Oliocentrico

Le vivaci sfumature di verde dell’olio Oro San Felice

Saggio Assaggio. Ci troviamo a Giano dell’Umbria, in provincia di Perugia, e più precisamente presso l’azienda Frantoio Speranza. Gestita da Valeria Massucci con notevole competenza, ma soprattutto con grande passione, la grande attenzione riservata a tutti i processi della filiera restituisce un extra vergine perfetto per accompagnare i strangozzi all’ortolana, fresco e decisamente erbaceo

Renzo Ceccacci


Tutta la cura per l’olivo nell’extra vergine “Passione”

Saggio Assaggio. La Cooperativa San Felice racconta una storia di forte legame tra soci frantoiani, i territori del Benaco e la coltura di questo arbusto millenario. Le cultivar più tipiche delle sponde del Lago di Garda - Casaliva, Frantoio e Leccino - danno vita all’olio di cui vi parliamo, con un’intensità di fruttato amaro e piccante medio – leggera che ben si sposa con qualsiasi tipologia di piatti di pari struttura gustativa

Sandro Conforti


Dalla Campania, l’extra vergine Ortice Riserva

Saggio Assaggio. Prodotto dall’azienda Frantoio Romano, si tratta di un monovarietale ottenuto da olive coltivate nelle Colline Beneventane. La cultivar Ortice sta riscuotendo un grande successo in questi ultimi anni anche grazie a un profilo sensoriale molto caratterizzato, perfetto per accompagnare formaggi stagionati

Marcello Scoccia


Claterna, l’olio dei colli bolognesi

Saggio Assaggio. A produrlo è Palazzo di Varignana, un’azienda giovane, collocata a Castel San Pietro Terme, ma già ben strutturata, come dimostrano i fatti. L’olio di cui vi raccontiamo è un monocultivar, ottenuto da sole olive Ghiacciola, caratterizzato da una punta piccante netta e persistente ma ben dosata

Luigi Caricato


Soprano, l’Evo portabandiera della Frantoi Berretta

Saggio Assaggio. La produzione olearia dell’azienda siciliana, con sede a Mirabella Imbaccari, è ripartita su due extra vergini monocultivar e tre blend, di cui uno Bio. Ottenuto da sola oliva Nocellara dell’Etnea, l’olio di cui vi parliamo è capace di sposare e arricchire molti piatti, come i paccheri al macco di fave e finocchietto

Renzo Ceccacci


Un olio fresco e versatile? L’extra vergine San Cassiano

Saggio Assaggio. Con la denominazione Veneto Valpolicella Dop, è ottenuto da sole olive Grignano. A produrlo è l’omonima azienda agricola con sede a Mezzane di Sotto, in provincia di Verona, che, a partire dal 2004, ha installato un moderno frantoio dotato di tecnologia continua per arrivare a produrre oli con marchio proprio. Molto versatile in cucina, e perfetto con pasta e fagioli, l’Evo di cui vi raccontiamo si presenta limpido e di colore giallo dorato

Renzo Ceccacci


Sillano, un extra vergine intenso e persistente

Saggio Assaggio. Prodotto dall’azienda vitivinicola toscana Carpineto – di cui sono proprietarie le famiglie Sacchet e Zaccheo - esprime la sua massima bontà se utilizzato a crudo su pesce, crudité e pinzimoni. Si tratta di un blend in cui vi si trova prevalentemente la varietà Frantoio, all’80%, ma è composto anche da Leccino, Pendolino e Moraiolo, che conferiscono all’olio un buon finale piccante

Alessia Cipolla


Dal vivace colore giallo – verdino, il monovarietale Olivvs Nocellara

Saggio Assaggio. A produrlo è Alberto Galluffo, dell’omonima azienda siciliana, iscritto nell’albo nazionale dei Tecnici esperti assaggiatori e abilitato quale Capo panel. Produce olio da trent’anni in un territorio eccellente per il clima e il paesaggio, a Fontanasalsa, in provincia di Trapani, capace di conferire alle produzioni peculiarità e caratteristiche uniche. L’extra vergine di cui vi parliamo è molto fluido all’assaggio, con amaro gradevole e piccante deciso

Renzo Ceccacci


Tutto il sapore dell’Italia olivicola

Sette oli per sette giorni. La Bosana, cultivar autoctona della Sardegna, restituisce un olio versatile, dal gusto vegetale di carciofo, che si sposa alla perfezione con le carni rosse ai ferri. Spostandosi in Sicilia, invece, vi consigliamo di assaggiare il filetto di merluzzo accompagnato da un monocultivar ottenuto dalla varietà Tonda Iblea, non ve ne pentirete

Olio Officina


La bellezza di un extra vergine sta nella sua unicità di sapori e armonie

Sette oli per sette giorni. Per ogni pietanza esiste un determinato olio che sa accompagnarla. Le zuppe di pesce richiederanno un extra vergine delicato, così come i formaggi si sposano meglio con sapori più decisi. Quindi, perché non diversificare l’olio che si utilizza in cucina a seconda del piatto? Noi di Olio Officina abbiamo pensato di consigliarvi un Evo per ogni giorno della settimana, con l’abbinamento culinario che riteniamo migliore

Olio Officina


L’Evo Gran Cru Villa Magra Frantoio è un prezioso alleato degli chef

Saggio Assaggio. Capace di esaltare tantissimi piatti, l’extra vergine di Frantoio Franci ha il fruttato deciso ed è ricco di profumi erbacei fini. Il percorso di Franco e Fernando Franci nel mondo dell’olio è iniziato oltre settant’anni fa quando decisero di ristrutturare un fienile per adibirlo a frantoio e il 1996 è l'anno in cui celebrarono la stampa della loro prima etichetta

Renzo Ceccacci


Le note di oliva verde restano vive al naso nell’olio Italiano non filtrato

Saggio Assaggio. Prodotto dall’azienda siciliana Bonolio, che dal 1934 ad oggi è cresciuta a tal punto da divenire tra le più importanti della Sicilia, l’extra vergine recensito comprende un mix di cultivar siciliane, della Calabria e della Puglia rivelandosi vellutato all’assaggio. Per garantire la massima trasparenza ai consumatori, ogni etichetta è dotata di un sistema di tracciabilità

Alessia Cipolla


Iscriviti alle
newsletter