Programma Edizione 2024

Olio Officina Festival 2024 – Olio Musicale

Tredicesima edizione – Milano, Fabbrica del Vapore, 29 febbraio – 2 marzo 2024

SCARICA IL PROGRAMMA IN VERSIONE PDF

 

I lavori del festival, all’interno della Fabbrica del Vapore, si svolgono nello spazio denominato Ex Cisterne, disposto a sua volta su due piani. Al piano terra sono collocate tre distinte sale, da noi denominate Saggi Assaggi”, “Spazio letterario” e “Sensoriale”. Al primo piano si trova la sala “Plenaria”. In entrambi i piani vi sono spazi comuni dove sono posizionati i banchi di assaggio e le mostre d’arte. Collocata invece a parte, prima ancora di accedere alle sale conferenze, vi è una ampia sala, denominata “Oliveto”, con ingresso diverso, corredata da olivi, in cui vi sono le mostre L’olivo musicale, una installazione di Davide Montagna, Gardening & Landscaping; e Gli olivi dell’Eden, installazione sensoriale-visivo-tattile-olfattiva a cura di Silvio Pella, di Visioni olfattive.

L’ingresso è libero.

I workshop, anch’essi a ingresso libero, sono su prenotazione.

Chi desidera diventare partner di Olio Officina Festival può cliccare QUI

L’illustrazione di Olio Officina Festival 2024 è di Pax Paloscia

L’OMAGGIO. La tredicesima edizione di Olio Officina Festival è dedicata alla memoria di Sossio Giametta (1929-2024), grande filosofo, e Domenico Manca (1937-2024), grande uomo del fare.

 

IL PROGRAMMA IN SALA “PLENARIA” DI OOF 2024

La sala Sala “Plenaria” è collocata al primo piano

Conduce: Luigi Caricato

Giovedì 29 febbraio 2024

OOF ANTICAMERA

Ore 16.00

Forme designViaggio per immagini

Rassegna video della undicesima edizione del contest “Forme dell’Olio” e della sesta edizione del contest “Forme dell’Aceto”.

Regenesis. Rinascere dalla musica

Gli olivi del Salento, il dramma della Xylella, il desiderio di rinascita attraverso il suono degli olivi.

Videoclip di Alberto Fachechi e Annamaria Ciardo. Musiche di Angela Trane

Locus Amoenus

Videoclip di Alberto Fachechi e Annamaria Ciardo. Musiche di Angela Trane

Cambiano i tempi. Cambia la musica. Ma l’olio buono rimane lo stesso

Videoclip di Flavio Lenardon

OOF MUSICALE

Ore 16.30

Olio musicale. Le tredici volte di Olio Officina Festival

Perché l’olio e la musica? In un periodo storico nefasto, con un calo produttivo mai registrato in termini così drastici e drammatici, che ha comportato un notevole incremento dei prezzi e una vistosa riduzione dei consumi di olio extra vergine di oliva, c’è forse il tempo e lo spirito per allietarsi con la musica? Noi riteniamo di sì. La musica è un canto alla vita. Anche gli olivi si uniscono al nostro canto.

Il saluto di benvenuto dell’ideatore e direttore di Olio Officina Festival Luigi Caricato

Ore 16.45

Regenesis. Rinascere dalla musica

Un cortometraggio amatoriale, realizzato con il cellulare, per raccontare gli olivi del Salento, dal dramma della Xylella al desiderio di rinascita, attraverso il suono degli olivi.

Alberto Fachechi, archeologo industriale; Angela Trane, musicista

Ore 17.00

Battesimo dell’arte. Dell’olio il canto

Sinonimo di fertilità, rinascita, resistenza, pace e valore, l’olivo rappresenta un elemento naturale di forza e purificazione. Nel Battesimo, Olio, Luce, Acqua e Veste Bianca sono i quattro simboli cerimoniali emblemi di cambiamento, rinascita e rigenerazione. Attraverso l’olio, il battezzato riceve un sigillo spirituale, un carattere, un segno. Accogliendo nella trama della performance queste simbologie, mediante l’espressione della danza, della pittura e della musica, si svolge una cerimonia “artistica”.

Performance di Silvia Rastelli, musiche di Denny Cavalloni eseguite dal vivo

Ore 17.30

Gli oli della musica

Un intervento con cui si intende tracciare una panoramica sugli impieghi, anche i più disparati, del “celebre liquido”, così come lo definiva Gioacchino Rossini, in ambito musicale, dal melodramma alla liuteria, passando per la polifonia rinascimentale e la lirica da camera.

Prolusione della musicologa Mariateresa Dellaborra, docente di Storia della Musica al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, e, al termine, dialogo con Daniela Marcheschi, critico e antropologa delle arti

OOF ARTE

Ore 18.00

Portatrici e portatori d’olio

Rielaborazione della performance in cammino “Portatrici d’acqua”, progetto del laboratorio Killili in collaborazione con Alessandra Marsiglia, con la direzione artistica dell’architetto Maddalena Ferraresi. Si tratta di un atto performativo con cui si intende esaltare la sacralità dell’olio, del gesto artistico e del linguaggio universale per eccellenza: la musica.

Ore 18.20

Le mostre di OOF 2024

L’arte nutre la vita. Come di consueto, non c’è edizione di Olio Officina Festival senza istallazioni e performance d’arte. Fondamentale il ruolo di Ornella Piluso e Monica Scardecchia, con il movimento culturale Arte da Mangiare Mangiare Arte.

Altrettanto prezioso il contributo di Riccardo Guatelli, Manuela Guatelli, Elena Leal, Silvia Rastelli, Enzo Morelli, Davide Montagna. Presentazione delle mostre.

OOF OLEARIA

Ore 18.30 – 19.30

L’olivicoltura nel mondo. Quale futuro ci attende

È nell’ottica della continuità e dello sviluppo che intende muoversi il neo direttore esecutivo del Consiglio oleicolo internazionale. Mai, come in questa ultima olivagione, il settore sta attraversando un momento di così radicale criticità. Mancanza di materia prima, calo dei consumi, economia allo stremo. Serve rafforzare il ruolo del Coi nell’organizzazione e nel coordinamento delle attività politiche.

Jaime Lillo, direttore esecutivo del Consiglio oleicolo internazionale

Cosa resta da dire (ancora di non detto) intorno all’olio da olive?

Lo sguardo, e la profondità di pensiero, di chi ha approfondito un alimento come l’olio extra vergine di oliva, esaminandolo in tutti i suoi aspetti, noti e meno noti. Con il cambio delle abitudini alimentari, mutano oggi anche le tipologie dei consumi, in particolare con la diffusione dei “piatti pronti”. Tante le prospettive di sviluppo e le opportunità.

