Sabato 29 Aprile 2017 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

Olio, lo stato dell’arte

Olio, lo stato dell’arte

La rassegna stampa della settimana. Da Mercacei a Olive Oil Times, da Agroinformacion a Hospitality magazine, da Olimerca a SapereFood. Tra analisi economiche, politiche, nuovi studi e iniziative della ristorazione, l’olio ha fatto non poco parlare di sé sulla carta stampata e online > Mariangela Molinari


Olivicoltura salentina, la sfida

Olivicoltura salentina, la sfida

Da qualche anno gli imprenditori olivicoli del Salento sono in forte tensione, sociale ed economica, per il flagello che sta interessando il maggiore settore economico e che determina una consistente componente della produzione lorda vendibile agricola e delle molteplici attività produttive e dei servizi a essa collegata. La vera sfida? È generazionale > Scuola Agraria Egidio Lanoce


Parola d’ordine: bioeconomia

Parola d’ordine: bioeconomia

In Europa il fatturato che ne consegue è di 2 mila miliardi l’anno, e conta su circa 20 milioni di posti di lavoro. L’Italia si piazza al terzo posto, e a Roma, presso la sede del Cnr, istituzioni e gruppi d'interesse hanno commentato la strategia nazionale sulla bioeconomia, economia ecologicamente e socialmente sostenibile > Marcello Ortenzi


Verso l’Igp Campania

Verso l’Igp Campania

Sono stati compiuti i passi necessari per l’ottenimento dell'attestazione di origine regionale per gli oli campani. Il processo richiede tempi lunghi, ma sono state poste le basi per il conseguimento ufficiale. A Verona lo scorso 9 aprile è stato presentato il progetto, dando evidenza alle novità circa l’iter per ottenere l ‘ufficializzazione. Ai lettori di Olio Officina Magazine presentiamo la bozza della relazione socio-economica


OLIVO MATTO
LUIGI CARICATO Luigi Caricato

Chi salverà l’olio italiano

Pubblicato il 11-04-2017

Il Fai saluta la primavera

Il Fai saluta la primavera

Tre giorni per il giardino, al Parco e al Castello di Masino. Fiori a non finire: dalle rose alle fucsie e alle peonie, dalle clematidi, agli iris, gelsomini, azalee, ortensie e petunie. Con il Fondo Ambiente Italiano si accoglie la primavera in mezzo ai fiori > Silvia Ruggieri


L’etichettatura e i consumatori

L’etichettatura e i consumatori

Vi è un notevole divario tra quanto viene percepito e quanto l’etichetta dice in realtà. Sì, perché la realtà è che le etichette degli alimenti sono spesso fonte di notevoli confusioni e possono avere la deriva di far classificare i prodotti in due sole categorie: buoni e cattivi. Mentre si sa bene che la realtà è molto più sfaccettata > Alberto Guidorzi


Cosa succede oltre l’Italia

Cosa succede oltre l’Italia

La rassegna stampa internazionale. Occhi puntati sui benefici dell’extra vergine sulla salute, sul comparto olivicolo argentino, sulla campagna olivicola spagnola, sulla coltivazione dell’olivo in Portogallo, sul canale distributivo del web, nonché sulla California che si appresta a investire 220mila dollari in ricerche sull’olio da olive > Mariangela Molinari


Anche l’olio a Mare & Mosto

Anche l’olio a Mare & Mosto

A Sestri Levante, dal14 al 15 maggio, un grande evento di Ais Liguria pensato per celebrare i grandi vini della regione, senza trascurare l’olio da olive Taggiasca e le stesse olive da tavola. Quest’anno la realtà produttiva extra regionale che varrà ospitata all’evento sarà il distretto del vino di qualità Oltrepò Pavese. Un ricco programma da non perdere, diventa anche l’occasione per visitare uno dei luoghi più fascinosi della Riviera


