tag: xylella

La sentenza non lascia spazio a interpretazioni: bloccati gli espianti degli ulivi pugliesi affetti da Xylella

I provvedimenti con cui la Regione aveva disposto l’estirpazione degli alberi malati sono stati sospesi. Con ogni probabilità, si ripeterà quanto accaduto in passato, quando per non abbattere 47 ulivi malati, ne sono morti 3.100. Il presidente della Cia Puglia Gennaro Sicolo chiede a gran voce alla magistratura di ascoltare e rispettare le richieste di scienziati e ricercatori, che in questi anni hanno condotto infinite ricerche per studiare le evoluzioni del batterio. Il patrimonio olivicolo pugliese va tutelato, e per farlo occorre dare spazio a coloro che lavorano costantemente sul campo

Roberto De Petro


Occhi puntati su DAJS. Quando un territorio scommette sulle proprie forze

È l’acronimo di Distretto Agricolo Jonico Salentino. Agricolo, non industriale, perché si tratta di un’area storicamente ad alta vocazione agricola. Dopo la terribile tragedia della Xylella, sarà possibile generare un’economia e risorgere dalle ceneri degli ulivi devastati dal batterio?

Anna Maria Sabetta


Xylella, prosegue la ricerca con il progetto Biovexo

Biocontrol of Xylella and its vector in Olive Trees for Integrated Pest Management è l’iniziativa sostenuta dal programma di ricerca Horizon 2020, con l’importante e ambizioso obiettivo di fornire delle soluzioni mirate al batterio. L’International Olive Council, Coi, ha partecipato all’evento per raccogliere informazioni in merito agli sviluppi e ai progressi scientifici finora raggiunti, così da poter adottare nuove strategie alla luce dei bisogni degli olivicoltori

Olio Officina


Xylella, parte il nuovo piano d’azione per il contenimento

Pronto un opuscolo con tutte le informazioni che è possibile scaricare in formato Pdf. La mission è chiara, e consiste nel voler informare i cittadini pugliesi in merito alle misure di prevenzione adottate per contrastare l’epidemia che ha colpito gli ulivi del Salento e che sta avanzando anche in altre aree. Il coinvolgimento, volto a creare una maggiore consapevolezza, non è limitato alle attività di comunicazione, ma viene chiesto a quante più figure possibili, soprattutto studenti, agricoltori e tecnici, di partecipare al monitoraggio civico di Sputacchina, uno dei principali vettori del batterio in questione, per poter agire in modo più tempestivo

Info Xylella

I trattamenti con Nuovolivo per contrastare la Xylella sono stati inefficaci

Dopo cinque anni di analisi e studio, l’applicazione del detergente non ha avuto buoni esiti. I dati pubblicati dall’Osservatorio fitosanitario della Regione Puglia hanno smentito quanto affermato dalla rivista Crop protection, dove si sosteneva che l’impiego del prodotto avrebbe la capacità di abbattere circa il 99% della carica di Xylella. Non è così. Il report ufficiale non conferma nessuna riduzione dell’attività batterica e neppure i benefici riscontrati sono associabili al suo utilizzo

Info Xylella


Cosa si sta facendo in merito alla Xylella degli olivi?

Il 4 novembre 2021, al Senato, il Ministro alle Politiche agricole Stefano Patuanelli risponde all’interrogazione del senatore Dario Stefano

Olio Officina


Xylella, l'epidemia dimenticata

Dieci anni di fallimenti nella lotta al batterio in Puglia. Un video reportage

Giacomo Semeraro


nota stampa

Numeri da paura: persi in otto anni 33mila posti di lavoro nel Salento causa Xylella

“Sulla Xylella fastidiosa c’è ancora una tremenda sottovalutazione del problema perché, evidentemente, non si vuole cogliere la drammaticità dei danni economici e sociali che il fenomeno produce”. È quanto sostengono in una nota congiunta il presidente di Confagricoltura Puglia e Taranto Luca Lazzàro, nonché i presidenti di Confagricoltura Brindisi Antonello Bruno e di Confagricoltura Lecce Maurizio Cezzi

Olio Officina

Verso quale futuro per gli olivi nel Salento?