Lorenzo Cerretani, oleologo, ceo di Salpa

OOF GASTRONOMICA

Nuova vita per l’olio nelle cucine domestiche e professionali

Andare oltre il consumo d’abitudine. Acquisire consapevolezza. Riuscire a interpretare le differenti peculiarità sensoriali degli oli extra vergini di oliva. C’è ancora molto da fare, nonostante gli oli ricavati dalle olive si utilizzino sin dall’antichità. Una corretta fruizione richiede conoscenza della materia prima. Gli utili consigli di uno chef oleofilo.

Giuseppe Capano, chef e maestro e scrittore di cucina

OOF PERSONALITÀ DEL NOSTRO TEMPO

Premio Olio Officina – Cultura dell’Olio 2024

Consegna dei riconoscimenti a Giuseppe Capano, Lorenzo Cerretani, Alberto Fachechi, Jaime Lillo

Premio Olio Officina – Personaggio dell’anno 2023

Consegna del riconoscimento a Salvo Dell’Arte

OOF MUSICALE

Ore 19.30

La gravidanza della terra

Uno spettacolo di e con Lorena Nocera – accompagnata dai musicisti Maurizio Piantelli, tiorba e chitarra, e Alberto Venturini, fiati e percussioni – a partire dal libro La gravidanza della terra. Antologia di poesia rurale, volume a cura di Daniela Marcheschi per le edizioni Olio Officina. Un progetto di teatralizzazione di Presidio Poetico.

 

Venerdì 1 marzo 2024

OOF ANTICAMERA

Ore 9.00

Forme designViaggio per immagini

Rassegna video della undicesima edizione del contest “Forme dell’Olio” e della sesta edizione del contest “Forme dell’Aceto”.

Regenesis. Rinascere dalla musica

Videoclip di Alberto Fachechi e Annamaria Ciardo. Musiche di Angela Trane 

Locus Amoenus

Videoclip di Alberto Fachechi e Annamaria Ciardo. Musiche di Angela Trane

Cambiano i tempi. Cambia la musica. L’olio buono rimane lo stesso

Videoclip di Flavio Lenardon

OOF OLIVICOLA

Ore 9.30

Partire dal territorio. L’olivicoltura come presidio del paesaggio e delle comunità rurali

La musica dei nostri tempi e la musica del passato in una sinfonia del territorio.

Flavio Lenardon, presidente movimento culturale TreeDream; Giuseppe Stagnitto, portavoce TreeDream; Rino Pellegrino, frantoiano; Luciano Gallizia, presidente Cooperativa di Arnasco; Nicola Piccardo, olivicoltore; Fabio Dell’Oriente, oloivicoltore; Samuele Cama, maestro di muretti a secco

OOF OLEARIA

Ore 10.00

La storia dell’olio attraverso i cento anni della Rivista italiana delle sostanze grasse

La prestigiosa rivista scientifica edita oggi da Innovhub, dalla periodicità trimestrale, si contraddistingue per la rigorosità dei contenuti, garantita da un Comitato internazionale di referee. Pubblica lavori originali e sperimentali di autori italiani ed esteri riguardanti la chimica, la biochimica, l’analisi e la tecnologia nei settori sostanze grasse e derivati. Esaminando l’intera collezione sarà possibile ricostruire l’evoluzione degli studi in materia di sostanze grasse.

Pierangela Rovellini, direttore editoriale della Rivista italiana delle sostanze grasse e responsabile team chimica, tecnologia e sicurezza alimentare di Innovhub-Stazioni Sperimentali per l’Industria

Ore 10.15

A cosa serve la valutazione sensoriale degli oli da olive. Quanto è oggettiva e attendibile?

La valutazione eseguita attraverso un panel test secondo il metodo Coi, normata dall’Unione europea, prevede che un gruppo di assaggiatori selezionati e addestrati, avvalendosi di tecniche statistiche per il trattamento dei dati, esprima un giudizio oggettivo sul prodotto. Si tratta di un elemento distintivo e discriminante, tra i parametri di qualità per classificare un olio da olive, ma pone non pochi problemi di natura commerciale, con pesanti conseguenze di natura legale. Quali soluzioni sono possibili per rendere tale strumento gestibile con la massima serenità?

Stefania De Cesarei, capo panel presso Innovhub-SSI; Anna Cane, presidente gruppo oliva Assitol; Tullia Gallina Toschi, professoressa ordinaria all’Università di Bologna, coordinatrice del gruppo di ricerca di analisi sensoriali e strumentali degli alimenti

Ore 10.45

Tutto quel che serve sapere intorno alla shelf-life degli oli. Perché è così importante

Innovhub, insieme con l’Università degli studi di Udine, ha messo a punto un modello test di shelf-life accelerata per stimare il tempo di conservazione degli oli extra vergini di oliva, strumento fondamentale per individuare la data di fine commercializzazione.

Andrea Milani, esperto di oli e grassi animali e vegetali e di tecnologie olearie presso Innovhub-SSI

Cerimonia di timbratura, annulli filatelici di Poste Italiane dedicati a Olio Officina Festival 2024

Due bozzetti per due annulli filatelici, il primo dedicato al tema “Olio musicale”, il secondo a “L’assaggio delle olive da tavola”.

Interviene Simonetta Vercellotti, direttrice di Filiale Milano1 Città di Poste Italiane

OOF MERCATI

Ore 11.15

Mercato dell’olio in fibrillazione, le possibili strategie per il futuro

Siamo in un contesto storico inusuale, e forse anche imprevisto, co un drastico calo della produzione che ha portato a un innalzamento dei prezzi e a una significativa riduzione dei consumi. Uno sconvolgimento senza precedenti, che ha messo in seria crisi il comparto, lasciandolo senza prospettive certe.

Nicola Pantaleo, presidente Nicola Pantaleo Spa, Andrea Carrassi, direttore generale Assitol; Pippo Vacca, presidente Unifol, responsabile commerciale Vacca Olii; Benedetto Fracchiolla, presidente Finoliva Global Service; Daniele Tirelli, analista di mercato; Claudio Truzzi, responsabile qualità Metro Italia; Chiara Coricelli, presidente e Ceo di Pietro Coricelli Spa; Bruno Seabra, direttore generale Deoleo-Carapelli Firenze; Francesco Iuculano, responsabile commerciale Todis

Ore 12.00

Gli oli del territorio Dop e Igp potranno salvare l’olivicoltura italiana?

Un settore in forte crisi – sia per una olivicoltura in parte vetusta, sia per pochi investimenti in nuovi impianti olivetati – può solo puntare sulla forza trainante dei territori attraverso la certificazione degli oli prodotti a marchio Dop e Igp. Ma quanto vale sul mercato la categoria dell’origine protetta?

