AUTORI

Roberto De Petro

Roberto De Petro

Giornalista e conduttore televisivo, accademico dei Georgofili, ha ricoperto molteplici incarichi ed è attualmente presidente Aisa, Associazione Italiana Stampa Agricola Agroalimentare Ambientale.

Giornalista, specializzato in Agricoltura, Alimentazione e Ambiente; Accademico dei Georgofili di Firenze; Direttore di "TELEPUGLIA" emittente televisiva regionale; Autore e Conduttore (da ventidue anni) della trasmissione settimanale "AGRI 7" - Sette giorni di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente - su “TELENORBA” la prima emittente “locale” italiana; Presidente dell’ARGA Puglia, l’Associazione Regionale dei Giornalisti Agricoli, Agroalimentari, Territorio e Ambiente; Presidente Nazionale dell’AISA, (Associazione Italiana Stampa Agricola, Alimentazione, Ambiente); Vice Presidente Vicario Nazionale UNAGA (Unione Nazionale Giornalisti Agricoli) gruppo di specializzazione della FNSI (Federazione Nazionale Stampa Italiana); Direttore del Settimanale "AGRICOLTURA DOMANI"; Direttore del mensile “MEDITERRANEO LIFE”; Presidente dell’Istituto Pugliese del Vino Novello; Presidente dell’Ordine Federiciano Enogastronomico di Puglia; Docente di Corsi di Formazione e Master Universitari in agricoltura, alimentazione, ambiente ed enogastronomia; E’ autore di numerosi articoli e pubblicazioni, nonché collaboratore di numerose testate giornalistico anche a carattere tecnico e scientifico; ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti per la comunicazione, l'informazione e la divulgazione tra cui il 1° Premio Nazionale "Fiera di Verona" 1995.

Gli articoli di Roberto De Petro

C'è un progetto con al centro il dialogo tra giovani e natura

Cominciato tre anni fa, Life Esc 360 è nato con l’obiettivo di far vivere delle esperienze a stretto contatto con l’ambiente e con la biodiversità che lo caratterizza, per giungere così a una nuova consapevolezza nei riguardi del patrimonio naturalistico. I volontari hanno elaborato migliaia di schede tematiche a supporto dell’attività di monitoraggio, apportando un fondamentale contributo alla ricerca scientifica e trovando in queste giornate una importante occasione di crescita

Roberto De Petro


Tutti gli interventi necessari a fronte dell’attuale emergenza idrica

Una crisi che non si presenta dagli inizi del secolo scorso, con il rischio di superare quanto registrato in passato, preoccupa molti territori collocati anche nelle regioni del nord e del centro. In risposta a tale situazione, in Basilicata è stata proposta la realizzazione di infrastrutture a partire dai bacini di accumulo. Il progetto prevede la costruzione di piccoli invasi dal basso impatto paesaggistico

Roberto De Petro


Cos'è la transumanza? In Lucania è espressione di una intera comunità

Riconosciuta dall’Unesco come patrimonio culturale immateriale, questa pratica ricopre un ruolo chiave per la conservazione delle specie animali e vegetali e il mantenimento del territorio. La proposta di legge approvata dalla Giunta della Basilicata mira a una sua tutela più ampia, ed è un primo passo verso un percorso di sostegno economico, e non solo, per mantenere viva una lunga e importante tradizione

Roberto De Petro


Le urgenti e necessarie opere di bonifica in Puglia

Manutenzioni che da ordinarie sono diventate straordinarie, e un inadeguato governo del territorio, stanno arrecando una serie di importanti problematiche all’ambiente e ai cittadini. Massimo Gargano, direttore generale dell’Anbi, Associazione nazionale delle bonifiche, delle irrigazioni e dei miglioramenti fondiari, ha fatto luce sulla complessa situazione in cui versano i Consorzi preposti a queste attività e su come l’incuria dettata dal commissariato stia facendo perdere risorse vitali per la prevenzione e per successivi interventi 

Roberto De Petro


La mancanza di lavoro trova le sue radici nello sfruttamento, ed è un problema

Il settore agricolo pugliese non trova manodopera. Superate le accuse al reddito di cittadinanza, il quale secondo molti è la causa principale per il quale non si reperiscono lavoratori, i salari bassi e la mancanza di rispetto dei contratti sono i veri motivi di questa assenza secondo Pino Gesmundo, segretario regionale Cgil Puglia. Questo avviene in una regione dove l’1,5 di Pil proviene dal comparto agroalimentare. Ma fino a quando le aziende non si apriranno al dialogo, favorendo così un incontro legale tra domanda e offerta, questa situazione resterà immutata, rallentando la raccolta e altre attività manuali

Roberto De Petro


La sentenza non lascia spazio a interpretazioni: bloccati gli espianti degli ulivi pugliesi affetti da Xylella