PER IMMAGINI
Questo non è un semplice caffè

Questo non è un semplice caffè

È un Sulawesi Kalossi, ma voi bevitori di generici blend continuate pure nelle vostre abitudini, altrimenti fareste aumentare il prezzo di ciò che beviamo noi “decadent consumer”. Tostatura leggerissima, bassa acidità, ma corpo robusto da vero indonesiano, finale lunghissimo, ideale per il mattino. Questo caffè dall’aroma più rustico (earthy) degli altri Sumatra, offre sentori di cioccolato e tabacco

Al casello

Al casello

Narrazioni. “Il distinto signore con barba, camicia e pullover” era nel casello 8 quando Adele si fermò poco più avanti scendendo dall’auto con biglietto e soldi in mano. Nella fretta non aveva abbassato la musica. “Mi dispiace, ma ho il finestrino bloccato” si scusò guardando il suo interlocutore in faccia > Mariapia Frigerio


Interiorizzare l'eternità

Interiorizzare l'eternità

Era una festa di pastori per inaugurare la nuova stagione, un tempo. Ogni capofamiglia sacrificava un agnello che veniva arrostito e consumato con pane azzimo ed erbe amare. Un rito per implorare la protezione divina. Poi venne Gesù Cristo crocifisso e veramente risorto. Oggi la Pasqua è la speranza di un destino umano aperto al futuro > Alfonso Pascale


Cosa si dice sull’olio

Cosa si dice sull’olio

Iniziamo, a partire da questo numero di Olio Officina Magazine, una accurata rassegna stampa su quanto emerge nel corso della settimana intorno al prodotto olio da olive e al comparto che gli ruota attorno, senza trascurare nemmeno le olive da tavola, né, tanto meno, quanto attiene all’economia generata dalla pianta dell'olivo > Mariangela Molinari


Comunicare l’olio

Comunicare l’olio

Chiunque può farlo, ma farlo in prospettiva futura significa farlo cambiando registro e approccio, e soprattutto adottando un nuovo linguaggio. Non è una operazione facile, anche perché si tratta di un prodotto antico che va reinterpretato. Perché la comunicazione ottenga un riscontro reale ed efficace, è necessario che tale cambiamento sia però di tutti e voluto da tutti > Luigi Caricato


Il tmc dell’olio

Il tmc dell’olio

Sappiamo di cosa si tratta? È l'acronimo che indica il “termine minimo di conservazione”. Se vi sono alimenti che scadono, l’olio ricavato dalle olive, se correttamente conservato, ha vita più lunga, soprattutto ora, con l'introduzione delle nuove tecnologie e con una sensibilità diversa da parte degli operatori; ed è per questo che non si utilizza la data di scadenza


C'è zucchero e zucchero

C'è zucchero e zucchero

Ne esistono tanti in commercio, e limitarsi ai soliti noti non ci permette di sperimentare tutte le possibili  opzioni. C'è il Dark Soft Brown Sugar,  da non confondere assolutamente con il Light Brown Sugar, e c'è pure il Dark Muscovado, tra i più ricchi di melassa > Daniele Tirelli


La formazione nel comparto olio

La formazione nel comparto olio

Perché i master in olivicoltura ed elaiotecnica non riscuotono successo, al punto da non riuscire a tramutarsi in corso di laurea? Perché non si punta a un'alta professionalità per imprimere una svolta a un settore fermo e chiuso in se stesso? E la figura dell’oleologo? La capacità di realizzare i blend? Non esistono corsi specifici. E anche le scuole di assaggio hanno grossi limiti > Mariangela Molinari


Xylella, invito a non soccombere

Xylella, invito a non soccombere

Operazione tam tam. Un appello che suona come una vera e propria invocazione. Ci si rivolge alla “cittadinanza e alle amministrazioni locali”, anche attraverso i mezzi di informazione. Si dà così il via a una campagna di comunicazione volontaria di interesse collettivo. Si cerca in tal modo di essere artefici del proprio futuro


Tafazzi for President

Tafazzi for President

Se la dematerializzazione del registro degli oli è risultata semplice e “intuitiva”, perché allora il registro vitivinicolo è completamente diverso e assai più complicato? Poiché siamo (ancora) in Europa, occorrerebbe una armonizzazione dei sistemi informatici in tutti i Paesi, realizzata nel segno della massima semplificazione ed efficienza. Il rischio è alto: quando le cose si ingarbugliano, a godere sono gli azzeccagarbugli > Felice Modica


Si specula sulla Xylella?

