AUTORI

Roberto De Petro

Roberto De Petro

Giornalista e conduttore televisivo, accademico dei Georgofili, ha ricoperto molteplici incarichi ed è attualmente presidente Aisa, Associazione Italiana Stampa Agricola Agroalimentare Ambientale.

Giornalista, specializzato in Agricoltura, Alimentazione e Ambiente; Accademico dei Georgofili di Firenze; Direttore di "TELEPUGLIA" emittente televisiva regionale; Autore e Conduttore (da ventidue anni) della trasmissione settimanale "AGRI 7" - Sette giorni di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente - su “TELENORBA” la prima emittente “locale” italiana; Presidente dell’ARGA Puglia, l’Associazione Regionale dei Giornalisti Agricoli, Agroalimentari, Territorio e Ambiente; Presidente Nazionale dell’AISA, (Associazione Italiana Stampa Agricola, Alimentazione, Ambiente); Vice Presidente Vicario Nazionale UNAGA (Unione Nazionale Giornalisti Agricoli) gruppo di specializzazione della FNSI (Federazione Nazionale Stampa Italiana); Direttore del Settimanale "AGRICOLTURA DOMANI"; Direttore del mensile “MEDITERRANEO LIFE”; Presidente dell’Istituto Pugliese del Vino Novello; Presidente dell’Ordine Federiciano Enogastronomico di Puglia; Docente di Corsi di Formazione e Master Universitari in agricoltura, alimentazione, ambiente ed enogastronomia; E’ autore di numerosi articoli e pubblicazioni, nonché collaboratore di numerose testate giornalistico anche a carattere tecnico e scientifico; ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti per la comunicazione, l'informazione e la divulgazione tra cui il 1° Premio Nazionale "Fiera di Verona" 1995.

Gli articoli di Roberto De Petro

È guerra dell’aceto tra Italia e Slovenia

Il Governo italiano ha formalizzato l’atto di opposizione all’adozione della normativa tecnica in materia di produzione e commercializzazione di aceti con il quale si vorrebbe introdurre l’uso, per prodotti generici, della denominazione di “aceto balsamico”

Roberto De Petro


Xylella, inarrestabile l’infezione. Un omaggio e un memoriale

Dal 2013 a oggi ha colpito 8mila chilometri quadrati, con un danno stimabile di oltre 1,5 miliardi euro. Il monitoraggio degli ulivi? Non può essere esclusivamente visivo, perché la Xylella è come il Covid-19, una malattia asintomatica per un lasso di tempo imprecisato, per cui le piante appaiono sane. Una proposta: non sarebbe il caso di creare un Memoriale (anche digitale, per il momento) per ricordare e non dimenticare la tragedia e stimolare e vigilare sulla rigenerazione e la rinascita?

Roberto De Petro


Si lavora all’ipotesi di un tavolo negoziale con gli Usa sui dazi doganali

Un azzeramento di almeno sei mesi per riprendere le trattative e avviare un dialogo costruttivo tra alleati. Questo l’auspicio, soprattutto ora che si è insediata la nuova amministrazione Biden. Le produzioni agroalimentari di eccellenza del made in Italy necessitano di un intervento decisivo, o, quanto meno, una moratoria

Roberto De Petro


Malumori e proteste in Puglia per le mancate risorse da spendere in agricoltura

Sono a rischio 158 milioni di euro e per fronteggiare l’emergenza sono stati chiamati in causa i parlamentari europei per un sostegno bipartisan al fine di ottenere una deroga bis.La Regione Puglia la chiederà infatti alla Commissione Europea per il secondo anno consecutivo. È paradossale che una istituzione che è di fatto tra le regioni italiane che dispone di maggiori risorse sia l’ultima nell’usufruirne

Roberto De Petro


Il 2021 è l’anno internazionale della frutta e della verdura

A stabilirlo è stata l’Assemblea generale dell’Onu. La Fao, in tutto ciò, è l’agenzia capofila nelle celebrazioni. Con tale iniziativa si è avvertita l’urgente necessità di aumentare la consapevolezza sui benefici nutrizionali e sanitari, sostenendo nel contempo una maggiore produzione e consumo sostenibili di ortofrutta. A scendere in campo vi è anche l’Organizzazione mondiale della sanità, con la raccomandazione di puntare a un consumo giornaliero di almeno 400 grammi a fini preventivi per la salute della popolazione

Roberto De Petro


L’accordo in extremis tra Unione Europea e Regno Unito è stato raggiunto

Assicurata la libertà di circolazione di persone, beni, servizi e capitali. Le merci italiane ed europee potranno continuare a essere esportate nel Regno Unito senza alcun dazio, soprattutto per le produzioni agricole ed agroalimentari italiane. Un buon risultato, visto che nel 2019 il valore delle nostre esportazioni è stato di oltre 41 miliardi di euro. Tutto bene, ma resta la grande amarezza per una “separazione” che non sappiamo a chi effettivamente gioverà

Roberto De Petro


Cosa accade con gli aiuti Ue all'agricoltura in questi tempi difficili e bui?

