AUTORI

Massimo Ricciolini

Massimo Ricciolini

Lavora presso la Direzione Agricoltura e Sviluppo Rurale, ed espressamente per il Settore Servizio Fitosanitario di vigilanza e controllo agroforestale della Regione Toscana

Gli articoli di Massimo Ricciolini

Cosa accade in Toscana

A seguito della infestazione di mosca olearia, oltre che per  via dello stadio avanzato di maturazione delle olive, l'inizio della raccolta, in particolare nelle aree litoranee, avrà luogo nella prima decade di ottobre. Dal punto di vista qualitativo, le aziende che si sono attivate tempestivamente nella realizzazione degli interventi di difesa saranno in grado di produrre oli di ottima qualità, chi invece ha trascurato la difesa antidacica rischia di avere qualche problema, soprattutto se dopo la raccolta non realizza frangiture tempestive

Massimo Ricciolini


Olivagione 2015 in Toscana

L'andamento della campagna oleicola in una regione che ha salutato il ritorno alla normalità. Sono segnalate rese superiori al 15% anche in fase di raccolta precoce. E’ andato tutto bene finora, seppure si possono evidenziare un paio di anomalie climatiche che in alcune aree hanno determinato una riduzione della produzione e un andamento atipico del processo di accrescimento delle drupe

Massimo Ricciolini


Mosca sotto scacco

La tecnologia in agricoltura rende tutto più agevole e funzionale. In Toscana è disponibile una applicazione per smartphone con un sistema gps che individua la località in cui ci si trova, visualizzando i dati dei punti di rilevamento della rete di monitoraggio più vicini, onde consentire all'olivicoltore di valutare le differenze di infestazione oltre che la specifica storia della infestazione

Massimo Ricciolini


Mosca delle olive sotto controllo, la situazione in provincia di Grosseto

Dopo la grande débâcle dello scorso anno, quasi ovunque in Italia, ora, per la nuova olivagione, si è tutti in guardia. Anche se tutto procede bene, quest'anno la mosca non è comunque da sottovalutare in quanto, pur se a macchia di leopardo, si è manifestata una intensità di infestazione in linea con le annate “normali”. Presentiamo la situazione in Provincia di Grosseto

Massimo Ricciolini


Iscriviti alle
newsletter