AUTORI

Keith Richmond

Keith Richmond

Keith Richmond vive in Italia da oltre 50 anni. Per molti di questi è stato responsabile della pubblicazione presso l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura a Roma. Negli anni '60 era uno studente a Firenze e questa esperienza gli diede l'idea, un giorno, di acquistare una piccola proprietà in Toscana. Ed è cosi che nel 1975 acquistò un podere in provincia di Arezzo, a Montegonzi, da dove si domina la valle dell'Arno e le prime pendici dell'Appennino.

Keith Richmond vive in Italia da oltre 50 anni. Per molti di questi è stato responsabile della pubblicazione presso l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura a Roma. Negli anni '60 era uno studente a Firenze e questa esperienza gli diede l'idea, un giorno, di acquistare una piccola proprietà in Toscana. Ed è cosi che nel 1975 acquistò un podere in provincia di Arezzo, a Montegonzi, da dove si domina la valle dell'Arno e le prime pendici dell'Appennino. 

La proprietà rappresentava una sfida e ci sono voluti diversi anni per rendere la casa confortevole e garantire una produzione regolare di olio d'oliva. Keith e sua moglie vivono a Boggioli in modo permanente da oltre 20 anni e ora producono un olio extra vergine biologico premiato che viene inviato in tutto il mondo. Tutto ciò ha richiesto tempo e fatica, ma, dice Keith, che ne è valsa la pena.

Gli articoli di Keith Richmond

La vita in fattoria

Lo produco, lo racconto. Sul mensile Oliocentrico vi è una rubrica in cui i produttori si raccontano e auto recensiscono il proprio olio. Sul numero 5 della rivista abbiamo pubblicato il testo in lingua inglese del proprietario della tenuta Podere Boggioli. Qui riportiamo invece la versione in lingua italiana. "Quando le persone mi chiedono come sia stato coinvolto nella produzione di olio extra vergine di oliva, rispondo che non avevo scelta: ho una casa fattoria con 700 alberi di olivo, in Toscana"

Keith Richmond


Iscriviti alle
newsletter