I provvedimenti con cui la Regione aveva disposto l’estirpazione degli alberi malati sono stati sospesi. Con ogni probabilità, si ripeterà quanto accaduto in passato, quando per non abbattere 47 ulivi malati, ne sono morti 3.100. Il presidente della Cia Puglia Gennaro Sicolo chiede a gran voce alla magistratura di ascoltare e rispettare le richieste di scienziati e ricercatori, che in questi anni hanno condotto infinite ricerche per studiare le evoluzioni del batterio. Il patrimonio olivicolo pugliese va tutelato, e per farlo occorre dare spazio a coloro che lavorano costantemente sul campo

Roberto De Petro


Il nuovo volto della birra. In Puglia si guarda a nuovi sapori e a una produzione innovativa

La birra agricola è la nuova tendenza. Si tratta di un prodotto nuovo, inventato dalle aziende agricole pugliesi, che punta molto a restituire nuovi gusti: la birra al carciofo ne è un esempio. Per la regione il comparto sta affermandosi con una progressiva ascesa, e anche sul piano nazionale ci sono importanti novità. Cibus Parma è stata l’occasione per siglare un protocollo tra Cia – Agricoltori Italiani e Unionbirrai, e da questa unione si attendono crescita e sviluppi significativi

Roberto De Petro


Necessarie nuove visioni per le varietà delle ciliegie pugliesi

La cerasicoltura pugliese traina il settore italiano, restituendo il 35% della produzione totale. Negli ultimi anni, però, le iniziative volte alla promozione e gli investimenti destinati a un miglioramento della qualità sono stati sporadici. Una importante occasione per il rilancio della filiera sarà l’International Cherry Symposium, l’evento di punta che si terrà in occasione del Rimini Expo Center, dove verranno trattate tematiche di diversa natura riguardanti il ciliegio, dalla sua gestione fino ai mercati di riferimento

Roberto De Petro


La pesca sostenibile pugliese raccontata al Seafood Expo Global di Barcellona

Quest’anno, la più grande manifestazione fieristica dedicata alla filiera ittica ospiterà dodici imprese della Puglia, una regione a forte vocazione marina come afferma l’assessore regionale all’agricoltura, Donato Pentassuglia. Con il supporto del Mipaaf, questo evento si traduce in una grande occasione per far conoscere a un mercato internazionale le tipicità del pescato, come acciughe e sgombri, allevati nel pieno rispetto degli habitat naturali e degli ecosistemi

Roberto De Petro


Serve agire, e serve farlo adesso. Tutele e politiche mirate per l’ortofrutta pugliese

Nel corso dell’intervista a Giacomo Suglia, presidente dell’Associazione produttori ed esportatori ortofrutticoli della Puglia, Apeo, si è discusso sui molti aspetti che compongono il settore. Pur contribuendo in modo determinante all’economia dell’intero Paese, non mancano le criticità alle quali occorre far fronte, soprattutto a quelle derivanti dai rincari energetici e dal conflitto russo-ucraino. Sono richiesti interventi da parte delle istituzioni a supporto di un comparto che restituisce numeri importanti sia a livello nazionale, sia mondiale

Roberto De Petro


Aiuti e interventi mirati per la rigenerazione della Puglia olivicola

Intervista a Donato Pentassuglia. Gli effetti dell’attuale situazione geopolitica stanno gravando su molti comparti dell’agroalimentare. Abbiamo incontrato l’assessore regionale all’agricoltura, che ci restituisce il quadro in cui versa il settore, soffermandosi nello specifico sull’andamento dell’olivicoltura salentina, che deve fare i conti, soprattutto, con il batterio Xylella, prima ancora della crisi economica e sociale, e delle recenti soluzioni adottate. Sarà così possibile avvalersi di una serie di strumenti avanzati per la rilevazione precoce a distanza del batterio, attraverso droni e telerilevamento aereo, accompagnati da una costante campagna di informazione rivolta agli attori della filiera, fondamentale per garantire una totale ripartenza

Roberto De Petro


Piano di azione Xylella 2022, la Regione Puglia approva

Monitoraggi, campionamenti, indennizzi e strumenti innovativi di controllo del vettore. "È un documento condiviso, è una strategia per fermare la batteriosi", a sostenerlo l’assessore all’Agricoltura Donato Pentassuglia, che aggiunge: "ogni sforzo, ogni strategia di investimento, ogni contributo che potremo dare sarà finalizzato soprattutto al rilancio e alla difesa della nostra economia olivicola"

Roberto De Petro


Crescita e nuovi scenari positivi attendono l’enoturismo pugliese

L’approvazione delle modifiche alla legge che disciplina l’enoturismo in Puglia sta registrando risultati importanti. Oltre a snellire le procedure volte al riconoscimento degli operatori impegnati in questo settore, vengono approvati nuovi soggetti che possono esercitare l’attività enoturistica, come i consorzi di tutela. Donato Pentassuglia, assessore all’agricoltura, si dice soddisfatto per quanto ottenuto e vede grandi opportunità di crescita per le imprese e per la valorizzazione del territorio

