Immagini

Lavori in corso

È estate, ma si sta lavorando alla undicesima edizione di Olio Officina Festival, dal 10 al 12 febbraio a Milano, tema portante “L’olio della bellezza”

Olio Officina

Citofonare al numero 16

Siamo così orgogliosi di essere operativi in una grande e spettacolare Milano, dove ha sede la nostra redazione. Ci troviamo al piano terra, secondo cortile e all'ingresso vi sono cinque olivi, anzi due olivastri e due olivi. Più altri due olivi di uno studio di architettura. Perché anche le piante si fanno compagnia

Olio Officina


I lussureggianti banani a Milano, vista Duomo

Tante inutili polemiche, anni fa, per l’insolita scelta di piantarli in piazza Duomo, e ora c'è solo tanta bellezza e frescura

Olio Officina


Le energie dell'olio per l'attività sportiva sono fondamentali

Il meglio (e il bello) dai social. "Da oltre trent’anni, Olio Turri e StraVerona sono accomunate dalla volontà di promuovere attività fisica, alimentazione equilibrata e sostegno alla solidarietà".Turri è stato sponsor ufficiale dell'edizione 2021, che si è svolta lo scorso 4 luglio. "Il vivere sano - si legge sulla pagina facebook di Olio Turri - è un valore che ha contraddistinto l’azienda fin dalla sua fondazione nel 1951, con Giancarlo Turri: imprenditore, olivicoltore, frantoiano e appassionato corridore"

Olio Officina


Un Premio a Luigi Caricato nel nome di Antonio Ricci

Il Premio “Antonio Ricci”, alla sua quarta edizione, è stato assegnato in questo 2021 al direttore di Olio Officina Luigi Caricato, da parte della scuola di assaggio Olea, con la seguente motivazione: “Per l’impegno sempre profuso, con indipendenza e competenza, nella corretta divulgazione della cultura, della realtà produttiva e commerciale degli oli da olive”. Il nostro direttore esprime un grande grazie al presidente di Olea, Renzo Ceccacci, e al direttore Giorgio Sorcinelli, oltre a tutto il gruppo di Olea [acronimo di Organizzazione Laboratorio Esperti Assaggiatori]

Olio Officina

Il quadro del comparto oleario spagnolo

Il 13 luglio sono stati pubblicati i dati provvisori riguardanti le "uscite" del mese di giugno in Spagna, che sono state circa 108 mila tonnellate (alle quali va aggiunta la quota di merce importata, intorno alle 15 mila tonnellate). Si tratta di un lieve decremento rispetto ai mesi precedenti. Le giacenze complessive sono di 748 mila tm, ripartite tra produttori (437 mila tm), magazzini di deposito del Patrimonio Olivarero Comunal (35 mila tm) e industriali (276 mila tm)

Adriano Caramia


Campioni d'Europa, campioni d'Europa

Possiamo ben immaginare la gioia di tutti gli italiani e degli appassionati del gioco del calcio, ma riteniamo che la più grande gioia sia di Costa d'Oro, l'olio ufficiale della Nazionale italiana di calcio. E infatti hanno esultato con questa creatività: "Grazie ragazzi per aver gonfiato la rete degli inglesi e il petto di tutti noi"

Olio Officina


Siamo arrivati al numero 22 di Oliocentrico e ne siamo fieri

E voi, lo avete già sfogliato? È proprio un mensile speciale nel suo genere, essendo la prima e unica rivista interamente dedicata agli assaggi d'olio, ma c'è uno spazio anche per gli aceti. Insomma, per avere dei consumi di qualità non si può certo fare a meno di creare le occasioni per prendere confidenza con gli oli e tutti i condimenti. In questo numero c'è anche la degustazione di un olio di cocco. Potete sfogliarlo cliccando QUI, oppure QUI

Olio Officina


La Riviera degli Ulivi è tutta bellezza

Il meglio (e il bello) dai social.  Con questo "soprannome" dato alle rive del Lago di Garda già dagli anni '60 dello scorso secolo, si riconosce un territorio altamente vocato all'olivicoltura. Si vedono - come scrive sui propri profili social il Consorzio dell'olio Dop Garda - i "tratti caratteristici dettati dai tipici terrazzamenti realizzati per opera dell'uomo già dal Rinascimento. Elementi che ritroviamo ancora oggi grazie al rispetto e all'amore dell'uomo per il territorio". E voi avete mai percorso a piedi o in bicicletta le campagne con gli oliveti gardesani? 