Laura Turri, imprenditrice olearia, Frantoio Turri, past president Consorzio olio Dop Garda; Francesco Gasparini, amministratore Primoli; Dora Desantis, responsabile qualità Agridè; Serena Mela, owner Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia; Pasquale Manca, owner Domenico Manca – San Giuliano; Massimo Martinelli, responsabile produzione e confezionamento Terre dell’Etruria

OOF OLIVE

Ore 12.30

Tutto quel che serve sapere intorno all’assaggio delle olive da tavola

Non dimentichiamo le olive. Anche queste si assaggiano, proprio come accade con l’olio. Pochi tuttavia conoscono il modo di degustarle per valutare la qualità sensoriale. Per le olive in salamoia esistono metodiche di assaggio specifiche.

Luigi Caricato in dialogo con Roberto De Andreis e Andrea Giomo, componenti del Gruppo esperti olive da tavola del Consiglio oleicolo internazionale; Gabriella Stansfield, presidente associazione nazionale Donne dell’Olio

Ore 13.00

L’importanza e la centralità dell’olio nelle conserve

Diamo più valore alla qualità degli oli utilizzati nelle conserve. Da qui il principio ispiratore che ha mosso l’iniziativa del MICA, il Milan International Condiments Award alla sua prima edizione.

Le premiazioni

Interviene Cristiana Mela, owner Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia

OOF SALUTE

Ore 13.30

Puro succo di oliva. È tutta salute

Per tanti è solo ciò che riporta l’etichetta: olio extra vergine di oliva. Tuttavia, questo liquido grasso ottenuto dalla spremitura delle olive è molto più di quel che solitamente si immagina. Abbiamo a che fare con un functional food. Ciò comporta una rivalutazione commerciale degli extra vergini sia per l’intrinseco valore nutrizionale/salutistico, nonché sensoriale/edonistico, che questo alimento esprime.

Anna Cane, presidente Gruppo Oliva di Assitol; Dora Desantis, responsabile qualità Agridé; Francesca Petrini, owner Fattoria Petrini, presidente nazionale di Cna Agroalimentare

 

OOF DESIGN

Ore 14.00

Contest “Forme dell’Olio”, “Forme dell’Aceto” e Forme Design – Designer dell’anno”

Le premiazioni. Prima parte

Intervengono Mauro Olivieri, presidente della Giuria, l’ideatore dei Premi Luigi Caricato, e i componenti della giuria: l’architetto e designer Alessia Cipolla, il creative director Antonio Mele, il graphic designer Michelangelo Petralito, la scrittrice Ilaria Santomanco, il sommelier past president Ais Antonello Maietta, e il formatore e coach Ludovico Pasini

Premio Designer dell’Anno 2024 a Toni Traglia

Ore 14.30

Le nostre vite per l’olio. Una storia di famiglia

Presentazione del volume Le nostre vite per l’olio. I cento anni del Frantoio Salvagno, edizioni Olio Officina

Luigi Caricato in dialogo con Francesca Salvagno e Giovanni Salvagno

Ore 15.00

Premium design e nuovi orizzonti. Gruppo Saida presenta Horizon

Andrea Bollini, Glass Designer; Gian Luca Zuccarello, Commercial Manager Premium Glass Division

Ore 15.30

Contest “Forme dell’Olio”, “Forme dell’Aceto” e Forme Design – Designer dell’anno”

Le premiazioni. Seconda parte

Ore 16.00

Fare dell’imballo un’arte

Concepire la regalistica in una chiave di lettura fuori dall’ordinario.

L’esperienza creativa di Longo Speciality nel racconto per immagini e parole di Giovanni Longo

Ore 16.15

Quale veste e quali colori per comunicare l’olio

Ci vuole più fantasia e più sprint per far brillare agli occhi del consumatore l’olio

Gianluca Biscalchin, giornalista e illustratore gastronomico

Ore 16.30

Il “Manifesto per un design oleario etico e sostenibile”. Le integrazioni al progetto, un anno dopo

Presentazione dei nuovi punti elaborati dopo l’esordio dello scorso anno. Un documento importante e necessario attraverso il quale si propone una nuova visione di design applicata agli oli da olive.

Luigi Caricato, direttore di Olio Officina; Mauro Olivieri, architetto e designer; Antonio Mele, creative director

Ore 17.00

Che cosa ci sarà di interessante nel 2024: Enovitis in campo e Simei per l’olivo e l’olio

Presentazione di “Enovitis in campo” – in programma dal 12 al 13 giugno 2024 a Castel San Pietro Terme, nell’oliveto e nel vigneto di Palazzo di Varignana – e della manifestazione fieristica “Simei”, in programma dal 12 al 15 novembre 2024 a Milano Fiera – Rho 

Monica Pedrazzini, exhibition manager di Unione Italiana Vini

Ore 17.15

Impianti olivetati ad alta densità con varietà autoctone

Quale olivicoltura è possibile e con quali scenari.

Bartolomeo Buccelletti, Buccelletti Vivai; Lorenzo Buccelletti, Livita Plus; Davide Neri, Direttore del Dipartimento di Scienze agrarie, alimentari e ambientali dell’Università Politecnica delle Marche; Enrico Maria Lodolini, docente di olivicoltura Università Politecnica delle Marche di Ancona

Ore 17.45

Contest “Forme dell’Olio”, “Forme dell’Aceto” e Forme Design – Designer dell’anno”

Le premiazioni. terza parte

Ore 19.00

Phantom of the opera acoustic

Ironwill in concerto

Concerto in acustico. Chitarra, basso e due voci

 

Sabato 2 marzo 2024

OOF ANTICAMERA

Ore 9.00

Forme designViaggio per immagini

Rassegna video della undicesima edizione del contest “Forme dell’Olio” e della sesta edizione del contest “Forme dell’Aceto”.

Regenesis. Rinascere dalla musica

Videoclip di Alberto Fachechi e Annamaria Ciardo. Musiche di Angela Trane

Locus Amoenus

Videoclip di Alberto Fachechi e Annamaria Ciardo. Musiche di Angela Trane

Cambiano i tempi. Cambia la musica. Ma l’olio buono rimane lo stesso

Videoclip di Flavio Lenardon

OOF SOCIALE

Ore 9.30

Che senso ha dire “Olio di famiglia”?

Da tredici anni è in corso d’opera un progetto che valorizza in modo puntuale e articolato le piccole realtà produttive, fotografando nel dettaglio lo stato del comparto olivicolo in Italia.

Luigi Caricato in dialogo con Mimmo Lavacca, presidente di Terrasud

OOF ARTE

Ore 9.45

L’arte per l’olio, l’olio per l’arte

Tra passato e presente, dalle latte d’olio alle forme d’arte. Con la mostra “La(T)Lirica” viene racconta la lattina lirica e le sue declinazioni artistiche interpretate da Riccardo Guatelli, con i materiali di scarti delle lattine, e da Elena Leal, con le sculture di donne liriche.