Si specula sulla Xylella?

Dura accusa del presidente del Consorzio dell'olio Dop Terra d'Otranto, l'agronomo Giovanni Melcarne: le piante di una varietà soggetta a royalties, a pochi giorni dalla pubblicazione degli studi sulla loro accertata tolleranza al batterio, hanno subito un aumento di prezzo di circa il 35/40%


Effetti del negazionismo

Effetti del negazionismo

Le azioni di quanti hanno cavalcato strumentalmente la questione Xylella fastidiosa portò, due anni fa, a distorcere il significato del messaggio espresso dal ricercatore del Cnr Donato Boscia, attribuendogli la volontà e la richiesta di abbattere un milione di piante, oltre a farne bersaglio di linciaggio mediatico e oggetto di attenzioni di carattere giudiziario. Oggi, le amare riflessioni del presidente di Aprol Lecce > Pantaleo Greco


Il vino italiano nei Paesi Bric

Il vino italiano nei Paesi Bric

Focus vino. Secondo un report effettuato da Wine Monitor, l'India ha ancora un ruolo marginale, con meno di 20 milioni di euro di vino importato. Se l'Italia vanta performance migliori di altri competitor in Cina, vede tuttavia diminuire la propria quota di mercato in Russia e Brasile


Vino negli Usa, vince il brand

Vino negli Usa, vince il brand

Focus vino. Secondo quanto emerge da uno studio realizzato da Nomisma Wine Monitor per Verallia, la scelta del vino avviene più per la notorietà del brand che per la tipologia e provenienza. I consumatori Millennials guardano al prezzo e sono attratti dal design delle bottiglie. È quanto serve sapere per conservare e ampliare l’export di vino italiano negli Stati Uniti


Chi compera il vino on line

Chi compera il vino on line

Focus vino. In Italia sono in particolare i cinquantenni a scegliere l'acquisto su canali telematici. Il profilo tipo coincide con un maschio, di età media 48 anni e un prezzo medio pagato a bottiglia pari a 13 euro, con preferenza verso i vini rossi. È quanto evidenziato da uno studio realizzato da Wine Monitor Nomisma in collaborazione con Vino75.com


I ristoratori e l'olio

I ristoratori e l'olio

A sentire i produttori, gli addetti alla ristorazione ignorano il valore di una materia prima complessa qual è l’olio da olive. Sembrerebbe addirittura che in molti non siano nemmeno in grado di individuare e distinguere la qualità. Non solo. C’`e pure un’altra accusa, molto grave, che viene mossa a chef e ristoratori. Per costoro il criterio di scelta sarebbe orientato al prezzo più basso. Ma è davvero così, o sono false accuse? Per avere una idea più chiara e non distorta della realtà, a Olio Officina Festival si è affrontato il tema in un forum dedicato proprio a tali incomprensioni. Ed è emerso qualcosa di interessante > Mariangela Molinari


Tutti a Madrid, c’è Wooe

Tutti a Madrid, c’è Wooe

Un ricco programma di incontri, tra conferenze e sedute di assaggio, nell’ambito della sesta edizione del World Olive Oil Exhibition, la più grande fiera internazionale dedicata esclusivamente al settore dell'olio da olive. Molti i relatori, dal direttore del Coi Abdellatif Ghedira a Alexandra Kicenik Devarenne, da Juan Vilar Hernández a Chokri Bayoudh, da Toshiya Tada a Juan Peñamil e altri ancora. Per l’Italia Luigi Caricato e Giovanni Zucchi


