Culture

Non dimentichiamo gli aceti

L’aceto ha bisogno di far sentire forte la propria voce nel mondo. Tutti lo utilizzano, ma senza farci caso più di tanto. Mi passi l’olio? Mi passi l’aceto? Mi passi il sale? Si dice così, senza prestare la necessaria attenzione a quel che si consuma. È ciò che […]

Luigi Caricato

Rocco Scotellaro e la “politica del mestiere”

La ricorrenza del centenario della nascita dello scrittore lucano, che cade il 29 aprile 2023, è l’occasione per tornare a riflettere seriamente sulla sua eredità. Un lascito prezioso che ancora non si è valutato e compreso appieno. Bisogna, tuttavia, stare attenti a un rischio che Scotellaro ha sempre corso dopo la morte: essere o mitizzato o chiuso in un archivio. Occorre una rilettura rigorosa della vita e dell’opera dell’intellettuale di Tricarico. Ed è utile accompagnarla con una ricostruzione storica del contesto politico, socio-economico e culturale, in cui la sua vicenda si dispiegò

Alfonso Pascale


È tutta una questione di molecole. Le emozioni all’assaggio fanno la differenza

Esiste un chiaro legame tra familiarità e piacevolezza rispetto a un dato stimolo. Lo studio condotto da esperti di sette università e dagli istituti Cnr e Centro Studi Assaggiatori si sono avvalsi di test chimici e sensoriali per dimostrare le correlazioni tra le emozioni e i caratteri sensoriali di un determinato vino. L’indagine verrà approfondita, ma i dati sono già molto interessanti. Un vino dalle note floreali restituisce emozioni positive. I sorprendenti risultati di una ricerca ci portano a far credere che lo stesso varrà anche per gli oli extra vergini di oliva

Olio Officina


Cosa sarà di noi nel 2023?

Come ogni passaggio d’anno si spera sempre in ogni bene possibile, ma non dipende tutto da noi. Siamo aperti all’incertezza degli eventi, e forse è meglio così. Che noia sarebbe se tutto fosse prevedibile. Certo, l’incertezza può riservare anche cattive sorprese, che poi sono quelle che più si […]

Luigi Caricato


La Mostra del Giocattolo antico a Napoli ci riconduce alla memoria dell’infanzia

Vi si trova di tutto, perfino bambolotti vestiti da Balilla e una macchinina di latta del 1938 con a bordo Hitler e i suoi gerarchi. E poi bambole, a partire dalle settecentesche Pandore fino alla Barbie cult n. 1 e alle rarissime ‘Lenci’. Marionette, teatrini, pupazzi, giocattoli in legno e latta, e anche i progenitori degli attuali videogiochi. È la “Fiera dei Balocchi. La si può visitare, con ingresso gratuito, fino al 30 gennaio. Ed è anche l'occasione per ammirare i preziosi tesori presenti nel palazzo dell'Archivio di Stato

Maria Pia Donati


Iscriviti alle
newsletter

Il panettone di Natale

C’è chi, del panettone, gusta con piacere tutte le versioni, anche le varianti molto lontane da quello milanese. Ma chi, invece, predilige esclusivamente il panettone classico, non comprenderà mai come sia possibile apprezzare rivestimenti al cioccolato, al pistacchio, o a qualsiasi altra crema. E se ne riceve uno così, diverso, non può far molto se non andare alla ricerca di quello dall’impasto giallo, tradizionale e tempestato di uvetta e canditi. Raccontino inedito a mo’ di strenna da parte di un filosofo molto caro a noi di Olio Officina

Sossio Giametta


Libri per Natale e per noi stessi

Natale è alle porte e si va in cerca dei doni da regalare alle persone più care. Non dimentichiamo di pensare anche a noi stessi: un buon libro da leggere ci offre l’occasione di trascorrere qualche ora in serena tranquillità, per iniziare l’anno sotto i migliori auspici

Ilaria Santomanco


Il cassetto

Racconto. Il pensiero della sua infanzia è il pensiero di un cassetto. Non troppo grande. Il terzo sopra gli sportelli nel mobile della cucina di sua nonna. È un cassetto delle meraviglie, quello a cui ripensa Giulietta

Mariapia Frigerio


Le parole per raccontare la sostenibilità

Perché “per raccontarla”? Perché per farla comprendere a quante più persone possibili non basta che venga affrontata dalle aziende attraverso strumenti prettamente tecnici come report e bilanci. Se la si vuole veramente far arrivare a tutti serve uno strumento capace di veicolarla, e quale migliore alternativa se non un libro? E poi si avvicina il Natale, potrebbe essere un regalo per qualcuno o proprio per noi stessi

Olio Officina


Uno sguardo sulla repubblica Islamica e i tratti di un popolo

Sono persiani, curdi, arabi, ma anche armeni e assiri. Osservano le religioni dell’Islam sciita e sunnita, ma non solo. In Iran, migliaia di persone - cittadine e cittadini della «nazione dell’Iran» - per le strade di tutte le città e dalle case di tutti i popoli iraniani testimoniano con la vita e la morte l’autentico amor di patria. Noi abbiamo il dovere di tenere con lucidità ben presenti i diversi fili del tessuto, nell’assunto ormai definitivo che: “In discussione non vi è solo un indirizzo politico, o una stretta più o meno rigida dei costumi, bensì la stessa natura del regime”

Mario Campli


La folle ricerca dell’utopia

Scrive il filosofo Vito Mancuso che tra follia e utopia vi è un forte legame, tanto forte quanto l’amicizia che legava tra loro Erasmo e Tommaso Moro, gli autori rispettivamente dell’Elogio della follia e di Utopia. L’opera di Erasmo è dedicata a Tommaso Moro. E il titolo originale […]

Alfonso Pascale