Olio
Officina
Festival

Milano

14a Edizione

Sinesio di Cirene e il suo “Elogio della calvizie”

Libri per l’estate 2024. Una testa senza capelli - assicura Sinesio - è segno di saggezza, di integrità morale, persino di buona salute; quella capelluta, invece, di tutto l’opposto. Le prove a favore della sua tesi non mancano al retore, il quale è abilissimo nell’arte della persuasione e ne trova perciò di schiaccianti nella storia, nella poesia, nella filosofia. Ma le ragioni per cui il suo Elogio non può lasciarci indifferenti non finiscono qui, per questo non possiamo che consigliarvi il volume a cura, e con la traduzione, di Anna Rotunno, la quale restituisce un’edizione critica che per la bellezza, novità e intelligenza delle sue soluzioni va subito a divenire reference per l’italiano

Marco Lanterna

Lo stato del comparto oleario al 31 maggio 2024

Secondo i dati forniti dall'Icqrf, sulla base dei dati contenuti nei registri telematici dell'olio, gli operatori del settore risultano pari a 22.734, dei quali restano in giacenza 203.186 tonnellate di olio da olive con riduzione del 9,1% rispetto al 30 aprile scorso (223.409 t). Le giacenze di olio sono inferiori (-29,8%) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno

Olio Officina


La via italiana al vivaismo olivicolo ad alta densità con cultivar autoctone

Appuntamento a Castel San Pietro Terme mercoledì 12 giugno, presso Agrivar, nell’ambito di Enovitis in campo, per un incontro da non perdere, organizzato da Olio Officina a partire da un tema molto attuale, soprattutto in ragione di un cambiamento climatico che ci impone di trovare con la massima urgenza le migliori e più efficaci soluzioni per affrontare al meglio i nuovi scenari produttivi. L’olivicoltura italiana necessita di nuovi impulsi e, soprattutto, di nuove varietà

Olio Officina


Valori, sapore, cultura. Al G7 l’olio Bio Young firmato Pantaleo ricoprirà un ruolo chiave

Avrà infatti l’importante compito di diffondere la tradizione di uno dei prodotti più rappresentativi della dieta mediterranea, l’olio extra vergine di oliva. Come? Omaggiando con ottocento bottiglie tutti i giornalisti che parteciperanno all’evento, dal 13 al 15 giugno a Fasano. Inoltre, il logo scelto dall’Italia per la presidenza è un ulivo secolare, stilizzato che, ramificandosi, unisce in modo dinamico e costruttivo il rapporto fra il Sud e il Nord

Olio Officina


Le vivaci sfumature di verde dell’olio Oro San Felice

Saggio Assaggio. Ci troviamo a Giano dell’Umbria, in provincia di Perugia, e più precisamente presso l’azienda Frantoio Speranza. Gestita da Valeria Massucci con notevole competenza, ma soprattutto con grande passione, la grande attenzione riservata a tutti i processi della filiera restituisce un extra vergine perfetto per accompagnare i strangozzi all’ortolana, fresco e decisamente erbaceo

Renzo Ceccacci


Visioni

C’è un luogo in cui olio, solidarietà e sport dialogano e danno vita a cose bellissime

Si tratta del World Triathlon Para Cup Taranto 2024, evento appena conclusosi che ha dato spazio ai talenti dei diversi sport che compongono la disciplina di esprimersi. In questo contesto, la storica azienda olearia Nicola Pantaleo si è fatta sostenitrice del progetto, trovando nell’iniziativa non solo un momento solidale importante, ma anche l’occasione per raccontare e diffondere i benefici dell’extra vergine per gli atleti

Olio Officina


L’agricoltura capitalistica del nemico di Cartagine

I grandi agronomi della storia. Tanto la Grecia quanto Roma conobbero una fioritura rigogliosa di opere agronomiche. Le date della loro composizione si dispiegano tra il secondo secolo avanti Cristo e il secondo dopo Cristo, e possiamo presumere si tratti delle espressioni più significative che le scienze agrarie seppero produrre nel lungo arco della civiltà di Roma. La più antica porta il suggello di Marco Porcio Catone, l'inflessibile censore, l'implacabile alfiere della distruzione di Cartagine, di cui proclamò la necessità di distruggere ogni vestigio, salvando solo il trattato agronomico di Magone, il maestro di agronomia della cultura punica

