18 Agosto 2019 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

L’olio è un’emozione

L’olio è un’emozione

“Una bottiglia di acqua, o una bottiglia di vino già aperta, viene forse portata su un altro tavolo? No. L’olio invece sì? Perché?” Secondoilmaître Valerio Beltrami, presidente di Amira, l’associazione maître, ristoratori e albergatori, pensare all’olio extra vergine di oliva quale apertura prima del pasto, è la strada giusta per valorizzarlo, ma occorre far di più. Oggi al ristorante non si va più solo per mangiare, ma per vivere una emozione, e l’olio è una grande emozione. Prosegue il nostro dettagliato resoconto di quanto è stato affermato nel corso della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazionea Milano (Undicesima puntata. Continua) > Maria Carla Squeo


Ricordando Kary Mullis

Ricordando Kary Mullis

Esempio e insegnamento. L’emozionante storia di un’intensa amicizia tra scienziati, quando tempo e morte quasi sembrano “non esistere”, o almeno così ci si illude possa essere. L’ambientazione ideale per un intreccio di scienza, cultura e arte nella storia scientifica dell’umanità. Lo scorso 7 agosto è venuto a mancare, a Newport Beach, il celebre biochimico statunitense, vincitore del Premio Nobel per la Chimica nel 1993 > Massimo Cocchi


Si avvicina WardaGarda

Si avvicina WardaGarda

L'appuntamento è a Cavaion Veronese il 7 e l'8 settembre. Ci sarà Alessandro Borghese, il conduttore di "4 Ristoranti" e "Kitchen Sound", che presenzierà al convegno di apertura della quarta edizione del festival dedicato all’olio Dop Garda. Con lui lo storico Gian Maria Varanini e l'oleologo Luigi Caricato, e, per la ristorazione, Paolo Forelli, del locale Speckstube di Malcesine, e Simone Gottardello, chef del ristorante Evo di Bardolino 


Arriva il Simei

Arriva il Simei

La nota manifestazione fieristica, in programma a Milano dal  19 al 22 novembre, si apre a nuovi settori produttivi del “liquid food”  vicini al mondo del vino e come al solito ci sarà grande spazio per l'olio extra vergine di oliva, in collaboazione con Olio Officina Magazine. “Vestire gli oli per essere vincenti sul mercato” è un focus attraverso il quale si approfondirà l’importanza del packaging per esprimere al meglio la pregevolezza, con approfondimenti su contenitori, tessuto, finezza stilistica e etichette, tappi, versatori e imballaggio


OLIVO MATTO
LUIGI CARICATO Luigi Caricato

Dare o non dare la notizia

Pubblicato il 06-04-2019

Quando si dice Orciolo d’Oro

Quando si dice Orciolo d’Oro

Il giorno della premiazione è avvenuto lo scorso 8 maggio, nell’ambito di TuttoFood, a Milano. I migliori oli secondo quanto emerso dal concorso nazionale e internazionale “più antico del mondo”, come tiene a precisare l’ideatrice Marta Cartoceti, ci fanno seriamente riflettere sull’importanza che simili iniziative hanno avuto nell’elevare la qualità degli extra vergini > Silvia Ruggieri


Oli da olive e rischio dazi

Oli da olive e rischio dazi

La commissaria al commercio dell'Ue, Cecilia Malmström, in una lettera promette a Fedolive, la federazione europea delle imprese del comparto, il massimo impegno per evitare l’imposizione delle dure misure commerciali preannunciate dall’amministrazione statunitense


Aceite Campo de Montiel

Aceite Campo de Montiel

Speciale oli Dop spagnoli. Ci troviamo nella area nord della Spagna, nel territorio della Comunità Autonoma di Castiglia-La Mancia. Qui si producono oli da fruttato intenso di foglia verde o di pomodoro, note amarognole e piccanti ma caratterizzato da un sapore mandorlato o di mela, fico, banana e carciofo. (Terza puntata, continua)  


Tanti oli al ristorante

Tanti oli al ristorante

Secondo lo chef Massimo Moroni, presidente di Apci Lombardia, l’Associazione professionale dei cuochi italiani, occorre essere sempre alla ricerca di innovazioni tecnologiche, sviluppando nuove ricette a base di olio, come per esempio una sua ultima creazione: una emulsione fatta solo di miele e olio, oltre a una piccola dose di acqua. In un ristorante? Ci devono essere più extra vergini a disposizione. Prosegue il nostro dettagliato resoconto di quanto è stato affermato nel corso della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazionea Milano (Decima puntata. Continua) > Maria Carla Squeo


PER IMMAGINI
Leggi OOF, leggi OOF

Leggi OOF, leggi OOF

Lo sguardo di Andersen sulla piazza del municipio a Copenhagen, con signora provvista di copia di OOF International Magazine bene in vista

