tag: le forme dell'olio

LE FORME DELL’OLIO 2021. THE EIGHTH EDITION OF THE INTERNATIONAL PACKAGING, INNOVATION AND VISUAL DESIGN CONTEST BEGINS

It is possible to participate starting from the 1st September. Closing date for entries is 30th November 2020. This most prestigious contest is aimed at packaging and commercial companies of extra virgin olive oils, but also vegetables preserved in olive oil and other related products. The award ceremony shall take place in Milan, Italy, on Friday 5th February 2021

Olio Officina


Aurum

Versione blend. Il collare di foglie d’olivo che abbraccia il collo della bottiglia è forgiato a mano in argento 925 e bagnato in oro per elettrodeposizione. Lo stesso bagno in oro viene effettuato sul marchio. La bottiglia è custodita in un cofanetto in tessuto. Si tratta di un extra vergine targato Gabrielloni, da cultivar Frantoio, Leccino, Coroncina, Orbetana, Piantone di Mogliano, Ascolana Dura e Tenera


Aurum Mignola

Versione monovarietale. La fogliolina di olivo che abbraccia il collo della bottiglia è una foglia vera di Mignola, disidratata e bagnata in oro per elettrodeposizione. Nel margine ha uno Swarovski. La foglia è legata a un cordino in alcantara, divenendo così un ciondolo. Lo stesso bagno in oro viene effettuato sul marchio. Un extra vergine targato Gabrielloni


Le Case di Lavinia. Le Terre di Vito

Due originali proposte per due confezioni realizzate da Carlo Coniglio per conto dell'Azienda Agricola Vernèra. Si tratta di due bottiglie di oli ottenute da olive Tonda Iblea, ispirate una alla dolce ed elegante Lavinia e l'altra a Vito, alto e ben vestito

Simei 2019. Quando la bottiglia d’olio è bella si vende di più

Dare valore all’olio extra vergine di oliva passando dalla cura del packaging e puntando su un design coerente, originale e innovativo. A Milano, nell’ambito del Simei, si è svolto un importante incontro sul tema con la partecipazione di designer italiani e spagnoli. È emerso un quadro interessante, che va oltre il marketing

Olio Officina


Rompere con il solito cliché

Le bottiglie a sezione quadra, con la solita etichetta chilometrica. In un mercato sempre più affollato, non si può scivolare nel bene commodity. I simboli che ornano l'etichetta – ci spiega Giuseppe Divita dell’Oleificio Guccione, che con Zahara ha conseguito la menzione d’onore al concorso Le Forme dell’Olio - si ispirano alla scrittura pittografica fenicia, mentre il font usato da’ un'idea di compostezza, riproducibilità e storicità

Olio Officina


Iscriviti alle
newsletter