Antonio Saltini


Design Contest

2024
I profumi e i colori di Villa Barbera racchiusi in una elegante gift box

I profumi e i colori di Villa Barbera racchiusi in una elegante gift box

Si tratta di una maestosa abitazione, situata al centro della Conca d’Oro di Palermo, che dà il nome anche alla linea composta dagli extra vergini Bio Igp Sicilia e Dop Valle del Belice dell’azienda Manfredi Barbera & Figli. Ogni elemento grafico vuole essere un chiaro ricordo al luogo in cui la struttura è accolta

2024
La cultura culinaria abruzzese incarnata dall’Olio Santo

La cultura culinaria abruzzese incarnata dall’Olio Santo

L’olio piccante, in passato, non si limitava ad essere utilizzato come un semplice condimento, ma veniva spesso in soccorso in caso di malesseri e malattie. Fattorie Frentane ha presentato alle Forme dell’Olio un design moderno e accattivante, capace di dialogare e accogliere un prodotto della tradizione

2024
Natura Viva è l’olio dall’anima scoppiettante come l’Etna

Natura Viva è l’olio dall’anima scoppiettante come l’Etna

Presentata dalla storica azienda siciliana Manfredi Barbera & Figli alle Forme dell’Olio, la gift box è una riproduzione dell’identità del vulcano che sovrasta il territorio dove si produce la Nocellara Etnea, varietà di oliva alla base dell’extra vergine di cui vi raccontiamo

Pics

L’olivicoltura d’alta quota ha questi volti

Quelli che vedete sono alcuni tra i protagonisti della rinascita degli olivi posizionati in slta collina e in aree montane. Vengono tutti dalla Liguria, dove è nato il movimento culturale TreeDream. Hanno tutti un obiettivo importante: evitare l’abbandono della coltivazione in quei territori dalla orografia complessa. In questa foto trovate i volti di chi crede nella olivicoltura quale presidio del paesaggio e delle comunità rurali: Giuseppe Stagnitto, portavoce TreeDream; Samuele Cama, maestro di muretti a secco; Luciano Gallizia, presidente Cooperativa di Arnasco; Nicola Piccardo, olivicoltore; Fabio Dell’Oriente, oloivicoltore; e Flavio Lenardon, presidente movimento culturale TreeDream

Olio Officina

MICA 2024, al via il concorso per condimenti, aromatizzati, sottoli e altro

Sono ufficialmente aperte le iscrizioni per la seconda edizione del Milan International Condiments Award, concorso ideato da Olio Officina e volto a valorizzare le molteplici produzioni di condimenti, salse e conserve che guardano a un’attenta cura degli ingredienti, a partire dall’olio utilizzato. L’obiettivo principale consiste nel sensibilizzare i consumatori, gli operatori professionali del canale HoReCa e della distribuzione, ad aprirsi a una nuova visione di tali prodotti. Per aderire c’è tempo fino al 31 luglio 2024

Olio Officina


Quando si rivoluzionò la potatura degli olivi

Alfredo Roventini e Leone Musi sono i nomi di coloro che segnarono un prima e un dopo nell’affrontare tale pratica. All’interno del volume di cui vi parliamo rivedono la luce, dopo anni di oblio, La ricostituzione olivicola attraverso la potatura e La potatura degli olivi due testi fondamentali per il comparto e per gli addetti ai lavori, di cui sono rispettivamente gli autori. Il libro è stato pubblicato dal Circolo di promozione turistica e culturale Badivecchia di Monteverdi Marittimo

Alessandro Colletti


Oliocentrico

Oliocentrico N 33

Oliocentrico N 33

È un numero interamente dedicato a Olio Officina Festival 2023, con un focus dettagliato sui principali protagonisti dell’happening annuale, di cui ora sono disponibili peraltro anche le date del 2024. Non meno fondamentale lo sguardo di approfondimento sugli extra vergini, con le recensioni riportate nella sezione “saggi assaggi”, quindi a seguire lo spazio alle consuete rubriche e, in chiusura, il momento di riflessione sugli aceti, nella sezione “Oxos”

