Gotha Alimentare

Fabrizio Fusi

Fabrizio Fusi

Imprenditore oleario toscano, è presente sul mercato italiano e internazionale operando attraverso due società, la Castel del Chianti, a Tavarnelle val di Pesa, e la Fiorentini Firenze, a Colle di val d'Elsa, entrambe guidate dalla propria famiglia sulla scia del fondatore Mario Fusi

Olio Officina

Fabrizio Fusi [Tavarnelle Val di Pesa (Firenze), 15 giugno 1951] è un imprenditore oleario.

 

Figlio primogenito di Mario Fusi e Marianna Frosali, ha conseguito il diploma di ragioniere nel 1969 e una volta assolti nel 1970 gli obblighi della leva militare, il 3 luglio 1976 ha sposato la Vanna Vanni, dalla quale ha avuto quattro figli: Matteo, Martina, Michela e Massimo.

 

La storia professionale

L’attività imprenditoriale di Fabrizio Fusi è strettamente legata a quella della famiglia, incentrata nel settore oleario. Le origini lo legano alla campagna, che gli ha trasmesso l’importanza del duro lavoro, e a partire dal quale ha sviluppato le proprie doti imprenditoriali, l’intuito e la passione per l’olio di oliva.

Fin da giovane si è ritrovato in linea con gli insegnamenti del padre Mario, il quale aveva espresso in modo chiaro e inequivocabile il proprio legame con il territorio in cui era nato, le colline del Chianti, ricco di uliveti.

 

La storia aziendale

Appena diplomatosi, già dal 1971 Fabrizio Fusi iniziò ad affiancare il padre Mario e gli zii nell’attività aziendale di famiglia. Il ruolo importante esercitato dal padre è stato fondamentale nella sua formazione e nell’impegno in azienda. Mario Fusi trasformò l’interesse per la produzione dell’olio in un piccolo commercio. Successivamente il padre di Fabrizio Fusi, affiancato dai fratelli Gino e Adriano, negli anni ‘50 iniziò ad approvvigionarsi dell’olio non solo in Toscana, ma anche in Puglia, Liguria e in seguito in tutto il bacino del Mediterraneo: Spagna, Grecia e Tunisia. Da qui, il ruolo di Fabrizio Fusi nel continuare l’attività di famiglia. Dotato della medesima passione del padre, e di un notevole intuito, acquisì ben presto, attraverso i frequenti viaggi nelle aree di produzione, una conoscenza notevole del prodotto e delle sue caratteristiche organolettiche, esperienza che matura negli anni vivendo in prima persona, l’evoluzione del settore oleario. “A partire dagli esordi - ha confidato in una intervista - quando l’olio si comprava solo in base all’assaggio, tenendo poco conto delle analisi chimiche ma affidandosi soprattutto alla capacità personali di riconoscere qualità e genuinità, passando per l’aiuto al consumo, fino all’entrata in vigore del regolamento comunitario 2568 che introduce analisi chimiche e il panel test, e in seguito l’indicazione obbligatoria delle origini”.

 

L’evoluzione dell’impresa 

Fabrizio Fusi ha vissuto personalmente la trasformazione del settore oleario. Nella sua gestione si è posto in perfetta continuità con le scelte imprenditoriali intraprese dal padre Mario e, insieme con le sorelle Gianna e Lucia, si stacca dall’azienda di famiglia e dagli zii e fonda nel 1991 la Castel del Chianti, assumendone interamente la direzione, spartiacque fra passato e futuro.

Dopo anni di proficua collaborazione professionale, nel 1997 si ritirano le sorelle Gianna e Lucia dalla società ed entrano in scena i figli Matteo, Martina e Massimo.

L’azienda riceve un prezioso contributo con l’ingresso del primogenito Matteo, dotato di una personalità originale e brillante, ritenuto da tutti “la fotocopia del nonno Mario”.

Fabrizio si è avvalso del figlio Matteo per il rilancio dell’azienda, ma dopo averlo istruito nella scelta del prodotto, attraverso la selezione delle migliori qualità di olio extra vergine di oliva, nel 1997 muore a causa di un brutto incidente.

La profonda conoscenza del settore e del suo andamento nel corso degli anni, nonché la visione prospettica del futuro, ha portato Fabrizio Fusi a intuire il nuovo corso della commercializzazione dell’olio di oliva, comprendendo come la vendita all’ingrosso sarebbe andata gradualmente a scomparire lasciando il posto a poche grandi aziende che si approvvigioneranno del prodotto in maniera autonoma.

A partire dalle nuove tendenze di mercato, Fabrizio Fusi fonda nel 1995 un’altra società, la Fiorentini Firenze Spa, e ai suoi esordi l’azienda nasce “co-packer”, per il confezionamento e imbottigliamento per marchi sia italiani (30%), sia internazionali. (70%).

Il 26 maggio 2017, con l’inaugurazione del nuovo stabilimento di Colle di Val d’Elsa, in provincia di Siena, la Fiorentini Firenze Spa, diventa una delle più rappresentative realtà aziendali nel panorama imprenditoriale italiano ed europeo del settore oleario.

Oggi Fabrizio Fusi segue le proprie aziende puntando sulle nuove generazioni, con il passaggio di consegne ai figli.

Martina Fusi è oggi amministratore delegato e responsabile delle risorse finanziarie ed economiche dell’azienda, mentre Massimo Fusi si è occupato dello sviluppo della Fiorentini Firenze attraverso una sua efficiente gestione.

Collegamenti esterni

Castel del Chianti

Fiorentini Firenze

CONSULTA le altre biografie: QUI

Iscriviti alle
newsletter