AUTORI

Raffaele La Capria

Raffaele La Capria

Scrittore, tra le sue tante opere si segnalano: Un giorno di impazienza (Bompiani 1952); Ferito a morte (Bompiani 1961); Amore e psiche (Bompiani 1973); False partenze (Bompiani 1974 - Mondadori 1995); Fiori giapponesi (Mondadori 1979, 1989); Tre romanzi di una giornata (Einaudi 1982); L'armonia perduta (Mondadori, 1986); La neve del Vesuvio (Mondadori 1988); Letteratura e salti mortali (Mondadori 1990); Capri e non più Capri (Mondadori 1991); L'occhio di Napoli (Mondadori 1994); L'apprendista scrittore (Minimum Fax 1996); La mosca nella bottiglia (Rizzoli 1996); Opere (Mondadori Meridiani 2003); L'estro quotidiano (Mondadori 2005); Guappo e altri animali (Mondadori 2007); Chiamiamolo Candido (L'Ancora del Mediterraneo 2008); A cuore aperto (Mondadori 2009); Esercizi superficiali (Mondadori 2012).

Gli articoli di Raffaele La Capria

La duttilità del filosofo narratore

In attesa della pubblicazione del nuovo romanzo di Sossio Giametta, La gita d’Ognissanti. Cronache dell’Italia del 1975, a breve in libreria per le edizioni Olio Officina, riportiamo un testo di un grande narratore contemporaneo con il quale, nel 2010, ebbe modo di salutare l’esordio in narrativa del noto e stimato filosofo, tra i più profondi conoscitori dell'opera di Friedrich Nietzsche, di cui è stato il più apprezzato traduttore

Raffaele La Capria


Iscriviti alle
newsletter