Gotha Alimentare

Valerio M. Visintin

Valerio M. Visintin

Giornalista e scrittore, è universalmente conosciuto come “il critico gastronomico mascherato”, in quanto nelle occasioni pubbliche non mostra mai il suo volto, in modo da non essere riconosciuto quando esercita la sua funzione di critico in incognito

Olio Officina

Valerio Massimo Visintin [Milano, 19 settembre 1964] è uno scrittore, giornalista e critico gastronomico.

Nel 2017 ha fondato Doof, associazione che organizza incontri, congressi e iniziative editoriali inquadrando il settore del cibo e della ristorazione da una angolatura inedita, ponendo al centro dell’attenzione i temi legati al dilagare delle mafie nella ristorazione.

Dal 2018 è cofondatore e direttore di “Scrivere di gusto”, scuola di giornalismo incentrata sui temi etici della critica gastronomica.

Visita i ristoranti soltanto in incognito. Chef, camerieri e osti non conoscono il suo volto e nelle occasioni pubbliche si presenta mascherato da uomo nero.

Collaborazioni giornalistiche 

Valerio M. Visintin, scrive dal 1990 per il Corriere della Sera, che gli ha affidato diverse rubriche di carattere gastronomico sia per l’edizione su carta, sia sul web.

Ha iniziato a occuparsi di ristoranti nella primavera del 1990 per la rivista Bar Giornale e ha proseguito con una infinita collana di recensioni per lo stesso Corriere della Sera (per le pagine di Cronaca Milano e per l’inserto Vivimilano) e per altre testate.

Ha pubblicato una quarantina di guide ai ristoranti di Milano per lo stesso Corriere e per altre case editrici.

 

Pubblicazioni

Valerio M. Visintin ha pubblicato due opere di narrativa: L’ombra del cuoco (2008) e Il mestiere del padre (2011), alle quali si aggiungono due libri sul mondo della ristorazione: Osti sull’orlo di una crisi di nervi (2013) e Cuochi sull’orlo di una crisi di nervi (2016). Da quest’ultimi testi ha tratto un lavoro teatrale, andato in scena nel 2014.

 

Premi 

Nel 2017 ha ricevuto il “Premio Ischia Internazionale di Giornalismo” per la “narrazione enogastronomica”.

 

CONSULTA le altre biografie: QUI

La foto di apertura è di Gianfranco Maggio per Olio Officina © 

Iscriviti alle
newsletter