Una interazione tra le culture

Una interazione tra le culture

A sessant'anni dal Trattato di Roma, resta il compito di fare gli Europei per fare gli Stati uniti d’Europa. Cosa facciamo, concretamente e personalmente, perché società civile, opinione pubblica e partiti politici evolvano effettivamente nella dimensione europea? > Alfonso Pascale


Il legno è energia

Il legno è energia

È stata l’energia il tema della Giornata internazionale delle foreste 2017. Gestire il settore in modo moderno e sostenibile può rivitalizzare le economie rurali. Il legno come combustibile fornisce il 40% di energia rinnovabile, quanto solare, idroelettrico ed eolico insieme, e circa il 50% della produzione mondiale di legno è utilizzato per cottura, riscaldamento e produzione di elettricità > Marcello Ortenzi


INOLTRE
OLTRE
PARTNERS
Coltura&Cultura Casa dell'Olivo Olea Donne dell'Olio Olio di Famiglia
LA PAROLA

Frìggere

v. tr. e intr. [lat. frīgĕre] - cuocere in olio, burro o in grasso bollente

CHE OLIO SEI

L’olio secondo Gualtiero Marchesi

Lo scrittore Nicola Dal Falco incontra il padre nobile della cucina italiana per un confronto su una materia prima tanto pregiata qual è il succo di oliva. “Quando vivevo con i miei genitori – racconta il grande cuoco – la merenda ideale era di versare l’olio sul piatto e, poi, intingere con del pane casalingo, tagliato a fette. Buonissimo”

Le scelte di Camilla Guiggi

Blogger e degustatrice, si sofferma sull’analisi sensoriale di vari alimenti, in particolare sul vino, senza trascurare l’olio da olive, che non manca mai sulla sua tavola. Ha una predilezione per i monocultivar: da olive Cellina di Nardò, Picholine e Moraiolo in particolare. Non trascura nemmeno gli oli “altri”: quello di Lentisco, sardo; o l’olio di nocciola tonda gentile del Piemonte. Ed evidenzia infine una anomalia: “è difficile trovare ristoranti dotati di un’ampia gamma di oli

Le scelte di Alessandra Lofino

Giornalista e blogger pugliese, con una grande passione per la cucina e i buoni frutti della terra. Predilige gli oli ottenuti da due cultivar: la Leccina, dal sapore delicato, del sud est barese, e la Coratina, del nord barese, dal piacevole piccantino. Il suo ristorante oliocentrico preferito è Menelao a Santa Chiara, di Michele Boccardi, nel centro storico di Turi

Le scelte di Valeria Biagi

Si occupa di letteratura ed è vicepresidente del Centro Studi Sirio Giannini, autrice di un libro dedicato agli scrittori della provincia di Lucca. La sua famiglia produce olio da molte generazioni, ma a scopo esclusivamente privato, nella campagna versiliese. Il ristorante oliocentrico preferito? L'Antico Uliveto di Seravezza

Le scelte di Marina Ferrara

Sempre e solo olio extra vergine di oliva, e, devo dire - ammette l'artista e transformational coach - che anche quel poco di burro della tradizione trentina, da parte di madre, è quasi del tutto scomparso. Il padre napoletano ha influito molto. L'alimento è unico, senza dubbio, ma l'altro senso che l'olio stimola in lei, è quello del tatto nella sua essenza oleosa, spesso utilizzato anche nei trattamenti olistici > Silvia Ruggieri

Le scelte di Antonella Millarte

Giornalista sempre attenta alle materie prime di cui ci s nutre, non smette mai di cercare e segnalare le migliori produzioni in circolazione, e, tra i fornelli si muove con agilità e voce narrante. Ama gli oli Coratina e Nocellara del Belice, come pure il blend di Ogliarola e Leccina. Il suo ristorante oliocentrico? Antichi Sapori, di Pietro Zito