Il mercato oleario Usa

Il mercato oleario Usa

Spagna e Italia, i due principali Paesi esportatori negli Stati Uniti d'America, rappresentano il 68,1% del totale, seguiti da Tunisia (con il 12,5%) e  Turchia (8,3%). Per quanto riguarda gli imballaggi, l'Italia si distingue in quanto utilizza imballaggi di peso inferiore a 18 kg, anziché imballaggi superiori a 18 kg, che rappresentano solo il 4% > Consiglio Oleicolo Internazionale


Un’estate con Daniela Marcheschi

Un’estate con Daniela Marcheschi

Letture sotto l’ombrellone con una scelta di libri inusuale. Si va da una antologia di poesie con tema rurale a un saggio che prende in esame il volto umano dell’olio, sino ad affrontare le avventure di Pinocchio con uno sguardo inedito, con il protagonista che dopo essere stato vegetale (legno) e animale (ciuchino), diventa «un bambino per bene» in carne e ossa. Sino ad affrontare i temi delle favole, del giornalismo, della psicanalisi e della letteratura


Aceite Campo de Calatrava

Aceite Campo de Calatrava

Speciale oli Dop spagnoli. Ci troviamo nella Comunità Autonoma di Castilla La Mancha. Qui si producono oli dal fruttato verde oliva e richiami alla frutta fresca, di intensità variabili, con note amare ma dosate in modo equilibrato (Seconda puntata, continua)  


Cultura dell'olio a Vieste

Cultura dell'olio a Vieste

Non solo mare. In Puglia, nella celeberrima area olivetata del Gargano, una intera settimana dedicata al pregiato succo di olive. Non solo parole, sono previste anche attività in campo, presenze tra gli olivi e in frantoio, come pure sui trabucchi e nel centro storico della cittadina in provincia di Foggia


Non si vende solo olio

Non si vende solo olio

Pensare che si possa coinvolgere il settore professionale dell’Horeca solo cercando di piazzare bottiglie o taniche d’olio, è un approccio sbagliatissimo, poco funzionale. Ecco allora quanto ha sostenuto Anna Baccarani,trade marketing del Food Service di Olitalia nel corso della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione: “occorre avere una struttura – sia commerciale, sia marketing, sia produttiva – in grado di andare incontro alle necessità del soggetto professionale, molto diverso dal soggetto consumer. Si ottengono risultati se si offre un servizio e si è capaci di intercettare le necessità e le esigenze di chi deve fare business all’interno del proprio locale (Nona puntata. Continua) > Maria Carla Squeo


Oliocentrico 3

Oliocentrico 3

È possibile leggere, sfogliare e scaricare gratuitamente (in formato pdf) il nuovo numero del mensile edito da Olio Officina, interamente dedicato alle recensioni degli oli e ad altre storie, tra cui la presentazione di un ristorante e di una ricetta oliocentrici, oltre che il libro del mese > Maria Carla Squeo


Nasce l’olio di Puglia Igp

Nasce l’olio di Puglia Igp

Alla fine il risultato c’è. Sulle pagine della Gazzetta ufficiale dell’Unione europea del 30 luglio 2019, è stata pubblicata la domanda di registrazione dell’olio extra vergine di oliva con denominazione “Olio di Puglia”. Si riconosce pertanto l’idea lanciata da Massimo Occhinegro nel 2003, con il paziente lavoro del Comitato di cui lui stesso è presidente e portavoce. Gioiscono tutti, anche se l’attestazione di origine è nata tra le polemiche, con due Comitati promotori in carica e l’incertezza per l'incapacità di investire sul futuro > Luigi Caricato


Le Forme dell'Olio e Le Forme dell'Aceto 2020. I regolamenti

Le Forme dell'Olio e Le Forme dell'Aceto 2020. I regolamenti

L'edizione numero sette del concorso dedicato al packaging e al visual design applicato agli oli da olive quest'anno ha molte novità: vi possono partecipare anche le aziende che confezionano oli diversi dall'oliva, sottoli e cosmetici. Al via anche la seconda edizione riservata agli aceti. Altra grande novità: saremo presenti al Simei di Milano con una mostra dedicata al miglior abbigliaggio. Il grande appuntamento con la premiazione a Olio Officina Festival, venerdì 7 febbraio 2020 a Milano


L’olio e la finestra

L’olio e la finestra

Il Premio Monini, “Una Finestra sui Due Mondi”, di cui più volte abbiamo dato notizia, è ormai un appuntamento annuale che ci accompagna fedelmente, volta per volta. Si svolge a Spoleto, in Umbria, là dove ha sede la storica impresa olearia che porta il cognome del fondatore, nel segno della continuità. Per i nostri lettori abbiamo voluto passare in rassegna tutti i premiati > Maria Carla Squeo


Aceite de la Rioja

Aceite de la Rioja

Speciale oli Dop spagnoli. Ci troviamo nella area nord della Spagna, nel territorio della Comunità autonoma della Rioja. Qui si producono oli fruttati dagli aromi mandorlati, gentili, lievemente piccanti e allo stesso tempo dolci all'impatto. (Prima puntata, continua)  


La questione prezzo degli oli

La questione prezzo degli oli

Nei ristoranti molti dicono “è caro, troppo caro”, ma in realtà non è così, come assicura Marcello Scoccia, intervenuto alla seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione. La questione prezzo è un falso problema. Occorre invece saper progettare la propria presenza in un ristorante e presentarsi bene, con una strategia ben precisa, perché nulla è frutto del caso, come ha potuto tra l’altro farci capire Anna Baccarani, trade marketing del Food Service di Olitalia (Ottava puntata. Continua) > Maria Carla Squeo


Già, ma allora non raccontavo bugie sul biologico italiano!

