Codice Oleario

Le olive da tavola Nocellara del Belice e Termite di Bitetto

Proseguono gli appuntamenti con la formazione del Progetto Alive, con un ciclo di webinar dedicato a un comparto che in Italia ha grande necessità di migliorare le proprie performance. L'iniziativa del Crea ha l'obiettivo di introdurre innovazioni di processo e di prodotto in modo da ottenere impeccabili caratteristiche di qualità e tipicità dei prodotti territoriali

Olio Officina

Rivoluzione Taggiasca. Produrre e commercializzare l’oliva in salamoia con soluzioni innovative

Niente microrganismi indesiderati, responsabili di gravi alterazioni fisiche e sensoriali e dannosi per la salute del consumatore, nelle olive da tavola. Sono stati presentati i primi risultati delle sperimentazioni del progetto Csot, il cui obiettivo è determinare nuove tecniche nella deamarizzazione delle olive. I riscontri, dopo il primo anno di ricerca, si possono ritenere incoraggianti

Olio Officina


Entra in scena la nuova olivagione. Domanda ricorrente: come monitorare la qualità degli extra vergini?

Tutti pensano unicamente all’analisi dell’acidità, in prima battuta. Come se questo fosse l'unico parametro. Non è così. E non basta nemmeno conoscere il numero di perossidi, come pure i parametri spettrofotometrici nell’UV (per intenderci: K232, K268/270, DK) e gli alchil esteri. In realtà il mercato, soprattutto quello estero, è molto attento all'eventuale presenza di residui di fitofarmaci. Ecco allora la cosiddetta analisi multiresiduale degli oli

Chemiservice


Cosa si è detto in materia di conservazione e tracciabilità delle olive da tavola

Tutti gli alimenti devono puntare ad avere una buona shelf life e garantire una idoneità al consumo, che dipende da aspetti microbiologici, enzimatici e chimico-fisici. Il tempo di conservabilità è fondamentale, le innovazioni sono di conseguenza una strada obbligata. Si è svolto nella giornata di martedì 5 ottobre un utile webinar, uno dei tanti del ciclo del Progetto Alive organizzato dal Crea, dove si affrontano temi fondamentali in una chiave di lettura multidisciplinare

Olio Officina


Non c’è successo commerciale con le olive da tavola senza la necessaria preparazione

I corretti sistemi di packaging e conservazione sono importanti. Come pure la stessa tracciabilità. Le occasioni per approfondire non mancano. Il 5 ottobre l’appuntamento con il settimo evento del Crea, relativo al progetto Alive, con importanti aggiornamenti su come caratterizzare, valorizzare e tracciare le olive da tavola. Grande attenzione sarà posta inoltre sull’analisi sensoriale delle olive trasformate e sui concorsi attraverso i quali vengono premiati i migliori prodotti sul mercato

Olio Officina

A scuola di assaggio, con l'Onaoo

La formazione è importante e riguarda tutti, nessuno escluso. Ecco tutte le occasioni per prenderne parte. Segnaliamo le attività in programma nei prossimi giorni e quelle a breve termine, non solo a Imperia 

Olio Officina


Al via la nona edizione del concorso di design Le Forme dell’Olio

Un anno dopo l’altro ed è un successo continuo. Cresce la qualità delle proposte da parte delle aziende olearie. Passa l’idea che il design sia molto importante e strategico. Ma passa anche l’idea che il design non sia solo un vestito, ma un modo di essere e un tentativo di assegnare valore, economico e culturale, all’olio extra vergine di oliva. Cosa occorre fare per partecipare e a chi è rivolto il contest. Tutte le indicazioni utili

Olio Officina


A che punto sono le innovazioni tecnologiche nella filiera dell’oliva da olio e da mensa?