Olio Officina

Il tartufo non manca

Il piatto che vedete si impone alla vista per il celebre fungo ipogeo umbro. Noi di Olio Officina lo abbiamo gustato a Città di Castello, nell'ambito della Giornata nazionale della cultura del vino e dell'olio organizzata dai sommelier Ais. Immaginate la bontà dei sapori e pensate all'olio extra vergine di oliva da versare a crudo. Noi abbiamo optato per il Dop Umbria Colli Assisi Spoleto di Ranieri, che ha sede proprio nella città tifernate, olio che abbiamo anche recensito sul numero 22 di Oliocentrico 

Olio Officina


Il futuro lo si costruisce oggi

Il meglio (e il bello) dai social"Piantare nuovi oliveti non è soltanto la realizzazione di un sogno, ma un vero e proprio un atto di fiducia verso il futuro e verso un prodotto che ha caratteristiche uniche, sia dal punto di vista nutrizionale che nutraceutico. Oggi il nostro progetto Novolivo - precisano dalla famiglia Manca, titolare del celebre marchio Olio San Giuliano - che prevede di impiantare 600 nuovi ettari di oliveto, è la nostra più grande scommessa, affinché domani possa essere la più grande eredità per le generazioni che verranno!". Nella foto, Francesca Chiara e Giulia Manca, insieme con il padre Pasquale

Olio Officina


C'è un gran traffico nella redazione di Olio Officina, ma è tutto ok

Le valutazioni degli extra vergini del Milan International Olive Oil Award procedono a ritmo serrato e noi accogliamo con grande gioia i tanti giudici delle varie giurie. In questo caso abbiamo il professor Francesco Lenoci, docente alla Facoltà di Economia dell’Università Cattolica di Milano, in compagnia di Luigi Caricato. Eravamo incerti se inserirlo nella giuria consumatori o in quella dei giornalisti, visto che è anche un pubblicista. Questa foto ricordo è stata scattata al termine delle valutazioni. Per prudenza, onde evitare rischi di contagi - anche se siamo ormai tutti vaccinati, quanto meno di prima dose - stiamo facendo in modo che non vi siano troppe persone. Due, massimo tre, massimo massimo quattro giurati per volta

Olio Officina


MIOOA 2021. Passo dopo passo verso i risultati finali

Si avviano verso la conclusione i lavori della seconda edizione del Milan International Olive Oil Award. Con lentezza, per valutare meglio tutti i campioni arrivati, perché dopo le determinanti valutazioni del panel di assaggio Onaoo è la volta delle altre giurie. La foto che vedete è di Elena Tordi. I risultati finali? Per fine giugno

Olio Officina

Una sola terra. Il pensiero di Francesca Petrini

“La Giornata Mondiale dell’Ambiente ci ricorda come il genere umano abbia a disposizione una sola Terra, caratterizzata da una forte vulnerabilità degli attuali ecosistemi. A ribadire ciò è la titolare della Fattoria Petrini, nota e apprezzata impresa olearia marchigiana. “Da parte nostra - ha precisato - abbiamo sempre riservato particolare attenzione alla tutela ambientale, dando vita ad oli extra vergini prodotti con il sistema dell’agricoltura biologica, maggiormente rispettosa dell’ambiente e della salute umana. Giorno dopo giorno l’impegno prosegue arricchendosi di nuovi stimoli nel miglioramento costante della qualità e dei processi produttivi

Olio Officina


Il Pesto genovese e l'olio ligure protagonisti della scena

Il meglio (e il bello) dai social. Frantoio Portofino è il fornitore ufficiale del Campionato Mondiale di Pesto Genovese al Mortaio, la manifestazione internazionale che promuove nel mondo Genova e la Liguria, i suoi prodotti tipici e di qualità

Olio Officina


Canto di luce

Tre poesie: [...] Un tempo di luce / Dove splende / L'anima / Dove il buio / Si fa chiaro / Dove l'alba / Insegue la sera / Il giorno torna / E ascolta / Un nuovo canto [...]

Massimo Cocchi


L'arte di vivere tra scienza, filosofia, amori e avventure

Appena arrivato in redazione, fresco di stampa, presto in libreria. Tre autori e tre visioni da tre prospettive differenti: Clara Benfante, studi di economia e amministrazione aziendale; Massimo Cocchi, biochimico della nutrizione; e Fabio Gabrielli, filosofo. Il nuovo libro edito da Olio Officina ha per titolo Il puzzle della vita. Come si fa a non leggerlo?