Manuela Guatelli, curatrice della mostra, e Elena Leal, artista

Ore 10.00

Oliveti impossibili. Una finestra sul mondo

Pakistan, India, Cina, Argentina e altri luoghi incredibili. Viaggio, tra parole e immagini, nei luoghi insoliti in cui si coltivano gli olivi in una visione futurista e alternativa alla tradizione.

Conversazione con l’oleologo Aleandro Ottanelli, Università di Firenze

Ore 10.30

Aver cura delle piante per avere a cuore anche il nostro benessere

Healthy plants, healthy planet è il titolo di un libro pubblicato per la Fao da Lodovica Gullino, destinato ai ragazzi, con un messaggio importante e chiaro: una pianta sana può contribuire a salvare il pianeta e con esso la nostra civiltà. Ecco, pertanto, il ruolo decisivo esercitato dall’agricoltura, e in particolare da quella figura, ancora poco conosciuta ed esplorata, che è il medico delle piante, il patologo vegetale.

Maria Lodovica Gullino, patologa vegetale

Appuntamento con ColtivaTo. Dove, come, quando

Il festival internazionale dell’agricoltura, in programma a Torino, ci fa conoscere il volto meno noto ma senza dubbio più autentico dell’agricoltura.

Maria Lodovica Gullino, presidente del Comitato per l’organizzazione del Festival Internazionale dell’agricoltura

Ore 11.00

Agricoltura spaziale. Coltivando il futuro nel Cosmo

Coltivare piante oltre il pianeta Terra, nello Spazio. La scienza offre oggi la concreta possibilità di creare un ecosistema artificiale per produrre cibo in luoghi ritenuti estremi e perciò impossibili.

Stefania De Pascale, astroagronoma, professore ordinario di Orticoltura e floricoltura all’Università Federico II di Napoli

OOF GASTRONOMICA

Ore 11.30

Suoni in cucina. Il matrimonio tra musica e cibo

Che ruolo ha la musica nell’esperienza gastronomica, sia nel corso delle preparazioni sia durante il consumo? E in che modo può influenzare i nostri comportamenti alimentari? Nonostante l’udito sia collocato all’ultimo posto nella “classifica” dei sensi che maggiormente incidono sulle nostre esperienze gustative, un numero sempre crescente di studi scientifici sembra ormai acclarare quanto il suono dei cibi sia determinante nell’esperienza del mangiare.

Rosalia Cavalieri, saggista, ordinario di Filosofia e teoria dei linguaggi all’Università di Messina

Ore 12.00

Storie di tavola e menu

Da sempre custodi dei momenti importanti della vita di una persona, i menu rappresentano l’intreccio di storie e memorie di momenti condivisi, souvenirs cartacei da portare via con sé. Emblemi della cultura della condivisione, accolgono molti aspetti della tavola: cibo, olio, vino, allestimento, grafica.

Alessia Cipolla, architetto, fondatrice dello Studio Archipass e La costruzione del Gusto

OOF OLEARIA

Ore 12.30

La storia dell’olio attraverso le rotte del commercio

A partire dal libro Mercanti d’olio. Circuiti commerciali dalla Liguria all’Atlantico (1709-1815), edito da Carocci, si ripercorrono le relazioni internazionali che hanno reso l’Italia il paese dell’olio più noto e ammirato al mondo.

Alessandro Carassale, dottore di ricerca in Storia moderna, nonché cultore della materia in Geografia presso l’Università degli Studi di Genova; Giorgio Dell’Oro, professore di Storia politica e sociale dell’età moderna all’Università degli Studi di Milano

Ore 13.00

Brevetti e innovazioni tecniche delle macchine per la produzione dell’olio  

Il congegno (la macchina) è il risultato di un pensiero astratto che, attraverso una serie di sperimentazioni, porta all’invenzione e, di conseguenza, al Brevetto.  Un excursus storico, a partire dal 1820 sino al 1950, mette in luce i brevetti e i protagonisti che diedero origine a prestigiose aziende italiane che brevettarono e costruirono moderne macchine per oleifici.

Antonio Monte, archeologo industriale, è ricercatore Cnr-Ispc e vicepresidente Aipai-Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale

OOF CULTURALE

Ore 13.30

Produrre cultura, coltivare la mente. L’attività editoriale di Olio Officina

Pubblicare riviste e libri in una società che non legge, attratta da troppe distrazioni e più seducenti sollecitazioni, è un mestiere difficile ma non ancora in via estinzione. Che futuro sarà per l’editoria non generalista?

Luigi Caricato in dialogo con Rosalia Cavalieri e Antonio Monte

OOF MUSICALE

Ore 14.00

Il suono dell’oliva nellatelier delle essenze

L’oliva, pur essendo un frutto molto piccolo, contiene molti principi attivi, che esprimono a loro volta molteplici sfumature olfattive e gustative, con sentori e percezioni che richiamano il luogo che le ha generate, l’oliveto. Anche l’udito ha la sua funzione nel suscitare emozioni.

Silvio Pella, Visioni olfattive; Martino Cerizza, profumiere

Ore 14.30

Il suono degli olivi

Che suono hanno gli olivi? Miracoli della tecnologia. Una melodia scaturita dagli alberi attraverso l’applicazione di alcuni elettrodi posizionati su foglie e rami della pianta hanno permesso, tramite un algoritmo, di convertire l’impedenza elettrica in note musicali. L’olivo diventa così il compositore che genera le note musicali, lo smartphone l’esecutore che trasmette le note generate dalla pianta, e l’essere umano il direttore d’orchestra con la facoltà di scegliere quali regole la pianta può seguire per generare la musica.

Esecuzione dal vivo, in presa diretta, su piante d’olivo con tecnologia Plants Play.

Esecuzione del brano musicale “Intrecci di vite”, di Diego Bassignana, in arte The Piano Painter, tratto dall’album  Sei mesi di piccoli respiri. Alle tastiere Angela Trane.

Alberto Fachechi, archeologo industriale, fondatore del progetto Le Officinali del Salento; Angela Trane, musicista

Ore 15.00

Celebre liquido sonoro

Partendo dalle tracce sonore emesse dagli olivi, raccolte attraverso i sensori applicati da Alberto Fachechi e Angela Trane, la musicista Anna Pederielli ha realizzato degli spettrogrammi grafici a computer e tradotto le note in spartito musicale, cercando di rendere il canto degli alberi con i suoni di un violino e un violoncello in stretto dialogo tra loro.

Anna Pederielli, violinista; Lilian Urbas, violoncellista

OOF TURISTICA

Ore 15.15

Che cosa significa e cosa comporta dire/fare turismo dell’olio

Si parte dai musei, che ci raccontano la nostra storia. Si percorrono gli oliveti, che mediano tra passato, presente e futuro. Si entra, per viverli con spirito diverso, nei frantoi, nei luoghi sacri in cui l’olio viene generato. Per approdare nelle oleoteche con cucina, e poi nei ristoranti a trazione oliocentrica. Andando sempre oltre, inventando nuove formule di comunicazione e fruizione dell’oleoturismo. L’esame di alcuni casi ci aiuta a capire dove stiamo andando e se siamo sulla giusta strada.

