AUTORI

Roberto De Petro

Roberto De Petro

Giornalista e conduttore televisivo, accademico dei Georgofili, ha ricoperto molteplici incarichi ed è attualmente presidente Aisa, Associazione Italiana Stampa Agricola Agroalimentare Ambientale.

Giornalista, specializzato in Agricoltura, Alimentazione e Ambiente; Accademico dei Georgofili di Firenze; Direttore di "TELEPUGLIA" emittente televisiva regionale; Autore e Conduttore (da ventidue anni) della trasmissione settimanale "AGRI 7" - Sette giorni di Agricoltura, Alimentazione e Ambiente - su “TELENORBA” la prima emittente “locale” italiana; Presidente dell’ARGA Puglia, l’Associazione Regionale dei Giornalisti Agricoli, Agroalimentari, Territorio e Ambiente; Presidente Nazionale dell’AISA, (Associazione Italiana Stampa Agricola, Alimentazione, Ambiente); Vice Presidente Vicario Nazionale UNAGA (Unione Nazionale Giornalisti Agricoli) gruppo di specializzazione della FNSI (Federazione Nazionale Stampa Italiana); Direttore del Settimanale "AGRICOLTURA DOMANI"; Direttore del mensile “MEDITERRANEO LIFE”; Presidente dell’Istituto Pugliese del Vino Novello; Presidente dell’Ordine Federiciano Enogastronomico di Puglia; Docente di Corsi di Formazione e Master Universitari in agricoltura, alimentazione, ambiente ed enogastronomia; E’ autore di numerosi articoli e pubblicazioni, nonché collaboratore di numerose testate giornalistico anche a carattere tecnico e scientifico; ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti per la comunicazione, l'informazione e la divulgazione tra cui il 1° Premio Nazionale "Fiera di Verona" 1995.

Gli articoli di Roberto De Petro

Piano “Salva ulivi” al via. In corsa per creare una cintura di sicurezza a Monopoli

La Xylella fastidiosa avanza ed è una certezza che nessuno può smentire. Occorre far presto, perché troppo tempo si è perso lasciando che il contagio in sette anni inesorabilmente si è spostato verso nord, a una velocità di due chilometri al mese. Ora la Puglia si avvale della nomina del nuovo Assessore all’Agricoltura Donato Pentassuglia

Roberto De Petro


Storia della Xylella in Puglia

Mentre il batterio avanza inesorabilmente, non sono mancate nel corso degli anni le figuracce internazionali per come è stato gestito il fenomeno. Tra teorie assurde di alcuni “soggetti”, dopo molti mesi di grandi incertezze e incapacità istituzionali, dopo l'azzeramento del commissario straordinario e l’intervento a gamba tesa della Procura di Lecce, nella situazione attuale quello che già era un dramma ora è diventato non soltanto un disastro agricolo, ma anche sociale, ambientale, paesaggistico e culturale

Roberto De Petro


L'uva che non diventa vino

Tra le numerose tematiche che saranno sviluppate nel corso dell’ottavo Simposio internazionale dell’uva da tavola, che si svolgerà in Puglia e in Sicilia dall'1 al 7 ottobre, oltre a un momento d’incontro e discussione per i ricercatori dediti alle problematiche di tale viticoltura, sarà anche l’occasione per divulgare i progressi compiuti in Italia, favorendo così il confronto tra tecnici e operatori interessati al trasferimento tecnologico dei risultati conseguiti dalla ricerca e dalla innovazione

Roberto De Petro


Notizie sul fronte del lavoro

In pieno caldo ferragostano, il 10 agosto per l’esattezza, dopo diciotto mesi di trattativa, la Uila-Uil e la Fai-Cisl hanno sottoscritto con le associazione datoriali il Contratto provinciale degli operati agricoli delle province di Bari e Bat. Cosa è stato ottenuto

Roberto De Petro


Appuntamento con l'ottavo Simposio internazionale dell’uva da tavola

Si terrà in Italia, dall’1 al 7 ottobre prossimi, l’8th International Table Grape Symposium, in Puglia dall’1 al 5 e in Sicilia il 6 ed il 7 ottobre

Roberto De Petro


L’olivicoltura bio c’è

Nonostante una olivagione molto complessa e travagliata, la qualità degli oli non tradisce le aspettative. A Ostuni, nell’ambito del Premio Biol, si è fatto il punto della realtà. Intanto va precisato che in Italia vi sono quasi 180 mila ettari di oliveti biologici. Così, di fronte alle emergenze dell’ultimo periodo, si è rivelata alquanto interessante l’affollata tavola rotonda sulla Xylella e la difesa dell’olivo bio

Roberto De Petro


Iscriviti alle
newsletter