AUTORI

Alessia Placchi

Alessia Placchi

Milanese, 24 anni, laureanda in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Milano, con una tesi in diritto internazionale e tutela della proprietà intellettuale. Impegnata, oltre che nelle relazioni internazionali, nel promuovere l'export e l'immagine dell'Italia in Oriente, con particolare riferimento al mercato cinese. L’interesse per i temi dell’agroalimentare italiano è un imprinting di famiglia: la madre, Anita Lissona, ha fondato e dirige Lead Communication con cui si occupa da oltre 20 anni della comunicazione di importanti realtà del settore.

Milanese, 24 anni, laureanda in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Milano, con una tesi in diritto internazionale e tutela della proprietà intellettuale. Impegnata, oltre che nelle relazioni internazionali, nel promuovere l'export e l'immagine dell'Italia in Oriente, con particolare riferimento al mercato cinese: dopo uno stage professionale alla Camera di Commercio Italiana a Pechino, continua a mantenere rapporti di collaborazione con l'organizzazione, per cui ha realizzato l'overview della xxx uscita del "Quaderno" dedicato al tema Food che Olio Officina Magazine pubblica in anteprima. L’interesse per i temi dell’agroalimentare italiano è un imprinting di famiglia: la madre, Anita Lissona, ha fondato e dirige Lead Communication con cui si occupa da oltre 20 anni della comunicazione di importanti realtà del settore.

Gli articoli di Alessia Placchi

Il Made in Italy in Cina

La Cina attiverà ulteriori 2,2 miliardi di euro, quasi un quinto della nuova crescita delle importazioni di alimentare italiano a livello mondiale, arrivando ad assorbire 6,7 miliardi di importazioni nel 2018 (4. ultima puntata)

Alessia Placchi


Cina, ostacoli da superare

Prosegue l’indagine. Questa volta si affrontano le barriere di mercato, quindi i canali distributivi e la vendita al dettaglio, oltre alle barriere legali e normative, senza trascurare temi come i controlli, le certificazioni necessarie e i prodotti vietati (3. continua)

Alessia Placchi


Il mercato cinese del food

I principali “diver” della crescita. Il prestigio e la fama mondiale di cui gode la cucina italiana hanno avuto un peso determinante. (2. continua)

Alessia Placchi


L’agroalimentare italiano in Cina

Nel mezzo di una crisi finanziaria senza precedenti, il Made in Italy non si arrende e crea nuove opportunità. Una accurata analisi del settore food & beverage ci fa comprendere come il Paese che fu dominio assoluto di Mao sia oggi il più grande mercato mondiale della vendita al dettaglio

Alessia Placchi


Iscriviti alle
newsletter