Venerdì 24 Gennaio 2020 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

media > giro web

Google per il made in Italy

Un portale raccoglie raccoglie i tesori culturali con un’attenzione privilegiata per le eccellenze alimentari. Nel 2013 le ricerche lanciate dagli utenti legate al made in Italy sono aumentate del 12% rispetto al 2012. I più curiosi giapponesi, russi, americani e indiani

Lorenzo Cerretani

Google per il made in Italy

Google ha lanciato uno spazio tutto dedicato al Made in Italy tramite il proprio portale Google Cultural Institute (QUI) che raccoglie i tesori culturali di tutto il mondo con un elevato livello di dettaglio.

Nel comunicato di Help Consumatori (QUI) si spiega che Google ha promosso questa iniziativa considerando che nel 2013 le ricerche sul motore lanciate dagli utenti legate al made in Italy sono aumentate del 12% rispetto al 2012. I più curiosi sono risultati i giapponesi, i russi, gli americani e gli indiani.

Per realizzare questo progetto Google ha collaborato con l’Unioncamere e con il Mipaaf.

Tra i vari prodotti del Made in Italy primeggiano le eccellenze alimentari con un ampio spazio agli oli extravergini di oliva ed alle olive da mensa:

Per gli oli extra vergini di oliva sono presenti le seguenti aree o denominazioni:

-         Riviera Ligure

-         Brisighella

-         Chianti Classico

-         Terre di Siena

-         Dauno

-         Vulture

-         Valle del Belice

-         Sardegna

Per le olive da mensa sono presenti le seguenti aree o denominazioni:

-         La Bella della Daunia

-         Nocellara del Belice

Sicuramente va apprezzato il lavoro di google e degli enti che hanno collaborato, tuttavia va sottolineato che ci sono grandi assenze sia in termini di prodotti che di regioni.

Lorenzo Cerretani - 30-01-2014 - Tutti i diritti riservati

COMMENTI

Per poter commentare l'articolo è necessaria la registrazione.
Se sei già registrato devi effettuare l'accesso.

ULTIMI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
SAGGI ASSAGGI
Conoscete l'olio Dop Provence?

Conoscete l'olio Dop Provence?

Sul mensile Oliocentrico di ottobre abbiamo ospitato la recensione di un olio francese, del Moulin à huile d’olive «Bastide du Laval», operativo a Cadenet, ottenuto a partire da olive Aglandau, Salonenque, Cayon, Bouteillan e Picholine. Sul numero 5 della rivista si può leggere la versione in lingua francese, qui quella in lingua italiana > Cécile Le Galliard

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

L’oliva al piatto e la torta evo, due ricette d’autore

Lo chef Damiano Carrara ha realizzato per Monini due dessert in cui l’olio extra vergine di oliva è protagonista oltre che in cucina anche in pasticceria: un’alternativa più salutare rispetto al burro

EXTRA MOENIA
Un libro per imparare il codice sensoriale della carne

Un libro per imparare il codice sensoriale della carne

Il codice sensoriale della carne, edito dal Centro Studi Assaggiatori in collaborazione con Narratori del gusto, aiuterà a rispondere alle domande dei consumatori di fronte alla scelta della carne migliore. Attraverso i sensi, si può imparare a scegliere una carne di qualità

OO VIDEO

Diminuisce il consumo degli oli da olive

Se da un lato si riduce la quantità d’olio utilizzata nel consumo domestico, dall’altra cresce la quantità di olio prodotto nel mondo. Questo accade nei Paesi tradizionali – Grecia, Italia, Spagna - dove storicamente si è sempre utilizzato l’olio ricavato dalle olive. L’analisi della tecnologa alimentare Daniela Capogna, intervistata nell’ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione

BIBLIOTECA OLEARIA
Tutto sull'olio

Tutto sull'olio

Il titolo è alquanto eloquente, nondimeno il sottotitolo: "Guida essenziale alla conoscenza
e all’utilizzo degli extra vergini a tavola e in cucina". Ne è autore l'oleologo Francesco Caricato, direttore del centro culturale Casa dell'Olivo