Le risposte in un webinar del Progetto Innolitec, martedì 28 settembre. Si affronteranno molti temi, tra i quali gli aspetti tecnologici relativi alla selezione qualitativa in post-raccolta delle olive, la valorizzazione di paste di olive surgelate e la produzione di paté di oliva, nonché i paté come fonte di composti bioattivi, e la valorizzazione dei prodotti secondari dell’industria olearia, in particolare riguardo alle acque di vegetazione mediante fermentazioni selettive

Olio Officina


Cresce l'attenzione sulle olive da tavola. Tutti i dettagli sui metodi di trasformazione

Rispetto alle olive da olio, il valore aggiunto delle olive da tavola è quadruplo. Buon segno, perché è un incentivo per le aziende produttrici a gestire al meglio poduzione e commercio. Molto interessante il Progetto Alive messo in atto dal Crea con il ciclo di webinar dedicati al settore. Vi raccontiamo come è andato il sesto appuntamento, di cui potete anche prendere visione direttamente guardando il video integrale

Chiara Di Modugno

Quel che c’è da sapere sull’olio extra vergine di oliva scritto in modo chiaro e rigoroso

L’olio spiegato alle mie figlie è un libro dell’oleologo Lorenzo Cerretani che racchiude in cinque capitoli più un’appendice tutte le informazioni, in buona parte note solo agli “addetti ai lavori”, espresse in un linguaggio fruibile anche da parte di un pubblico giovanissimo, pensato allo scopo di far meglio comprendere il valore di un grande e gustoso alimento che fa parte di una dieta quotidiana e salutare

Giovanni Lercker


Igp «Olio di Roma», le prime contestazioni

“A chi fa comodo?”, si chiede il noto produttore laziale Francesco Rosati. E si dà una risposta. “È una strategia per aggirare il Consorzio Dop Sabina”, precisa. E al riguardo esprime anche meraviglia per l’accondiscendenza con cui lo stesso consorzio non si sia opposto: “chi sarà in grado di stabilire che l’80% delle olive siano prodotte nel Lazio?”

Olio Officina


L'Igp «Olio di Roma» ha il suo disciplinare di produzione

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e leggendolo si scopre che questo nuovo extra vergine con attestazione di origine Igp si caratterizza all'olfatto per un netta nota fruttata di oliva di intensità variabile (leggera, media, intensa) e dalle evidenti note di pomodoro, carciofo, mandorla, oltre che per le connotazioni erbacee. Al palato le note amare e piccanti anch'esse di intensità variabile

Olio Officina


Quali sono le regole per indicare le varietà di olive in etichetta

Un recentissimo documento riporta nel dettaglio le indicazioni ufficiali per la corretta procedura necessaria al tracciamento delle cultivar da riportare nel Registro telematico degli oli. Tali informazioni sono rivolte  agli operatori che volessero rivendicare al pubblico i loro oli monovarietali. È possibile scaricare l'intero manuale

Olio Officina

Quali sono i migliori oli extra vergini di oliva del mondo in commercio?

Non è facile stabilirlo, anche perché ogni realtà produttiva ha una propria specifica identità e l’insieme dei tanti profili sensoriali che si evidenziano all’atto dell’estrazione dell’olio dalle olive va ogni volta scoperto, sperimentato e apprezzato. Eppure con il Milan International Olive Oil Award qualcosa si sta delineando, a partire da una nuova Guida

Luigi Caricato


La difesa fitosanitaria nell’olivicoltura da mensa

Per ottenere delle ottime olive da tavola occorre che tutte le tecniche colturali siano vicine alla perfezione, perché i frutti devono essere impeccabili. Tra le diverse operazioni, la più complessa e fondamentale è la difesa degli alberi da eventi patogeni. Nel ciclo di webinar del Progetto Alive si guarda all'olivicoltura con la medesima visione, e attenzione, che si riserva alla frutticoltura. È possibile vedere - per quanti non avessero assistito alla diretta web, l'intero incontro, al quale ha partecipato un ricco parterre di relatori