Luigi Caricato in dialogo con Chiara Agostinelli, owner Al vecchio Frantoio Bartolomei; Serena Mela, owner Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia; Chiara Cartocci, responsabile area educativa, culturale e turismo Oleificio Toscano Morettini; Luigi Franchi, direttore della rivista Il bel viaggio

Ore 16.00

I territori in prima linea nel creare attrazioni culturali per l’oleoturista

Valorizzare la ricca biodiversità delle campagne italiane per favorire una maggiore conoscenza e fruizione dei paesaggi olivicoli. Organizzare eventi tematici per trasmettere una corretta comunicazione di prodotto intorno a un alimento unico e complesso come l’olio extra vergine di oliva. Presentazione di alcune iniziative.

Intervengono Annamaria Chiappo, presidente dell’Associazione ricreativa culturale “Oleis e Dintorni”; Sabrina Malatesta, Olive Hill, b&b Golfo Paradiso; Maria Grazia Barone, coordinatrice del Progetto Parco della biodiversità olivicola di Cosenza; Gabriella Stansfield, presidente dell’associazione nazionale Donne dell’Olio

OOF SUBACQUEO

Ore 16.45

La conservazione dell’olio (e del vino) nelle profondità marine

Cosa succede alle bottiglie di oli extra vergini di oliva sott’acqua? Quali effetti determina l’immersione in mare? Dopo il successo degli underwater wines, la sperimentazione del metodo Jamin di conservazione sottomarina ha riguardato anche l’olio.

Antonello Maietta, presidente Jamin, Emanuele Kottakhs, fondatore Jamin 

OOF LETTERARIA

Ore 17.30

Il cibo si fa romanzo

Una storia che scava nel profondo, in cui la protagonista, una giovane chef rinomata e acclamata, dopo un’educazione sentimentale ai sapori e al loro universo, vive un colpo di scena che le sconvolge la vita ma diventa anche l’occasione per intraprendere un percorso verso la rinascita.

Presentazione del libro I fiori hanno sempre ragione (Garzanti)

Roberta Schira, scrittrice e giornalista, in dialogo con Luigi Caricato e Tiziano Minuti

 

OOF MUSICALE

Ore 18.30

Premio Olio Officina per la musica a Matteo Mela

Lettura della motivazione e consegna del riconoscimento.

SoloDuo, Matteo Mela & Lorenzo Micheli. Concerto per chitarra

Musiche di Ottorino Respighi, Domenico Scarlatti, Claude Debussy e Astor Piazzolla. Con il nome di “SoloDuo”, Matteo Mela e Lorenzo Micheli formano uno dei duo di chitarre più attivi e conosciuti nel mondo. Insieme hanno suonato in tutta Europa, negli Stati Uniti e in Canada, in Asia e in America latina, dalla Carnegie Hall di New York alla Konzerthaus di Vienna, dalla Sejong Hall di Seoul alla Sala delle Colonne di Kiev, dall’Auditorium di Milano al Concertgebouw di Amsterdam

Saluto di chiusura e annuncio di Olio Officina Festival 2025

Il resoconto della tre giorni in attesa della quattordicesima edizione

Luigi Caricato,Olio Officina, e Ornella Piluso, Arte da mangiare mangiare Arte

 

IL PROGRAMMA DELLA SALA “SAGGI ASSAGGI”  DI OOF 2024

La sala Sala “Saggi Assaggi” è collocata al piano terra

Venerdì 1 marzo 2024

 

OOF KIDS

Ore 9.30

L’assaggio dell’olio con i bambini, per i bambini. Con il Gioco dell’olio

Prendere confidenza con gli oli, assaggiandoli sin dalla tenera età, in modo da apprezzarli al meglio quando si è adulti. Al termine dell’esperienza degustativa spazio al gioco.

Conducono Francesco Caricato, oleologo, direttore Casa dell’Olivo; Giuseppe Capano, chef e maestro di cucina; Cesare Marinoni, presidente Associazione fornai Milano

OOF SAGGI ASSAGGI

Ore 11.30 – 13.15

Tutta la bontà e unicità degli oli del mondo. Assaggi comparati

Degustazioni ragionate di oli extra vergini di oliva provenienti da Spagna, Grecia, Tunisia, Marocco, Portogallo, Turchia, California, Argentina, Cile, Brasile, Slovenia e Giordania.

Marcello Scoccia, vicepresidente e capo panel Onaoo, Organizzazione nazionale assaggiatori olio di oliva

 

OOF SAGGI ASSAGGI – SCUOLA DI CUCINA

Degustazioni guidate a cura di Casa dell’Olivo

Nella sezione “Saggi Assaggi-Scuola di cucina” (Olio &Cibo. Masterclass di oli extra vergini di oliva) si susseguiranno due tipologie di proposte: il salato e il dolce.

Il salato

Bresaola con mela verde, olio, polvere di arancia, olive nere e pistacchi

Assaggio di riso integrale in crema, pesto di rucola, tartare di salmone all’olio, pepe rosa

Orzotto al pomodoro, emulsione di mozzarella e olio

Bocconcino di focaccia con pesto di cavolo nero, carne salada all’olio e pepe, nocciole e uva

Tartare di carne all’olio e croccante di mandorle

Canapè di pane nero, crema di zucchine all’olio, mozzarella e origano

Bignè salati con crema morbida, pomodoro e pistacchi

Oil drink alle pere, erba cipollina e microscaglie di pecorino

Il dolce

Mousse di ricotta con miele all’olio d’oliva e briciole dolci biscottate

Esotic oil dream

Tartufini al cioccolato, olio e nocciole con ripieno di olive candite

Mousse morbida al cioccolato e olio

Ore 13.30 – 15.00

Olio &Cibo. Masterclass di oli extra vergini di oliva: Olio Dop Garda

Conducono Maria Viola Bonafini e lo chef Giuseppe Capano

Ore 15.15 – 16.30

Olio &Cibo. Alla scoperta degli oli dei Colli di Bologna e di Brisighella

Conducono Chiara Del Vecchio e lo chef Giuseppe Capano

Ore 16.45 – 18.00

Olio & Cibo. Mille sfumature d’olio. Degustazioni comparate in abbinamento al cibo

Conducono l’oleologo Francesco Caricato e lo chef Giuseppe Capano

 

 

Sabato 2 marzo 2024

OOF SAGGI ASSAGGI

Degustazioni guidate a cura di Casa dell’Olivo

Nella sezione “Saggi Assaggi-Scuola di cucina” si susseguiranno due tipologie di proposte: il salato e il dolce.

