Sarà necessario pensare in Salento ad una olivicoltura sostenibile, mettendo sempre al centro le cultivar resistenti, Favolosa e Leccino, e incentivando la ricerca di altre varietà italiane in grado di non soffrire questo maledetto batterio – ha sostenuto il presidente di Italia Olivicola Gennaro Sicolo-.

Per gli ulivi secolari ci saranno, sempre attraverso la Misura 5.2, incentivi per gli innesti che potrebbero salvare un patrimonio paesaggistico unico ed inimitabile”.

Nel corso dell’incontro di questa mattina presso il dicastero agricolo, i dirigenti hanno illustrato ciò che sta emergendo dalle negoziazioni in corso sulla nuova Pac, con la proposta italiana, osteggiata dalla Spagna, di modifica degli aiuti settoriali per l’olio di oliva sulla scia di quanto avviene per l’Ocm vino.

Si ringrazia per la notizia e la foto Pasquale Scivittaro

Iscriviti alle
newsletter