Olio Officina


I premiati del Milan International Olive Oil Award 2021

I risultati finali in un elenco suddiviso per vincitori assoluti secondo ciascuna delle sei giurie di riferimento (assaggiatori Onaoo, sommelier Ais, buyer Gdo & Retail Decò Italia, chef e ristoratori canale Horeca, giornalisti, consumatori) con la lista degli oli extra vergini di oliva premiati con i bicchieri platino, oro, argento e bronzo, classificati in ragione delle differenti categorie di fruttato

Olio Officina


La difesa fitosanitaria dell’olivo, tutto quel che serve sapere

Proseguono i lavori delle giornate di studio organizzate dal Crea in collaborazione con l’Ordine degli Agronomi e dei Biologi. Il quinto appuntamento del Progetto Alive in modalità telematica è programmato per martedì 27 luglio. Si tratta di un’altra tappa che introduce il comparto olivicolo tutte le innovazioni di processo e di prodotto in modo da migliorare la produzione di olive da mensa e le relative tecnologie di trasformazione volte a migliorare le caratteristiche di qualità e tipicità dei prodotti sul territorio

Olio Officina

Quali sono gli oli più votati dalle giurie del Milan International Olive Oil Award 2021

Al concorso MIOOA hanno valutato gli oli ben sei distinte giurie. Riportiamo l’elenco degli extra vergini risultati i migliori (e di conseguenza i più votati) dalle giurie rappresentate dagli assaggiatori Onaoo, dai sommelier Ais,  da chef e ristoratori per il canale Horeca, dai buyer Gdo, nonché dai giornalisti e dai consumatori

Olio Officina


Gli extra vergini finalisti al Milan International Olive Oil Award secondo la giuria consumatori

Terminiamo con la presentazione degli oli selezionati dalle diverse giurie del MIOOA, elencando ora gli extra vergini ritenuti migliori dai consumatori. Così, dopo le giurie assaggiatori Onaoo, sommelier Ais, buyer Gdo, giornalisti, chef e ristoratori si chiude il lungo percorso di valutazione ed è ormai è questione di ore per conoscere i risultati definitivi e complessivi

Olio Officina


II Ceq rilancia l’SQN, il Sistema di Qualità Nazionale per gli extra vergini

Costituito nel 2001 su iniziativa di un gruppo di imprese olearie di marca e delle unioni olivicole più rappresentative, il Consorzio Ceq, è stato fondato con l’obiettivo di agevolare le aree più importanti della produzione nazionale nell’assicurarsi, d’intesa con le marche, uno sbocco di mercato più sicuro e remunerativo per gli oli extra vergini di oliva sfusi di qualità. Adesso, con una nota rivolta a tutti i componenti della filiera, pur consapevoli di quanto sia divisiva la proposta di una svolta, sollecitano la revisione della classificazione merceologica

Olio Officina


Gli extra vergini finalisti del Milan International Olive Oil Award secondo la giuria di chef e ristoratori

Dopo gli extra vergini finalisti selezionati dalle giurie assaggiatori Onaoo, sommelier Ais, buyer Gdo e giornalisti, ecco quelli individuati da chef e ristoratori. Presto i risultati complessivi di tutte le giurie, con i top di ogni singola giuria. Sono due le macro categorie di fruttato, verde e maturo, con le varie segmentazioni per intensità. Presto i riscontri della giuria consumatori

Olio Officina

Iscriviti alle
newsletter

Storia e innovazione nella filiera olivicolo-olearia. Una Summer School a Bitonto

Una inziativa a cura del Dipartimento di Studi umanistici e del Dipartimento di Scienze Agro-ambientali e territoriali dell'Università degli Studi "Aldo Moro" di Bari. Le lezioni comprendono il periodo dal 19 al 23 luglio 2021 e mirano mira alla preprazione di figure professionali qualificate, pronte per operare nel campo della filiera olivicola-olearia con particolare specializzazione negli aspetti della produzione di extra vergini a basso impatto ambientale e di elevata qualità

Olio Officina


Sappiamo davvero tutto sulle tecniche colturali per ottenere le migliori olive da tavola?