Oliocentrico N 32

Oliocentrico N 32

È disponibile il nuovo numero della nostra rivista di “saggi assaggi” di extra vergini, con le recensioni dettagliate e gli articoli di approfondimento, con tante interessanti segnalazioni, così da poter vivere questo inizio di primavera 2023 in un’ottica tutta  oliocentrica. Il “Ritratto di Oleofilo” è dedicato ad Alberto Fachechi, pioniere con l’olio di lentisco di una rinascita del Salento oleario orfano degli olivi decimati dalla Xylella

Oliocentrico N 31

Oliocentrico N 31

Ecco il numero della rivista dei “saggi assaggi” che abbraccia due tempi distinti, a cavallo del 2022 e del 2023, con tutti i buoni auspici del caso. Tante le recensioni, oltre alla segnalazione dei Premi Platino del Milan International Olive Oil Award. E tanto, tanto altro. Per esempio: l’icona Taggiasca, esaltata dalla grande inventiva e originalità delle sorelle Mela. E, per restare in tema, la recensione del libro Storia della Taggiasca

Oliocentrico N 30

Oliocentrico N 30

È tempo di olivagione, e per salutare come si deve la raccolta delle olive, lo abbiamo fatto con una copertina ad hoc, a firma di Giulia Serafin. Tanti i contenuti di questo ricchissimo numero della nostra rivista digitale sfogliabile: si va dall’annuncio della pubblicazione di una Agenda oliocentrica ai tanti saggi assaggi preceduti dalle teste di serie del Milan International Olive Oil Award, e tanto, tanto altro

Una “underground experience” tra frantoi ipogei, letteratura e arte

Un accostamento insolito per un luogo che trasuda di memoria contadina. La manifestazione, al suo secondo anno, ha visto Melendugno e Borgagne protagonisti con alcuni dei loro frantoi, quali il semipogeo di quest'ultimo, il trappeto ipogeo Potì e, infine, il frantoio San Francesco e ha restituito svariate forme di bellezza e cultura attraverso mostre, performance, musica dal vivo e degustazioni

Carla Testa


L’Evo Bio Castello di Meleto, fluido e dal piccante vivace

Saggio Assaggio. Le mura del castello custodiscono più di mille anni di storia, iniziata nell’XI secolo con i Monaci Benedettini della Badia a Coltibuono. Oggi ospita una vigna prevalentemente dedicata alla produzione di Chianti Classico Docg, e un oliveto composto da circa 1.600 piante su oltre cinque ettari, coltivate a regime biologico. Da queste si ottiene l’extra vergine di cui vi raccontiamo che, grazie al suo amaro gradevole, accompagna alla perfezione una buona ribollita

Renzo Ceccacci


Gotha Alimentare

La Riviera Ligure

La Riviera Ligure

Fondata come mezzo di diffusione dei prodotti oleari della Ditta Sasso nel 1895, concedeva ampio spazio a tematiche localistiche e connesse al paesaggio ligure. Un radicale mutamento della pubblicazione avvenne nel 1899 che, sotto la direzione avanguardista di Mario Novaro, assunse un volto totalmente innovativo nella grafica e nella scelta dei contenuti

Accademia Italiana della Cucina

Accademia Italiana della Cucina

Fondata nel 1953 da Orio Vergani, il 29 luglio 2023 ha festeggiato il settantennale dalla fondazione. Per l’occasione, Poste Italiane ha emesso un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “il Patrimonio artistico e culturale italiano”. Nel 2003 il Ministero per le Attività e i Beni culturali ha riconosciuto i meriti culturali, ampiamente documentati, conferendole il titolo di “Istituzione culturale”, ponendola, quindi, tra le più grandi ed importanti realtà culturali italiane

Alfredo Mancianti

Alfredo Mancianti

Fondatore della Corporazione dei Mastri oleari, è stato un imprenditore illuminato, tra i pochi ad aver compreso, da vero pioniere, l’importanza del luogo di origine degli oli, contrassegnandone distintamente i vari “cru”, e muovendosi in largo anticipo su tutti, sin dal 1976

Planeta

Planeta

È un’azienda agricola con una storia di diciassette generazioni e tra le più importanti in Sicilia. Tutto ha inizio nel corso del Novecento, quando Vito Planeta ha voluto dimostrare come, oltre la gestione statica della proprietà terriera, ci si dovesse muovere tutti verso nuove soluzioni e nuove prospettive. Con 151 ettari di oliveto, 371 di vigneto e altre coltivazioni, da sempre l’obiettivo è quello di valorizzare singolarmente ogni territorio attraverso un grande lavoro di ricerca, sempre nell’ottica della sostenibilità