Ore 10.00 – 11.30

Olio &Cibo. Olfatto, gusto, tatto. L’olio e il cibo attraverso i sensi

Conducono l’oleologo Francesco Caricato e lo chef Giuseppe Capano

Ore 11.45 – 13.00

Olio & Cibo. È facile dire olio. Degustazioni comparate olio e cibo.

Conducono l’oleologo Francesco Caricato e lo chef Giuseppe Capano

Ore 13.15 – 15.00

Olio “Musicale” & Cibo. Masterclass nel nome della Taggiasca 

Degustazioni guidate con abbinamenti. Conducono Antonio Mela, Cristiana Mela, Serena Mela, del Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia, con lo chef Giuseppe Capano

Ore 15.15 – 16.30

Olio &Cibo. L’evoluzione sensoriale degli oli

Conducono l’oleologo Francesco Caricato e lo chef Giuseppe Capano

Ore 16.45 – 18.00

Olio &Cibo. Gli oli per i pesci d’acqua dolce

Conducono lo chef Matteo Scibilia e l’oleologo Francesco Caricato

 

IL PROGRAMMA DELLA SALA “SENSORIALE” DI OOF 2024

La sala Sala Sensoriale è collocata al piano terra

Venerdì 1 marzo 2024

OOF KIDS

Ore 9.15 – 10.45

L’assaggio dell’olio (e del pane) con i bambini, per i bambini. Con il Gioco dell’olio

Prendere confidenza con gli oli, assaggiandoli sin dalla tenera età, in modo da apprezzarli al meglio quando si è adulti. Al termine dell’esperienza degustativa spazio al gioco.

Conducono Maria Viola Bonafini, agronoma e assaggiatrice professionale Consorzio olio Dop Garda; Francesco Caricato, oleologo, direttore Casa dell’Olivo; Giuseppe Capano, chef e maestro di cucina; Cesare Marinoni, presidente Associazione fornai Milano

Ore 11.00 – 12.30

L’assaggio dell’olio (e del pane) con i bambini, per i bambini. Con il Gioco dell’olio

Conduce Maria Viola Bonafini, agronoma e assaggiatrice professionale Consorzio olio Dop Garda; Francesco Caricato, oleologo, direttore Casa dell’Olivo; Giuseppe Capano, chef e maestro di cucina; Cesare Marinoni, presidente Associazione fornai Milano

OOF ACETI

Ore 13.00 – 14.30

La consistenza degli aceti

Dalla forma liquida a quella solida passando dalla crema alla sferificazione e, infine, alla polvere.

In degustazione.

– L’Altro Gin Tonic: l’aceto in abito da cocktail con Améa, Aceto Balsamico di Mela

– Frittata classica con infuso di Laurus: come si evolve la tradizione.

– Baccalà mantecato e perle di Améa: eleganza e stile per un finger-food.

– Budino di riso glassato con Parpaccio (aceto solido) arancia e cannella: versatilità di un prodotto innovativo.

Conducono Elda Mengazzoli, Acetificio Mengazzoli e la chef Maria Chiara Rizzi

 OOF OLIVE

Ore 15.00 – 16.30

Degustazione comparata di olive da tavola ottenute con i vari sistemi di produzione

Si presentano in degustazione le varie tipologie di olive fermentate, assaggiando le rispettive olive deamarizzate, partendo da quelle ottenute con sistema al naturale (Taggiasca, Leccino e Coquillo), per passare a quelle alla Sivigliana (un paio di cultivar), alla Californiana, e alle olive ossidate cacereña.

Sessione di assaggio condotta da Roberto De Andreis, panel leader Labcam, Laboratorio Chimico Merceologico della Camera di Commercio Riviere di Liguria – Imperia La Spezia, membro del gruppo olive da tavola presso il Coi

Obiettivo raggiunto: attestazione di origine Igp per l’oliva Taggiasca ligure

È l’olivigno-icona di una delle aree olivetate più complesse e ardue d’Italia. Sul piano orografico si ha a che fare con una olivicoltura estrema ed eroica. L’assegnazione della Indicazione geografica protetta è stato un passo fondamentale e necessario per la tutela di una cultivar apprezzata e ambita in ogni angolo del mondo.

A cura di Roberto De Andreis, componente del Gruppo esperti olive da tavola del Consiglio oleicolo internazionale

Ore 16.45 – 18.00

Olio &Cibo. Alla scoperta dell’olio di lentisco. L’assaggio e gli abbinamenti al cibo

Conducono Alberto Fachechi, l’oleologo Francesco Caricato e lo chef Giuseppe Capano

 

 

Sabato 2 marzo 2024

OOF MUSICAL-SENSORIALE

Ore 10.30 – 12.00

Evo armonico. Assaggi amatoriali e musicali di oli extra vergini di oliva. Prima sessione

Un workshop pensato allo scopo di fornire le informazioni base sul riconoscimento di un olio extra vergine di oliva attraverso i sensi, olfatto e gusto, ampliando tale percezione con l’ascolto musicale. L’assaggio sarà un percorso armonioso condotto verso il fruttato verde, l’amaro e il piccante di un extra vergine, condito con elementi significativi del linguaggio musicale. È nel bilanciamento delle componenti degli oli extra vergini, proprio come avviene nella composizione musicale, che si riscopre l’originalità/identità di un vero extra vergine.

Conducono Mimmo Lavacca, Associazione Terrasud e ideatore del progetto “Olio di famiglia”, e Anna Paola De Biase, saxofonista

Ore 12.15 – 14.45

Evo armonico. Assaggi amatoriali e musicali di oli extra vergini di oliva. Seconda sessione

Conducono Mimmo Lavacca, Associazione Terrasud e ideatore del progetto “Olio di famiglia”, e Anna Paola De Biase, saxofonista

Ore 15.15 – 16.30

La consistenza degli aceti

Dalla forma liquida a quella solida passando dalla crema alla sferificazione e, infine, alla polvere.

In degustazione.

– L’Altro Gin Tonic: l’aceto in abito da cocktail con Améa, Aceto Balsamico di Mela

– Frittata classica con infuso di Laurus: come si evolve la tradizione.

– Baccalà mantecato e perle di Améa: eleganza e stile per un finger-food.

– Budino di riso glassato con Parpaccio (aceto solido) arancia e cannella: versatilità di un prodotto innovativo.

Conducono Elda Mengazzoli, Acetificio Mengazzoli e la chef Maria Chiara Rizzi

Ore 16.45 – 18.00

Il piacere dell’olio in assaggio in relazione al cibo

Conduce l’oleologo Francesco Caricato

 

IL PROGRAMMA DELLO SPAZIO LETTERARIO DI OOF 2024

La sala Spazio letterario è collocata al piano terra

 

Venerdì 1 marzo 2024

Ore 10.00

La luce e lo spazio. Ricordando Franco Battiato

Una conversazione con il musicista siciliano, che tocca tutte le tematiche più care all’artista e all’uomo, è diventata con Franceso Pelosi e Chiara Raimondi, una graphic novel realistica e, insieme, commovente ed evocativa.

