AUTORI

Guido Conti

Guido Conti

Nato nel 1965 a Parma, dove vive e lavora. Scoperto da Pier Vittorio Tondelli, i suoi racconti sono confluiti nel volume "Il coccodrillo sull'altare" (Guanda), con cui ha vinto il premio Chiara (1998). Tra i suoi romanzi: "I cieli di vetro" (premio Selezione Campiello 1999, Guanda), "Il tramonto sulla pianura" (Guanda, 2005), "Le mille bocche della nostra sete" (Mondadori, 2010) e "Il grande fiume Po" (Mondadori, 2012). Ha inoltre pubblicato la raccolta degli scritti giovanili di Cesare Zavattini, "Dite la vostra" (Guanda, 2002; Premio Carlo Levi 2013) e il volume "Giovannino Guareschi. Biografia di uno scrittore" (premio Hemingway per la critica 2008, Rizzoli).

Gli articoli di Guido Conti

Perché leggere Tonino Guerra

È da leggere perché attraverso la sua opera ha saputo creare una dimensione tra provincia ed Europa, tra provincia e mondo, che resta un modello e un esempio per poeti e scrittori a venire

Guido Conti


L’agricoltura, non l’arcadia

“Ti deve piacere la terra, lavorarla e vedere crescere ciò che semini perché altrimenti è meglio cambiare lavoro”. Il narratore Guido Conti racconta di sè. “I vecchi poco alla volta sono morti. E’ mancata una generazione che passasse le conoscenze. Il mio padrone – prosegue – lavorava tutto il giorno. Delle notti si addormentava sul trattore acceso, crollava, poi ripartiva, perché la volontà era più forte e potente della stanchezza”

Guido Conti


Iscriviti alle
newsletter