RITRATTI AD OLIO

L’emozione di chi assaggia

Cosa significa apprendere l’arte della valutazione sensoriale degli oli da olive? Cosa accade dopo aver frequentato un corso di assaggio e aver scoperto le infinite potenzialità che si celano dietro una materia prima che tanti consumano ma senza conoscerne appieno l’identità e le tante potenzialità espressive? Il fatto è che si acquista un olio immaginando che sia eccellente per partito preso, solo perché lo si è prodotto; eppure le sorprese non mancano. La testimonianza di Marco Tribuzio, vice presidente di Confcooperative Bari-Bat

L’unione fa la forza

Si è sempre detto che gli italiani non siano in grado di realizzare progetti comuni e condivisi, inadatti come sono a mettersi insieme e collaborare. E’ drammaticamente vero, ma ci sono le eccezioni. E’ il caso positivo di Domenico Fazio, Giampaolo Lupi e Carlo Bianchi, tutti e tre impegnati a valorizzare i propri extra vergini a partire dal marchio collettivo "Da Vinci" > Luigi Caricato

Il passato lascia tracce

L’azienda agraria della famiglia Clarici a Foligno vanta una tradizione ben radicata, come ben dimostrano alcune tra le immagini tratte dall’archivio storico che vi proponiamo. Ora, la nuova generazione, la quinta, con Pietro e Maria Elisabetta ha in programma un ambizioso progetto di recupero dell’antica struttura > Luigi Caricato

Sì alla terra e agli ulivi

Perché pensare che il lavoro agricolo sia solo pura tecnica e fatica, senza alcuno spazio per i sentimenti e le emozioni? Teresa Marinucci Palermo, molisana di Rotello, a 38 anni produce olio insieme con la famiglia. Le colline sulle quali gli olivi campeggiano, sembrano contorni di corpi femminili dalle linee dolci e morbide. L’olio ricavato dalle olive è per lei elemento indispensabile come l'acqua

Un po’ d’olio per iniziare

Pane e olio, qualunque sia il cibo e il vino che seguiranno. Parola di Aimo Moroni, patron del ristorante Luogo di Aimo e Nadia di Milano. “Ogni volta che mi chiedono il perché, rispondo che l’olio nel piatto riguarda un po’ la mia storia, molto la cultura di questo Paese e altrettanto se non di più la salute”. E aggiunge: “Resto debitore del motto di Ippocrate secondo cui l’alimento è medicamento” > Nicola Dal Falco

Ulivi e parole

La storia di Valeria Leotta, da traduttrice di testi letterari e saggi a olivicoltrice. Dalla distanza minima che serve per leggere dentro un libro, tra le righe, si passa alla distanza variabile con cui si guarda un uliveto. In Sicilia, tra Ribera e Sciacca. Con la ricetta del risotto agli agrumi e un racconto: La valanga di parole > Nicola Dal Falco

ALTRE INCURSIONI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
MERCATI

Quotazioni di mercato per gli oli da olive
del 25 aprile 2017

ESTERO
  • Grecia
  • Spagna
  • Tunisia
ITALIA
  • Andria
  • Bitonto
  • Sud Puglia

a cura di Adriano Caramia, Ettore Campobasso, Domenico Petrosillo

SAGGI ASSAGGI
Il mio nome è Italo

Il mio nome è Italo

Un extra vergine abruzzese, frutto di un blend di oli ottenuti da ben cinque cultivar, tra cui la celebre Dritta. All’assaggio l’olio si presenta morbido, senza venir meno alle connotazioni fruttate, che gli attribuiscono corpo e personalità. Versatile, dall'ottimo rapporto qualità, prezzo e rendimento. Reca la firma Fattoria del Torquato > Luigi Caricato

L‘Uomo di Ferro e i suoi oli

L‘Uomo di Ferro e i suoi oli

Cronaca di un sabato mattina trascorso con Massimiliano D’Addario erede e motore dell’azienda agricola Marina Palusci di Pianella, nel Pescarese, tra tour negli oliveti, là dove domina la scena la varietà Dritta, e degustazioni ragionate di monovarietali e blend > Lorenzo Cerretani