Il settore primario ha fatto la sua parte in questo infausto 2020 e merita una giusta considerazione. Con il definitivo via libera agli aiuti straordinari stanz ati dall’Unione a sostegno del settore, l’impegno preso con gli agricoltori nelle aree rurali non verrà meno. Secondo il parlamento europeo Paolo De Castro, “gli Stati membri potranno ora definire le regole di commercializzazione e migliorare il funzionamento del mercato dell’olio d’oliva”

Roberto De Petro


Gli olivi della Tap nel Salento ritornano in loco

Ora che la Trans Adriatic Pipeline è realtà, e il gasdotto transnazionale è divenuto operativo, svaniscono tutti gli anni di forti proteste, ricorsi e denunce. Il paesaggio è salvo, come era prevedibile. A parte la Xylella, che nel frattempo ha mietuto tante vittime tra gli alberi. Resta encomiabile l’attenzione posta nei confronti delle piante e del territorio

Roberto De Petro


L’agricoltura pugliese si gioca ora tutte le sue carte puntando sul futuro

Dopo l’olivicoltura e la questione della Xylella, passiamo in rassegna il comparto lattiero-caseario, la filiera ortofrutticola, il settore vitivinicolo e cerealicolo, e, infine, i grandi temi più spinosi, dal Psr al lavoro dei giovani. Prosegue la nostra intervista a Donato Pentassuglia, assessore all’agricoltura della Regione Puglia: “Dobbiamo avere una visione dei prossimi 20-30 anni, con investimenti che dovranno partire dalla prossima programmazione”

Roberto De Petro


Un piano straordinario per fronteggiare la Xylella. Bisogna ricreare subito reddito

Intervista a Donato Pentassuglia. Xylella, Psr, Consorzi di bonifica, 12 leggi prodotte, alcune delle quali inapplicate o ancora inapplicabili per eccesso di burocrazia. Si impone una svolta radicale. Ilneoassessore regionale all’Agricoltura della Puglia concorda: “il blocco delle attività ha creato molti danni e bisogna ridare fiducia a tutti”. In prospettiva, “anche i fondi del Recovery Fund per ricostruire il patrimonio olivicolo”

Roberto De Petro


Piano “Salva ulivi” al via. In corsa per creare una cintura di sicurezza a Monopoli

La Xylella fastidiosa avanza ed è una certezza che nessuno può smentire. Occorre far presto, perché troppo tempo si è perso lasciando che il contagio in sette anni inesorabilmente si è spostato verso nord, a una velocità di due chilometri al mese. Ora la Puglia si avvale della nomina del nuovo Assessore all’Agricoltura Donato Pentassuglia

Roberto De Petro


Storia della Xylella in Puglia

Mentre il batterio avanza inesorabilmente, non sono mancate nel corso degli anni le figuracce internazionali per come è stato gestito il fenomeno. Tra teorie assurde di alcuni “soggetti”, dopo molti mesi di grandi incertezze e incapacità istituzionali, dopo l'azzeramento del commissario straordinario e l’intervento a gamba tesa della Procura di Lecce, nella situazione attuale quello che già era un dramma ora è diventato non soltanto un disastro agricolo, ma anche sociale, ambientale, paesaggistico e culturale

Roberto De Petro


L'uva che non diventa vino

Tra le numerose tematiche che saranno sviluppate nel corso dell’ottavo Simposio internazionale dell’uva da tavola, che si svolgerà in Puglia e in Sicilia dall'1 al 7 ottobre, oltre a un momento d’incontro e discussione per i ricercatori dediti alle problematiche di tale viticoltura, sarà anche l’occasione per divulgare i progressi compiuti in Italia, favorendo così il confronto tra tecnici e operatori interessati al trasferimento tecnologico dei risultati conseguiti dalla ricerca e dalla innovazione

Roberto De Petro


Notizie sul fronte del lavoro

In pieno caldo ferragostano, il 10 agosto per l’esattezza, dopo diciotto mesi di trattativa, la Uila-Uil e la Fai-Cisl hanno sottoscritto con le associazione datoriali il Contratto provinciale degli operati agricoli delle province di Bari e Bat. Cosa è stato ottenuto

Roberto De Petro


Appuntamento con l'ottavo Simposio internazionale dell’uva da tavola

Si terrà in Italia, dall’1 al 7 ottobre prossimi, l’8th International Table Grape Symposium, in Puglia dall’1 al 5 e in Sicilia il 6 ed il 7 ottobre

Roberto De Petro


L’olivicoltura bio c’è

Nonostante una olivagione molto complessa e travagliata, la qualità degli oli non tradisce le aspettative. A Ostuni, nell’ambito del Premio Biol, si è fatto il punto della realtà. Intanto va precisato che in Italia vi sono quasi 180 mila ettari di oliveti biologici. Così, di fronte alle emergenze dell’ultimo periodo, si è rivelata alquanto interessante l’affollata tavola rotonda sulla Xylella e la difesa dell’olivo bio

Roberto De Petro


Iscriviti alle
newsletter