Roberto De Petro


La questione cinghiali si fa seria. Aumentano incidenti e danni

Non si tratta più solo di risarcimenti agli agricoltori, ma anche di sicurezza delle persone. Oltre un italiano adulto su quattro ha avuto modo di  incontrarne uno. L’invasione degli animali selvatici nell' anno dell'emergenza Covid ha registrato un incidente ogni 48 ore con 16 vittime e 215 feriti. E se per la soluzione del problema si creasse un'attività di business attraverso una “filiera del cinghiale”?

Roberto De Petro


Innovazione e sostenibilità alimentare, ovvero tecnologia, salute e nutrizione

In vista di Expo Dubai 2020, l’Italia si dichiara pronta a valorizzare e diffondere un modello di consumo sostenibile in grado di assicurare la sicurezza alimentare e promuovere stili di vita sani, condividendo buone pratiche alimentari e mettendo in risalto la distintività del sistema agroalimentare italiano. Scenari e prospettive nuovi, he implicano la necessità di affrontare con piena consapevolezza e determinazione le profonde trasformazioni in atto

Roberto De Petro


È guerra dell’aceto tra Italia e Slovenia

Il Governo italiano ha formalizzato l’atto di opposizione all’adozione della normativa tecnica in materia di produzione e commercializzazione di aceti con il quale si vorrebbe introdurre l’uso, per prodotti generici, della denominazione di “aceto balsamico”

Roberto De Petro


Xylella, inarrestabile l’infezione. Un omaggio e un memoriale

Dal 2013 a oggi ha colpito 8mila chilometri quadrati, con un danno stimabile di oltre 1,5 miliardi euro. Il monitoraggio degli ulivi? Non può essere esclusivamente visivo, perché la Xylella è come il Covid-19, una malattia asintomatica per un lasso di tempo imprecisato, per cui le piante appaiono sane. Una proposta: non sarebbe il caso di creare un Memoriale (anche digitale, per il momento) per ricordare e non dimenticare la tragedia e stimolare e vigilare sulla rigenerazione e la rinascita?

Roberto De Petro


Si lavora all’ipotesi di un tavolo negoziale con gli Usa sui dazi doganali

Un azzeramento di almeno sei mesi per riprendere le trattative e avviare un dialogo costruttivo tra alleati. Questo l’auspicio, soprattutto ora che si è insediata la nuova amministrazione Biden. Le produzioni agroalimentari di eccellenza del made in Italy necessitano di un intervento decisivo, o, quanto meno, una moratoria

Roberto De Petro


Malumori e proteste in Puglia per le mancate risorse da spendere in agricoltura

Sono a rischio 158 milioni di euro e per fronteggiare l’emergenza sono stati chiamati in causa i parlamentari europei per un sostegno bipartisan al fine di ottenere una deroga bis.La Regione Puglia la chiederà infatti alla Commissione Europea per il secondo anno consecutivo. È paradossale che una istituzione che è di fatto tra le regioni italiane che dispone di maggiori risorse sia l’ultima nell’usufruirne

Roberto De Petro


Il 2021 è l’anno internazionale della frutta e della verdura

A stabilirlo è stata l’Assemblea generale dell’Onu. La Fao, in tutto ciò, è l’agenzia capofila nelle celebrazioni. Con tale iniziativa si è avvertita l’urgente necessità di aumentare la consapevolezza sui benefici nutrizionali e sanitari, sostenendo nel contempo una maggiore produzione e consumo sostenibili di ortofrutta. A scendere in campo vi è anche l’Organizzazione mondiale della sanità, con la raccomandazione di puntare a un consumo giornaliero di almeno 400 grammi a fini preventivi per la salute della popolazione

Roberto De Petro


L’accordo in extremis tra Unione Europea e Regno Unito è stato raggiunto

Assicurata la libertà di circolazione di persone, beni, servizi e capitali. Le merci italiane ed europee potranno continuare a essere esportate nel Regno Unito senza alcun dazio, soprattutto per le produzioni agricole ed agroalimentari italiane. Un buon risultato, visto che nel 2019 il valore delle nostre esportazioni è stato di oltre 41 miliardi di euro. Tutto bene, ma resta la grande amarezza per una “separazione” che non sappiamo a chi effettivamente gioverà

Roberto De Petro


Cosa accade con gli aiuti Ue all'agricoltura in questi tempi difficili e bui?