RICETTE OLIOCENTRICHE
Zuppa di cipolla… egiziana ligure

Zuppa di cipolla… egiziana ligure

Ormai è una tappa fissa. Questo bulbo sta diventando un must. Basta poco per gioire dei sapori semplici. Sono sufficienti gli ingredienti essenziali, facili da reperire > Marco Damele

Insalata di broccoli, punte di fava, cipolla egiziana e fiori di calendula

Insalata di broccoli, punte di fava, cipolla egiziana e fiori di calendula

Avete mai pensato di preparare un’insalata raw? Si parte da ingredienti semplici, che bisogna sempre avere a portata di mano in questa stagione e iniziare a consumare crudi > Marco Damele

EXTRA MOENIA
Il sepolcro vuoto

Il sepolcro vuoto

Maria di Magdala. Gli evangelisti ne parlano come una delle donne che accompagnavano e assistevano Gesù e che furono presenti nei momenti drammatici della sua passione e morte. Di lei in particolare si precisa, per ben due volte, che era stata liberata da sette demoni > Sante Ambrosi

L'olio e la carne

L'olio e la carne

Una brillante e utile iniziativa della storica azienda dei Fratelli Turri di Cavaion Veronese, con protagonista il maestro macellaio Bruno Bassetto. Nell'area Orientale della Dop Garda si produce un olio versatile, che si presta a svariarti impieghi, ma che trova piena efficacia in abbinamento alla carne. Da qui la possibilità di sperimentare direttamente al Vinitaly  > Maria Carla Squeo

GIRO WEB
I racconti di Chiara Coricelli rendono più moderna la comunicazione sull’olio

I racconti di Chiara Coricelli rendono più moderna la comunicazione sull’olio

Ha riscontrato un grande successo la webserie di cui è testimonial, in veste di mamma, moglie e imprenditrice, la stessa titolare della nota azienda olearia umbra. Se vogliamo collocarla sulla quantità di visualizzazioni, ne ha ottenute oltre 100 mila, ma anche sul fronte dell’efficacia qualitativa spicca per originalità e inventiva > Maria Carla Squeo

La voce di chi crede nell’olivicoltura

La voce di chi crede nell’olivicoltura

“Benvenuti su InfoXylella”, è in questo modo che alcuni imprenditori e studiosi si aprono al mondo dei social per ritagliarsi un proprio spazio, difendendosi da chi ne ha usurpato per mesi ruolo e centralità, fingendosi amanti dell’olivo ma senza minimamente preoccuparsi delle sorti dell’olivicoltura. Per ora è una pagina facebook, a breve anche un sito internet di pura e corretta informazione

OO VIDEO

In grazia di Dio, la vita al tempo della crisi

Un momento dell'incontro con il regista Edoardo Winspeare, nell'ambito di Olio Officina Festival 2014, dove aveva presentato il suo ultimo film, con il quale ha partecipato, per l'Italia, al festival di Berlino. In questa pellicola, il regista racconta di una famiglia costretta dalla crisi a chiudere l'azienda e a trasferirsi in campagna. Nonostante le difficoltà e le asprezze della vita nei campi, i protagonisti ritrovano le serenità e il senso della vita comunitaria (Prima parte)

BIBLIOTECA OLEARIA
Tre autori per un libro. Protagonista l’olio extra vergine di oliva

Tre autori per un libro. Protagonista l’olio extra vergine di oliva

Sono Marco Larentis, Simona De Nicola e Stefano Bonamico, a firmare un libro illustrato per le edizioni Hoepli. Diventato un prodotto "cult della moderna interpretazione della alimentazione consapevole”, il succo di olive è ormai al centro dell’attenzione generale > Luigi Caricato

Evooleum, la migliore guida ai migliori oli del mondo

Evooleum, la migliore guida ai migliori oli del mondo

Sono tante ormai le pubblicazioni che segnalano ed evidenziano le più eccellenti produzioni olearie, ma tra le tante disponibili sul mercato editoriale qual è quella fatta meglio, più funzionale e più attendibile tra tutte? > Luigi Caricato