Autori

Tullia Gallina Toschi

Tullia Gallina Toschi

Professoressa ordinaria all’Università di Bologna dal 2016, coordinatrice del gruppo di ricerca di analisi sensoriali e strumentali degli alimenti, rivolge i propri interessi di ricerca allo studio di metodi per la verifica dell’autenticità degli alimenti, con un particolare interesse per gli oli ed i grassi alimentari, tra cui l’olio extravergine di oliva. Si occupa, inoltre, di innovazione alimentare, di riutilizzo di sottoprodotti e di interazioni virtuose nella ricerca e sviluppo, come la simbiosi industriale. Coordina progetti di ricerca internazionali e nazionali, collabora con numerose Università, Istituti europei, è nella commissione di esperti chimici degli oli di oliva della Commissione Europea e del Consiglio Oleicolo Internazionale (IOC, Nazioni Unite) si occupa di divulgazione scientifica ed è e Delegata del Rettore per il Benessere lavorativo.

Gli articoli di Tullia Gallina Toschi

Un approccio “biometrico” per gli oli da olive

Il futuro ci riserva sorprese, a partire dalla ricerca di un unico indicatore di qualità e genuinità. Il consumatore, di conseguenza, dovrà essere informato su un prodotto di largo utilizzo ma ancora poco conosciuto nella sostanza. Non deve venir meno l’impegno a educare chi consuma l’olio extra vergine di oliva in merito alle caratteristiche qualitative, alla connessione tra aspetti sensoriali e nutrizionali e su tutti i livelli di consapevolezza e garanzia, dall'etichetta al prezzo. In un numero speciale della Rivista Italiana delle Sostanze Grasse sono stati raccolti e sintetizzati alcuni importanti risultati raggiunti con il progetto Oleum

Tullia Gallina Toschi


Quanto costa l’olio extra vergine? Quanto vale?

Già, quanto costa e quanto vale l’olio extra vergine di oliva? Per poterlo decidere bisogna sporcarsi le mani. Anzi, bisogna lavarsi le mani, senza saponi o profumi, asciugarle bene e poi prendere una o due olive mature tra le dita. In questi giorni di novembre si trovano sugli […]

Tullia Gallina Toschi


Parola d’ordine: innovare

La tradizione, la tradizione, certo, ma poi occorre pur inventare qualcosa di nuovo. Ecco allora Tolly®, le proprietà degli extra vergini, gli antiossidanti dei sottoprodotti della lavorazione del pomodoro. È ottenuto, per l’esattezza, dalla co-frangitura di olive e bucce e semi di pomodoro, e si tratta a tutti gli effetti di un nuovo condimento alimentare, ricco appunto di antiossidanti naturali, sviluppato da un gruppo di studiosi dell’Università di Bologna

Tullia Gallina Toschi


Iscriviti alle
newsletter