tag: masseria pezze galere

Quel sogno di vivere a Pezze Galere, con gli orecchini e il rossetto a lavorare la terra

Lo produco, lo racconto. "Ho cambiato tutto delle mie giornate e per trasformare la Masseria mi sono trasformata anche io.  Non avendo nessuno da cui imparare, se non dai miei operai, ho cominciato a lavorare con loro. Oggi i tremila alberi e i settecento secolari li chiamo per nome"

Alba Guarini


È Giacomì, il monovarietale Coratina di Masseria Pezze Galere

SAGGIO ASSAGGIO. Il nome dell'olio fa riferimento a Giacomo Oronzo Semeraro, che nel 1859 iniziò ad impiantare alcuni olivi secolari nel suo terreno posto ai piedi dei colli di Cisternino. Ora, a distanza di anni, c'è Giacomo Francesco Semeraro, che insieme alla moglie Alba Guarini e al figlio Giacomo, coltiva 3 mila olivi ripartiti in 5 varietà su 26 ettari, tra cui la imbattibile oliva che prende nome da Corato

Renzo Ceccacci


Iscriviti alle
newsletter