Corso Italia 7

Rivista internazionale di Letteratura – International Journal of Literature
Diretta da Daniela Marcheschi

Basquiat. Viaggio in Italia di un formidabile genio

Per Aliberti Compagnia Editoriale è disponibile dallo scorso 27 gennaio, a firma della giornalista Anna Ferri,un volume dedicato al grande mito dell’arte contemporanea. 
Si tratta della ricostruzione del soggiorno modenese di Jean-Michel Basquiat, dedicata alla ricerca del ritratto perduto di una giovane donna modenese, Rossana Sghedoni, madre dell’autrice e modella dell’artista

Corso Italia 7

Basquiat. Viaggio in Italia di un formidabile genio

Basquiat. Viaggio in Italia di un formidabile genio, edito da Aliberti, è un racconto inedito delle giornate italiane di Jean-Michel Basquiat, genio e mito dell’arte contemporanea. 


«Da qualche parte, nel mondo, c’è un enorme quadro che ritrae mia madre con un casco di banane, fatto da Jean-Michel Basquiat – sì, proprio lui – che vale milioni di dollari».

È il 1981 quando un giovane, sconosciuto graffitista newyorkese arriva a Modena per esporre le proprie opere nella galleria di Emilio Mazzoli e lì incontra la donna che diventerà la sua musa, Rossana Sghedoni. 
Estro, fame di vita e incontenibile talento sono i tratti distintivi di un ventenne che New York ha appena conosciuto come SAMO ma che il mondo sta per scoprire con il nome di Jean-Michel Basquiat.

A poco più di sessant’anni dalla nascita del grande artista, Anna Ferri ci lascia il racconto, vero e inedito, dei due soggiorni a Modena del grande artista americano, intrecciando aneddoti, esclusive interviste, articoli e testi biografici; tra pittura, ragazze e iconiche coroncine disegnate sui muri della città, si snoda la ricerca del quadro raffigurante la musa italiana di Jean-Michel Basquiat, madre dell’autrice, che porta con sé un inestimabile valore artistico e affettivo.

Il libro è introdotto dalla prefazione di Rodrigo D’Erasmo e accompagnato dalle illustrazioni di Alessandro Baronciani, a testimoniare, con le loro grandi firme, la trasversale influenza artistica di Jean-Michel Basquiat.

Nella foto di apertura, e nel corpo dell’articolo, Jean-Michel Basquiat con il gallerista Emilio Mazzoli (1981)

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Iscriviti alle
newsletter