A volta giova ricordarlo. Il grande dramma della Xylella fastidiosa sembra non interessare nessuno, in primo luogo le Istituzioni locali, a seguire tutti gli altri, perfino quella che arditamente si definisce "società civile"

Olio Officina


La differenza, il confronto

Scenari dal Salento. Piante suscettibili a Xylella innestate, circa 8 anni fa, con Leccino. Sono le uniche verdi. Nelle zone ancora integre vale la pena tentare di salvare i millenari. In queste aree già stanno tentando di far passare l'idea che è molto più semplice il reimpianto con Favolosa eccetera, che tentare di salvare il patrimonio ultra secolare

Giovanni Melcarne


Disastro Xylella, le incongruenze delle Istituzioni

Come tutti ormai sono al corrente, la Puglia è stata di fatto abbandonata a se stessa. Ultima notizia in ordine temporale, il divieto di impianto di altre colture in terreni ove allignano olivi nel Salento. Nonostante le aziende siano state colpite duramente dal terribile batterio, non vi sono per loro alternative: i loro terreni devono continuare a ospitare cimiteri di olivi. Gli imprenditori condannati a non fare impresa. Le gravi responsabilità del ministro dei Beni culturali Dario Franceschini non hanno scusanti

Giovanni Melcarne


nota stampa

Xylella, in Puglia approvato il Piano di azione 2021

Con il supporto operativo dell’Agenzia Regionale Arif, da maggio ad ottobre saranno passati al setaccio 240 chilometri quadrati di territorio e analizzate al laboratorio oltre 200 mila piante al fine di diagnosticare l’eventuale presenza dell’organismo nocivo e impedirne la proliferazione

Olio Officina

nota stampa

Xylella olivi, un contributo pubblico di 30 milioni su programma di investimento di oltre 48 milioni di euro

Anche il secondo programma, “Radici Virtuose”, presentato dal Distretto agroalimentare di qualità Jonico Salentino, al quale partecipano 96 aziende, ottiene il finanziamento da parte del Ministero delle Politiche agricole  

Olio Officina


È possibile la rinascita dell’olivicoltura salentina dopo il dramma Xylella?

Nel corso della decima edizione di Olio Officina Festival, appuntamento giovedì 4 febbraio con alcuni tra i protagonisti più tenaci e determinati nel contrastare l’avanzata del batterio. Ci saranno i ricercatori Donato Boscia e Pierfederico La Notte; e con loro il giornalista del Foglio Luciano Capone. Tutto un focus su una questione irrisolta sulla quale però non si demorde. Di questo e altro ancora leggerete di qui in avanti

Olio Officina


Quel che dovrebbe fare una politica seria

Sostiene l'agronomo Giovanni Melcarne: "Un piano di rigenerazione del Salento, degno di tale nome, non può prescindere da un piano strategico per l'estirpazione delle piante morte per Xylella e del loro riutilizzo per fini energetici. Viceversa non si vedrà mai luce in fondo al tunnel"

Olio Officina


Gli olivi della Tap nel Salento ritornano in loco

Ora che la Trans Adriatic Pipeline è realtà, e il gasdotto transnazionale è divenuto operativo, svaniscono tutti gli anni di forti proteste, ricorsi e denunce. Il paesaggio è salvo, come era prevedibile. A parte la Xylella, che nel frattempo ha mietuto tante vittime tra gli alberi. Resta encomiabile l’attenzione posta nei confronti delle piante e del territorio

Roberto De Petro

Quale uliveto per il futuro. Il modello Favolosa spiegato da Nicola Ruggiero

Questa cultivar, altrimenti nota con il nome di Fs-17, è l’arma della speranza nelle mani degli olivicoltori della Puglia, e del Salento in particolare, alle prese con il flagello della Xylella. Ma, più in generale, è un modello razionale, sostenibile e conveniente adattabile a qualsiasi forma di allevamento e a ogni sistema produttivo in base alla localizzazione del terreno, alle sue caratteristiche e alle dimensioni aziendali

Nicola Ruggiero


nota stampa

Interventi riservati ai frantoi: prorogati al 6 novembre i termini per le domande

Per il "Piano rigenerazione olivicola della Puglia" si prolungano i termini per le domande delle aziende comprese nel secondo elenco beneficiari. Con una dotazione pari a 35milioni di euro, la misura è destinata ai frantoi oleari, incluse le cooperative di trasformazione nel settore oleario con gli stabilimenti ubicati nell’area infetta da Xylella

Olio Officina


Una iniziativa internazionale per la ricerca di soluzioni nel contrasto a Xylella

Il Progetto Biovexo è partito il primo maggio 2020 e ha durata quinquennale. Svilupperà una serie di sostanze naturali ed antagonisti microbici che, usati in modo integrato, sono mirati al controllo del batterio e del suo insetto vettore

Info Xylella


La Xylella avanza. Nell’indifferenza di molti

Lo scenario è questo. Non è bene avere una visione negativa dell'olivicoltura, occorre guardare avanti, certo, ma è bene anche trovare soluzioni e cercare di fronteggiare l’avanzata del batterio

Francesco Caricato

Iscriviti alle
newsletter