cibo

La sagra dei soliloqui sul cibo

La XV edizione dei Dialoghi di Pistoia, che si svolta dal 24 al 26 maggio, è dedicata al cibo. Alcuni relatori hanno anticipato il contenuto dei loro interventi sulle colonne di giornali nazionali. Lo storico Massimo Montanari (su “Domenica” del “Sole 24 Ore” del 19 maggio 2024) affronta […]

Alfonso Pascale


Quando il tema cibo entra in tv nel modo sbagliato

Non riesco quasi più a guardare la Tv “normale”. Domenica 16 ottobre, a proposito del 5 febbraio quale Giornata mondiale dell’alimentazione e della lotta allo spreco alimentare, dopo aver sentito trasmissioni importanti via radio, sono incappato nella coppia televisiva Fabio Fazio-Massimo Bottura. Improvvisamente, l’opera costante di centinaia di […]

Carlo Romito


Più qualità di informazione per olio, vino e cibo

Quando il caso riserva incontri inaspettati e ricchi di sapere. L’undicesima edizione di Olio Officina Festival ha creato le circostanze perfette per dialogare con Antonello Maietta e Luigi Franchi, entrambi vincitori del Premio Memory Vincenzo Caramia. Dal vino all’olio, dal concetto della ristorazione e il suo nuovo modo di essere narrato, fino alle pratiche comunicative di oggi, il palco in Sala Leonardo, presso il Palazzo delle Stelline, ha ospitato l’occasione per scoprire queste figure e il loro costante impegno per divulgare importanti temi e riflessioni

Francesco Lenoci


Messaggio in bottiglia. A proposito di cibo

Il cibo è frutto di felici incontri e scambi tra culture diverse. L’esaltazione dell’origine e dell’identità, senza una cultura alimentare che spieghi quanto lunghe siano le radici di un prodotto fino a diramarsi in luoghi lontanissimi, ha fatto crescere un gastronazionalismo pericoloso. Diventato nel tempo un potente alimentatore […]

Alfonso Pascale


Fino a che punto possono cambiare i nostri gusti alimentari?

Quando parliamo di cibo spesso dimentichiamo che cambiano i gusti di epoca in epoca, di luogo in luogo. I gusti sono influenzati dalle abitudini e dalle tradizioni, ma anche il nostro DNA influisce. Esistono, nella popolazione, i "supergustatori", ma questi sono pochi e non influenzano in ogni caso il gusto generale dei consumatori. Il naso vince sempre su tutti i sensi, quando proviamo piacere per il cibo. Scopriamo perché

Olio Officina


Mangiare è un atto erotico

È una questione molto intima e ha a che fare con l’istinto primario della sessualità. Le sensazioni di piacere trasmesse dal cibo utilizzano lo stesso linguaggio dell’erotismo. Tutti i sensi dialogano all’unisono, ma spesso si sottovaluta l’antica animalità che ci porta ad apprezzare un piatto, perché siamo addomesticati dalla civiltà. Abbiamo perso l’abitudine a toccare, leccare, annusare e persino ascoltare un cibo, anestetizzati dalla dimensione formale, sociale e conviviale del pranzo, diventando così sempre più sordi all’alchimia dei sensi

Paola Cerana


Iscriviti alle
newsletter