Olio Officina

Ricordando con nostalgia il grande designer Gianni Pasini

Tra i maggiori interpreti della storia del progetto italiano della fine del Novecento, aveva iniziato la sua carriera nel 1967 in Olivetti, collaborando fino ai primi anni Ottanta. Nel 1974 aveva fondato con Sandro Pasqui lo studio Pico Design. Si è occupato anche di design dell'auto per il gruppo Fiat e di molti altri progetti per la componente tecnologica. Compasso d'Oro 1987, gli siamo molto grati per essere stato, per molte edizioni, presidente del Premio Le Forme dell’Olio e così oggi ci piace ricordarlo con questa foto del 1974

Olio Officina


Non si rinuncia mai alla bellezza

Il meglio (e il bello) dai social. Ecco come ci si presenta, con classe ed eleganza: "Voglia di serate all’aria aperta, tramonti sui colli, musica che si perde leggera tra i filari di ulivi e la libertà di un picnic sull’erba. A partire dal 16 Giugno, la magia dell’estate a Palazzo di Varignana vi aspetta, con la nostra rassegna di picnic tra gli ulivi di Villa Amagioia"

Olio Officina


Le copertine dedicate a Beatrice Rana

Il successo internazionale della pianista salentina ci rende orgogliosi. Noi di Olio Officina le abbiamo dedicato la copertina del numero 12 di OOF International Magazine, pubblicando una emblematica fotografia di lei che suona un pianoforte in legno d’olivo in un oliveto di Gallipoli, omaggio alla sua terra, il Salento, dove gli olivi devastati dal batterio Xylella fastidiosa inseguono la speranza di una rinascita. Il suono del pianoforte che si diffonde tra gli alberi è come un canto di preghiera rivolto alla divinità perché ascolti le sue creature

Olio Officina


Perché un olio Dop Garda ha per nome "Villa"

Il meglio (e il bello) dai social. "Si chiama Villa - spiegano dal Frantoio Fratelli Turri - perché nasce dall’oliveto situato in località Villa, a Cavaion Veronese. Il valore del nostro olio - precisano - si misura anche dalla provenienza e dall’attenzione che rivolgiamo alla lavorazione delle olive: non fosse così, non potremmo avere dei prodotti a marchio Dop Garda"

Olio Officina

Iscriviti alle
newsletter

Avete sfogliato e letto "Oliocentrico" numero 21?

Se non ne avete avuto occasione, e alllora non tardate, perché è in laborazione il numero di giugno. Cliccate QUI, se volete leggerla sul nostro magazine web,oppure QUI, se volete sfogliarla diretamente sulla piattoforma Issuu, e leggete e diffondete l'unica rivista al mondo interamente dedicata agli assaggi degli oli

Olio Officina


Ci vediamo al Forum Olio & Ristorazione

Le date erano già note da tempo, come pure le modalità con cui si svolgerà l'evento. Il 24 maggio in streaming, una preview; l'11 ottobre (non più il 4, in modo da garantire maggiore sicurezza vista la precarietà del periodo) l'incontro in presenza. Vi aspettiamo. Il tema portante: "L'olio nel menu"

Olio Officina


Promesse di futuro

La fotografia che potete ammirare in bella evidenza, è di Gianfranco Gervasi, olivicoltore e frantoiano pugliese, operativo a Monopoli. "È un po' come diventare papà", sostiene, in attesa dell'arrivo dei frutti. "È la fase olivicola più frizzante", ammette, con tutta l'emozione del caso

Olio Officina

Orgoglio di Sardegna

Il meglio (e il bello) dai social. Sulle pagine facebook e instagram di Olio Sn Giuliano, una originale creatività per valorizzare gli extra vergini della famiglia Manca di Alghero, proprietaria del marchio. "Da una terra indomita come la nostra - scrivono in un loro post - non ti aspetteresti un olio extra vergine così rispettoso di regole e norme. Per ottenere la certificazione BIO bisogna essere disciplinati e severi. Così come facciamo noi con gli uliveti del nostro Bio Dop Sardegna..." Il resto, potete leggerlo direttamehte dalla fonte

Olio Officina


La differenza, il confronto

Scenari dal Salento. Piante suscettibili a Xylella innestate, circa 8 anni fa, con Leccino. Sono le uniche verdi. Nelle zone ancora integre vale la pena tentare di salvare i millenari. In queste aree già stanno tentando di far passare l'idea che è molto più semplice il reimpianto con Favolosa eccetera, che tentare di salvare il patrimonio ultra secolare

Giovanni Melcarne


Olio e frittura. Sfatiamo un mito

Il meglio (e il bello) dai social. Sulle pagine facebook e instagram di Olio Rocchi emerge un interessante quesito, che riportiamo: "L’olio di oliva è uno dei condimenti più diffusi e approvati dalla dieta mediterranea. Il suo utilizzo a crudo, per rendere più saporite zuppe o insalate, è il prediletto, soprattutto nelle regioni del sud Italia, dove viene impiegato anche per conservare il più a lungo possibile diversi cibi. Ma c’è una domanda che attanaglia numerose persone: l’olio di oliva può essere utilizzato per friggere? Le risposte sono contrastanti, se non opposte ma, come in tutte le situazioni, la verità sta nel mezzo". Il resto, potete leggerlo direttamehte dalla fonte

Olio Officina