Intervengono Francesco Pelosi, autore del libro La luce e lo spazio. Un’intervista a Franco Battiato, edito da Feltrinelli, con lo scrittore Roberto Barbolini e il direttore artistico della rivista FuoriAsse Mario Greco 

Ore 12.00

Musica da cucire. Fra arte del ricamo e Singer

Il buddismo considera viventi in spirito tutte le cose i cui corpi sono stati sacrificati in servizio. Così un monaco legge una sutra per calmare gli spiriti degli aghi rotti di una Singer.

Incontro con Silvia Tomasi, esperta e perita d’arte

Ore 13.30

Assemblea dell’associazione nazionale delle Donne dell’Olio

Ore 15.00

Presentazione della rivista FuoriAsse con il Dossier dedicato a Giuseppe Pontiggia

Incontro con il critico e antropologo delle arti Daniela Marcheschi, lo scrittore Edgardo Franzosini, il direttore artistico della rivista FuoriAsse Mario Greco, la presidente del Centro Internazionale di Studi sulle Letterature Europee e direttore editoriale di FuoriAsse Caterina Arcangelo

Ore 17.00

Di freccia e di gelo

E se un uomo morto cinquemila anni fa potesse raccontarci la sua storia?

Presentazione del romanzo Di freccia e di gelo, di Piero Lotito, pubblicato per le edizioni Mondadori.

Il critico e antropologo delle arti Daniela Marcheschi in dialogo con l’autore, Piero Lotito. Modera Alessandro Tacchino

Ore 18.00

La pietra, il silenzio, la memoria. I muretti a secco nelle tele di Enzo Morelli

Le pietre parlano con il loro silenzio e raccontano storie che risalgono alla notte dei tempi, quando gli uomini primitivi, di solito ancora nomadi, scoprirono la possibilità di procurarsi il cibo senza andare lontano, coltivando la terra e ingegnandosi con le pietre raccolte per dissodare il terreno circostante a prendersene cura costruendo i “muretti a secco”, una pietra sopra l’altra, in un sapiente incastro di straordinaria fattura.

Presentazione del libro, e della mostra, La pietra, il silenzio, la memoria, alla presenza dell’artista Enzo Morelli e dell’editore Peppino Piacente (Secop edizioni)

 

Sabato 2 marzo 2024

Ore 10.00

Musica, testualità, arti

Un momento di riflessione sui modi complessi in cui la musica ha intrecciato i propri statuti formali con quelli di altre arti: la pittura, la poesia, il teatro, la prosa e simili. Un’occasione per affrontare anche il tema della sinestesia, che riguarda le strutture profonde del segno nella sua totalità e che ha rappresentato una sfida grande per i maggiori scrittori e artisti di ogni tempo.

Intervengono l’artista Fernanda Fedi, la musicologa Mariateresa Dellaborra, il teologo Roberto Vignolo, il critico e poeta Amedeo Anelli, nonché il critico e antropologa delle arti Daniela Marcheschi, che ne cura e coordina l’incontro

Ore 12.30

La mistica e l’utopia

Per scoprire il vero, occorre scavare dentro. La mistica è tra noi e ha sempre avuto la funzione di svelare ciò che è nascosto. Un libro ci fa compiere un viaggio alla scoperta della mistica, partendo dalla letteratura per approdare all’arte astratta e giungere infine alla musica contemporanea. Presentazione del volume La mistica e l’utopia, edizioni Olio Officina.

Intervengono gli autori: Sante Ambrosi, Martina Roic, Sauro Tognotti. Conduce Alessandro Tacchino

Ore 14.00

La “Scala dell’anima”. Musica, colore e voce incontrano l’olio

La lettura delle carte può farci raggiungere il nostro equilibrio interiore? Anche inconsapevolmente noi cerchiamo sempre armonia, pace e benessere materiale. Quando la carta viene scelta, questa restituisce grande forza a colui che la svela. Esercizi mirati, suoni giusti, scelta del colore, favoriscono, insieme alla pratica quotidiana, il raggiungimento della guarigione. Il punto di congiunzione è sempre il cuore. Il centro dell’essere la dimora divina.

Ivana Sagramoni, maestra reiki e massaggiatrice olistica; con esecuzioni musicali di Salvo Dell’Arte, Ironwill

Ore 15.30

Ricordando Giovanni Sias, psicanalista

Un focus dedicato a uno tra i più originali studiosi e teorici italiani di psicanalisi.

Amedeo Anelli, direttore della rivista «Kamen’», Pietro Andujar, psicoanalista. Coordina Daniela Marcheschi, critico e antropologa delle arti

Ore 17.00

Omaggio a Sossio Giametta, filosofo

Il ricordo e le testimonianze di Vincenzo Barone, autore e docente di Fisica teorica all’Università del Piemonte Orientale; Andrea Camprincoli; autrice e giornalista del quotidiano Libero; Mario Carparelli, autore e docente di Storia della filosofia moderna all’Università del Salento di Lecce; Giuseppe Girgenti, autore e docente di Storia della filosofia antica all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano; Francesco Iannello, autore e regista; Federico Leonardi, attore, autore e docente di Filosofia presso il Liceo “U. Boccioni” di Milano; Niccolò Rapetti, autore e laureando in Filosofia presso l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano; Gino Ruozzi, autore e docente di Letteratura italiana all’Università di Bologna.

Interventi a più voci a cura di Marco Lanterna, autore e pubblicista; introduce Luigi Caricato

Letture di Federico Leonardi da Caleidoscopio filosofico (Mimesis edizioni, 2023), Dio impassibile (Babbomorto editore, 2019), Capricci napoletani (Olio Officina edizioni, 2018), Il mago del sud (Olio Officina edizioni, 2022)

LE MOSTRE DI OOF 2024

 

Forme Design

Le bottiglie e le confezioni premiate nel corso della undicesima edizione del contest “Forme dell’Olio” e della sesa edizione del contest “Forme dell’Aceto”, in mostra nella sala plenaria.

Contenitori d’olio musicale

Non si tratta di recipienti qualsiasi, ma di vere e proprie opere realizzate da artisti sull’ispirazione delle tracce sonore emesse dagli alberi d’ulivo.

Mostra del movimento Arte da Mangiare Mangiare Arte, a cura di Monica Scardecchia con la direzione artistica di Ornella Piluso

Fra gli artisti in mostra: Eleonora Acquaviva, Emanuele Alfieri, Michele Avigo, Donatella Bianchi, LellyBM, Marité Bortoletto, Gianfranco Brambati, Luigi Buccione, Franca Cantini, Carmine Caputo di Roccanova, Margherita Cavallo, Maurizio Chiaravalli, Dadil, Daniela Dente aka DaDe, Maurizio De Rosa, Gretel Feher, Rossana Fiorini, Rossella Fusi, Federica Grandi, Paolo Guerra, Giuse Iannello, Rita Lazzaro, Gianni Manfredini, Annalisa Mitrano, Emilio Morandi, Paola Moretti, Ramona Palmisani, Antonella Pellino, Edy Persichelli, Veronique Pozzi, Giuseppe Prenzato, Antonella Prota Giurleo, Roberto Ramirez Anchique, Andrea Rovatti, Kia Ruffato, Monica Scardecchia, Micaela Spinazze, topylabrys, Lionello Torriani.