Il settore primario ha fatto la sua parte in questo infausto 2020 e merita una giusta considerazione. Con il definitivo via libera agli aiuti straordinari stanz ati dall’Unione a sostegno del settore, l’impegno preso con gli agricoltori nelle aree rurali non verrà meno. Secondo il parlamento europeo Paolo De Castro, “gli Stati membri potranno ora definire le regole di commercializzazione e migliorare il funzionamento del mercato dell’olio d’oliva”

Roberto De Petro


Gli olivi della Tap nel Salento ritornano in loco

Ora che la Trans Adriatic Pipeline è realtà, e il gasdotto transnazionale è divenuto operativo, svaniscono tutti gli anni di forti proteste, ricorsi e denunce. Il paesaggio è salvo, come era prevedibile. A parte la Xylella, che nel frattempo ha mietuto tante vittime tra gli alberi. Resta encomiabile l’attenzione posta nei confronti delle piante e del territorio

Roberto De Petro


L’agricoltura pugliese si gioca ora tutte le sue carte puntando sul futuro

Dopo l’olivicoltura e la questione della Xylella, passiamo in rassegna il comparto lattiero-caseario, la filiera ortofrutticola, il settore vitivinicolo e cerealicolo, e, infine, i grandi temi più spinosi, dal Psr al lavoro dei giovani. Prosegue la nostra intervista a Donato Pentassuglia, assessore all’agricoltura della Regione Puglia: “Dobbiamo avere una visione dei prossimi 20-30 anni, con investimenti che dovranno partire dalla prossima programmazione”

Roberto De Petro


Un piano straordinario per fronteggiare la Xylella. Bisogna ricreare subito reddito

Intervista a Donato Pentassuglia. Xylella, Psr, Consorzi di bonifica, 12 leggi prodotte, alcune delle quali inapplicate o ancora inapplicabili per eccesso di burocrazia. Si impone una svolta radicale. Ilneoassessore regionale all’Agricoltura della Puglia concorda: “il blocco delle attività ha creato molti danni e bisogna ridare fiducia a tutti”. In prospettiva, “anche i fondi del Recovery Fund per ricostruire il patrimonio olivicolo”

Roberto De Petro


Piano “Salva ulivi” al via. In corsa per creare una cintura di sicurezza a Monopoli

La Xylella fastidiosa avanza ed è una certezza che nessuno può smentire. Occorre far presto, perché troppo tempo si è perso lasciando che il contagio in sette anni inesorabilmente si è spostato verso nord, a una velocità di due chilometri al mese. Ora la Puglia si avvale della nomina del nuovo Assessore all’Agricoltura Donato Pentassuglia

Roberto De Petro


Storia della Xylella in Puglia

Mentre il batterio avanza inesorabilmente, non sono mancate nel corso degli anni le figuracce internazionali per come è stato gestito il fenomeno. Tra teorie assurde di alcuni “soggetti”, dopo molti mesi di grandi incertezze e incapacità istituzionali, dopo l'azzeramento del commissario straordinario e l’intervento a gamba tesa della Procura di Lecce, nella situazione attuale quello che già era un dramma ora è diventato non soltanto un disastro agricolo, ma anche sociale, ambientale, paesaggistico e culturale

Roberto De Petro


L'uva che non diventa vino

Tra le numerose tematiche che saranno sviluppate nel corso dell’ottavo Simposio internazionale dell’uva da tavola, che si svolgerà in Puglia e in Sicilia dall'1 al 7 ottobre, oltre a un momento d’incontro e discussione per i ricercatori dediti alle problematiche di tale viticoltura, sarà anche l’occasione per divulgare i progressi compiuti in Italia, favorendo così il confronto tra tecnici e operatori interessati al trasferimento tecnologico dei risultati conseguiti dalla ricerca e dalla innovazione

Roberto De Petro


Notizie sul fronte del lavoro

In pieno caldo ferragostano, il 10 agosto per l’esattezza, dopo diciotto mesi di trattativa, la Uila-Uil e la Fai-Cisl hanno sottoscritto con le associazione datoriali il Contratto provinciale degli operati agricoli delle province di Bari e Bat. Cosa è stato ottenuto

Roberto De Petro


Appuntamento con l'ottavo Simposio internazionale dell’uva da tavola

Si terrà in Italia, dall’1 al 7 ottobre prossimi, l’8th International Table Grape Symposium, in Puglia dall’1 al 5 e in Sicilia il 6 ed il 7 ottobre

Roberto De Petro


L’olivicoltura bio c’è

Nonostante una olivagione molto complessa e travagliata, la qualità degli oli non tradisce le aspettative. A Ostuni, nell’ambito del Premio Biol, si è fatto il punto della realtà. Intanto va precisato che in Italia vi sono quasi 180 mila ettari di oliveti biologici. Così, di fronte alle emergenze dell’ultimo periodo, si è rivelata alquanto interessante l’affollata tavola rotonda sulla Xylella e la difesa dell’olivo bio

Roberto De Petro


Iscriviti alle
newsletter