Estero

  • Grecia
  • Tunisia
  • Spagna
  • Marocco

Italia

  • Andria
  • Bitonto
  • SUD PUGLIA

 

Iscriviti alle
newsletter

Video

L’importanza e la centralità dell’olio nelle conserve

Diamo più valore alla qualità degli oli utilizzati nelle conserve. Da qui il principio ispiratore che ha mosso l’iniziativa del MICA, il Milan International Condiments Award alla sua prima edizione. Nell’ambito della tredicesima edizione di Olio Officina Festival ci sono state le premiazioni e tra gli interventi sul tema spicca quello di Cristiana Mela, owner di Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia

Olio Officina

OOF News

Leggerezza, umorismo e un pizzico di comicità per raccontare l’extra vergine

Pietro Resta, in arte Wikipedro, nei giorni scorsi ha visitato il centro di Monte San Savino per proporre ai suoi numerosi followers un percorso turistico e per rendere omaggio a uno dei prodotti d’eccellenza locali, l’olio Evo. In questo tour non poteva certo mancare la tappa al Museo dell’Olio SuprEvo dell’Oleificio Toscano Morettini, di cui il creator sottolinea l’unicità di una proposta espositiva che unisce tante diverse esperienze sensoriali, multimediali e interattive

Olio Officina


Cosa occorre fare per partecipare al MICA 2024

I passi sono pochi e soprattutto semplici, ma è necessario che vengano osservati tutti con attenzione per non commettere errori o dimenticanze durante l’adesione. Il Milan International Condiments Award è il concorso rivolto a tutte le aziende agricole e conserviere, nonché i selezionatori di prodotto, che prestano la massima attenzione nella ricerca delle materie prime e che guardano costantemente alla qualità. Par partecipare c’è tempo fino al 31 luglio

Olio Officina


Tutta la bellezza di Turandot nell’iconica lattina a firma Filippo Berio

Anche quest’anno il Gruppo Salov sosterrà il Festival Puccini di Torre del Lago - in programma dal 12 luglio al 7 settembre - che, alla sua settantesima edizione, celebrerà il centenario della morte del gran compositore appassionato di olio di oliva. Proprio per l’occasione, è stata creata una speciale confezione di extra vergine 100% italiano in limited edition, destinata a diventare un oggetto da collezione tra gli appassionati di opera e gli amanti del buon cibo

Olio Officina


Ampio spazio anche all’olivicoltura a Enovitis 2024

Il 12 e il 13 giugno la splendida cornice di Palazzo di Varignana, a Castel San Pietro Terme, ospiterà le più moderne attrezzature e le ultime tecnologie per le diverse pratiche agricole e agronomiche e numerosi incontri. Nel pomeriggio di mercoledì sarà Luigi Caricato, direttore di Olio Officina, ad affrontare il tema La via italiana al vivaismo olivicolo ad alta densità con cultivar autoctone. Soluzioni per affrontare il cambiamento climatico, cruciale per una crescita e un maggiore consolidamento dell’intero comparto

Olio Officina


Corso Italia 7

«Fra’ mondi innumerabili». Proto-fantascienza italiana dei secoli XVIII e XIX

Da leggere perché... Un saggio a cura di Francesca Savoia per le Edizioni dell’Orso ci presenta una indagine volta a mettere in luce l’apporto italiano allo sviluppo di quel che in seguito venne definita fantascienza

Daniela Marcheschi


Viaggio nelle terre di Dio. Un racconto per immagini e parole

Non uno, ma tanti viaggi, in Israele e in Giordania, alla ricerca di siti archeologici, musei, località da fotografare, immortalando reperti, monete, oggetti grandi e piccoli, per i quali si richiede una tecnica di minuscole luci radenti, necessarie a leggere anche il minimo rilievo. Incontri, confidenze, timide amicizie, mettendosi sempre in ascolto e in relazione, fino a scoprire dal di dentro la composizione dei vari gruppi etnici o sociali, la storia, là dove abitano ancora i samaritani, o i drusi, riuscendo a comprendere cosa resta dei kibbutz e come influisce il turismo nelle economie, i sogni, l’avanzamento della ricerca sanitaria, le generazioni, la mancanza di lavoro e di futuro, la difficoltà di spostarsi, i morti…

Carla Morselli