Nel corso della mostra: Filastrocca giocosa di Isabella Sandon Tenca.

Nel corso della mostra si terrà inoltre la performance “Portatrici e portatori d’olio” rielaborazione della performance in cammino “Portatrici d’acqua”, progetto del laboratorio Killili in collaborazione con Alessandra Marsiglia e la direzione artistica dell’architetto Maddalena Ferraresi. Si tratta di un atto performativo con cui si intende esaltare la sacralità dell’olio, del gesto artistico e del linguaggio universale per eccellenza: la musica.

“La(T)Lirica”. Ovvero, la lirica raccontata dalle lattine storiche d’olio d’oliva della Collezione Guatelli e le lattine “liriche” raccontate da altre forme artistiche

La lattina d’olio storica ha un legame affettivo indissolubile con la musica lirica. Spesso i personaggi dell’opera italiana venivano rappresentati e evocati nelle lattine d’olio. Attraverso le emozioni suscitate da musica e palato gli italiani d’oltreoceano potevano rievocare sapori e melodie della lontana terra madre.

Nella mostra “La(T)Lirica” si racconta la lattina lirica e le sue declinazioni artistiche interpretate da Riccardo Guatelli, con i materiali di scarti delle lattine, e da Elena Leal, con le sculture di donne liriche.

Opere di Riccardo Guatelli e Elena Leal

Mostra a cura di Manuela Guatelli

La pietra, il silenzio, la memoria

I muretti a secco nelle tele di Enzo Morelli. Le pietre parlano con il loro silenzio e raccontano storie che risalgono alla notte dei tempi, quando gli uomini primitivi, di solito ancora nomadi, scoprirono la possibilità di procurarsi il cibo senza andare lontano, coltivando la terra e ingegnandosi con le pietre raccolte per dissodare il terreno circostante a prendersene cura costruendo i “muretti a secco”, una pietra sopra l’altra, in un sapiente incastro di straordinaria fattura.

Mostra di Enzo Morelli, a cura di Peppino Piacente

L’olivo musicale

Installazione di Davide Montagna, Gardening & Landscaping

Gli olivi dell’Eden

Installazione sensoriale-visivo-tattile-olfattiva a cura di Silvio Pella, Visioni olfattive

ANNULLI FILATELICI OOF 2024

Venerdì 1 marzo 2023

13° edizione Olio Officina Festival – Olio Musicale

Sabato 2 marzo 2023

13° edizione Olio Officina Festival – Assaggio olive da tavola

L’iniziativa è volta a celebrare la tredicesima edizione di Olio Officina Festival attraverso il servizio esclusivo di Poste Italiane Filatelia.

I bozzetti degli annulli sono stati realizzati dall’artista Stefania Morgante.

 

OOF KIDS

Il gioco dell’olio. Nelle sale “Sensoriale” e “Saggi Assaggi”, al mattino di venerdì 1 marzo, per i bambini delle Elementari, c’è un momento dedicato al “Gioco dell’Olio”. Le regole sono le medesime del gioco dell’oca. Lo scopo è raggiungere la casella 63 con un tiro esatto. Ogni giocatore riceve una pedina e la pone sulla casella “partenza”. A turno si tirano i due dadi e si avanza lungo il percorso del tabellone per il numero di caselle pari al punteggio ottenuto con il tiro dei dadi. Vince chi raggiunge per primo la casella 63, là dove l’atleta utilizza l’olio extra vergine di oliva.  Coordina l’agronoma Maria Viola Bonafini con la complicità del bambino Pierfrancesco Caricato

 

LIBRERIA DEL FESTIVAL

All’interno dello spazio Ex Cisterne della fabbrica del Vapore, sarà possibile usufruire di una ricca selezione di libri e riviste, tra cui le pubblicazioni di Olio Officina, nonché quelle di altri editori.

La Libreria del Festival è gestita da Unicopli

 

I PARTNER

Sono per noi fondamentali. Ogni minimo contributo ci permette di realizzare l’ambizioso progetto culturale che stiamo portando avanti sin dal 2010.

Li ringraziamo tutti. 

 

Platinum Sponsor

Nicola Pantaleo 

Pantaleo Agricoltura 

 

Gold Sponsor

Bonolio 

Colavita 

Domenico Manca – Olio San Giuliano 

 

Silver Sponsor

Chemiservice 

Coricelli

Frantoio di Sant’Agata d’Oneglia 

Fratelli Turri 

Gruppo Saida

Monini 

Palazzo di Varignana 

Santagata 1907 

Terre dell’Etruria 

 Todis

Sostenitori

Acetificio Mengazzoli 

Agridè 

Agroalimentari del Colle – Masserie di Sant’Eramo 

Al vecchio frantoio Fratelli Bartolomei 

Azienda agricola Fachechi 

Bayer

Caricato Factory

Costa d’Oro 

Fattoria Petrini 

Frantoio Ortore 

Frantoio Salvagno 

Innovhub – Stazioni Sperimentali per l’Industria 

Naima Service

Oleificio Toscano Morettini

Primiceri Olio dello Jonio – Primoljo

Primoli 

Teanum

Villa Teresina – Eliana  

RosebyMary

 

Consorzi

Consorzio di tutela olio Garda Dop 

Consorzio di tutela olio Piemonte e Valle d’Aosta

Organizzazioni

Assitol 

 

Amici del Festival

Arte da mangiare mangiare Arte

Azienda agricola Fratelli Buccelletti

Casa dell’Olivo

Chef Giuseppe Capano

Cisesg – Centro studi Sirio Giannini

Cisle – Centro internazionale di studi sulle letterature europee

Consorzio dell’olio Dop Riviera Ligure

Cooperativa Letteraria – «FuoriAsse»

Associazione nazionale delle Donne dell’Olio

«Kamen’»

Olive Hill b&b Golfo Paradiso

Presidio Poetico

 

Media partner

Cucina&Salute 

Olio Officina Magazine 

Ristoranti  

sala&cucina 

Attenzione

Nel corso di OOF 2024 vengono effettuate riprese fotografiche e video. Il pubblico presente può essere ripreso e pertanto la stessa presenza implica il consenso e l’automatica accettazione relativa alla pubblicazione e diffusione della propria immagine.

Milano

29 - 02 Marzo 2024

13a Edizione

  • il festival

Iscriviti alle
newsletter