Tutto quel che serve sapere lo si può apprendere seguendo i preziosi e istruttivi webinar del Progetto “Caratterizzazione e valorizzazione delle olive da mensa e a duplice attitudine - Alive”, una serie di incontri coordinati dal ricercatore del Crea Innocenzo Muzzalupo

Olio Officina


Gli extra vergini finalisti del Milan International Olive Oil Award secondo la giuria giornalisti

Dopo aver comunicato i finalisti delle giurie assaggiatori Onaoo, sommelier Ais e buyer Gdo, ecco una nuova lista, da cui si ricaveranno i risultati definitivi, ovvero il miglior olio in assoluto secondo la giuria dei giornalisti, da cui, di conseguenza, si ricaveranno i migliori oli in relazione alle varie categorie di fruttato, secondo la distinzione tra le due macro categorie di fruttato verde e fruttato maturo. Presto, anche i riscontri delle giurie chef e ristoratori e quella dei consumatori

Olio Officina


Per ottenere le migliori olive da mensa sono necessarie le più innovative tecniche colturali

Un utile focus di approfondimento e formazione a cura del Crea. Nel quarto appuntamento organizzato nell’ambito della serie di webinar “Tuesday Alive”, si descrivono le varie fasi di progettazione di un oliveto per la produzione di olive da mensa in maniera da permettere una gestione economicamente conveniente

Olio Officina

Gli extra vergini finalisti del Milan International Olive Oil Award secondo la giuria Gdo

Dopo aver comunicato i finalisti selezionati da Onaoo e dai sommelier Ais, ecco una nuova lista, da cui si ricaveranno i risultati definitivi, ovvero il miglior olio in assoluto secondo i buyer della Grande distribuzione organizzata, e, di conseguenza, i migliori oli in relazione alle varie categorie di fruttato, secondo la distinzione tra le due macro categorie di fruttato verde e fruttato maturo. Presto, anche i riscontri delle altre giurie, con le valutazioni globali che confluiranno nella guida ai migliori oli del mondo in commercio. Tale selezione è avvenuta a cura dei buyer di Decò Italia

Olio Officina


Volete conoscere i panel di assaggiatori dell’olio? Eccoli. Sono tanti

Sono quelli che secondo il Ministero delle Politiche agricole sono deputati, in quanto competenti, all’accertamento delle caratteristiche organolettiche degli oli di oliva vergini ai sensi del celeberrimo regolamento comunitario 2568/91. E voi cosa ne pensate del panel test? E che idea vi siete fatta quando un panel entra in crisi o in contraddizione con il responso di altri gruppi panel? Perché, sì, si verificano di frequente i casi di difficile interpretazione. Conoscete gli errori dei panelisti?

Olio Officina


Tutti i numeri (aggiornati) dell’olio Dop Riviera Ligure

È una Dop molto apprezzata dal mercato. I consumatori ne apprezzano la delicatezza e dolcezza. È una attestazione di origine che si struttura in tre distinti areali di produzione e in altrettante sotto denominazioni: Riviera dei Fiori, Riviera del Ponente Savonese, Riviera di Levante

Olio Officina


Gli extra vergini finalisti del Milan International Olive Oil Award secondo la giuria sommelier Ais

Dopo i finalisti selezionati da Onaoo, ecco una nuova lista, da cui si ricaveranno i risultati definitivi, ovvero il miglior olio in assoluto secondo la celeberrima Associazione Italiana Sommelier, e, di conseguenza, i migliori oli in relazione alle varie categorie di fruttato, secondo la distinzione tra le due macro categorie di fruttato verde e fruttato maturo. Presto, anche i riscontri delle altre giurie, con le valutazioni globali che confluiranno nella guida ai migliori oli del mondo in commercio

Olio Officina