Già, ma allora non raccontavo bugie sul biologico italiano!

Le incongruenze del biologico italiano evidenziate nero su bianco in vari articoli apparsi su Olio Officina Magazine, ora emergono anche in Francia. Nel Paese d’Oltralpe il biologico ha superato i 2 milioni di ettari e pressoché il 10% degli agricoltori vi lavorano.  Tuttavia, vale la pena decrittare tali dati perché solo così si evidenziano criticità e contraddizioni troppo spesso taciute dalle lobby del settore e soprattutto dai media > Alberto Guidorzi


Caro  nonno, adesso capisco

Caro nonno, adesso capisco

Un racconto per l’estate. Salivamo sulla Balilla per andare a controllare la mietitura che le tue nuove, rosse e fiammanti Massey Ferguson facevano sotto un sole cocente, in mezzo alla polvere invadente. Isolavano quei chicchi dorati dalle spighe che diventavano pane e pasta. Tu eri un uomo tutto d’un pezzo e  rifiutasti di venderti al nuovo padrone. Adesso capisco la tua decisione e ne vado fiero, non bisogna mai tradire > Massimo Cocchi


Un’estate con Sossio Giametta

Un’estate con Sossio Giametta

Per trascorre il tempo della vacanza in maniera intelligente, tra relax e buone letture, consigliamo una serie di titoli di uno tra i massimi filosofi contemporanei. Con Olio Officina ha pubblicato due volumi a metà tra narrativa, saggistica e memorialistica, ma noi vi consigliamo anche altri suoi libri. Perché le buone letture fanno bene allo spirito e fortificano la mente


L’olio insegna

L’olio insegna

È una mostra che occorre necessariamente visitare, ma chi, per pigrizia o perché impossibilitato, non ama muoversi, può benissimo consultare e prendere visione il catalogo. La curatrice è Antonella Bonerba, la mostra è dedicata (alla memoria) del maestro Francesco Sannicandro, ideatore, tra l’altro, del progetto “Olio d’artista” > Luigi Caricato


Non basta dire olio

Non basta dire olio

Dire, tante volte e all'infinito, "dobbiamo dare valore all'olio extra vergine di oliva nei ristoranti" non basta, non è sufficiente. Occorre fornire esempi concreti di come si possa fare. Ed ecco quanto ha riferito il brand manager di Carapelli FirenzeGiacomo Bruni, nell'ambito della seconda edizione del Forum Olio & Ristorazione, raccontando dell'esperienza vincente del temporary restaurant “il Carapelli”. (Settima puntata. Continua) > Maria Carla Squeo


Ecco il Marocco oleario

Ecco il Marocco oleario

È un settore dell’economia assai fiorente, con 380 mila posti di lavoro a tempo indeterminato, interessando quasi 480 mila aziende agricole, con una superficie olivicola nazionale aumentata del 63%, al ritmo di quasi 27 mila ettari l’anno (nel periodo 2008-2018). Al momento il 26% degli oliveti è costituito da impianti giovani e il 72% da impianti in piena produzione. Gli impianti vecchi sono solo il 22%del totale. Un focus di approfondimento utile per farsi un’idea generale e dettagliata di come e quanto stia investendo il Paese magrebino in olivicoltura ed elaiotecnica. > Consiglio Oleicolo Internazionale


Acque saline per gli olivi

Acque saline per gli olivi

Un importante studio dell’Istituto di Scienze della vita della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa ci aggiorna su come sia possibile far fronte alle nuove esigenze dovute ai cambiamenti climatici. Lo studio sull’irrigazione dell'olivo è stato pubblicato sulla rivista Plant Physiology and Biochemistry ed è stato realizzato in collaborazione con l’Instituto de la Grasa di Siviglia. Ora sarà possibile comprendere i meccanismi di accumulo del sodio nel frutto di olivo con gli effetti sui geni regolatori della via biosintetica degli acidi grassi


INOLTRE
OLTRE

La Xylella fastidiosa in Corsica

AGRICULTURE.GOUV.FR

PARTNERS
Casa dell'Olivo Olea Donne dell'Olio Olio di Famiglia
LA PAROLA

Frìggere

v. tr. e intr. [lat. frīgĕre] - cuocere in olio, burro o in grasso bollente

CHE OLIO SEI

L’olio secondo Gualtiero Marchesi

Lo scrittore Nicola Dal Falco incontra il padre nobile della cucina italiana per un confronto su una materia prima tanto pregiata qual è il succo di oliva. “Quando vivevo con i miei genitori – racconta il grande cuoco – la merenda ideale era di versare l’olio sul piatto e, poi, intingere con del pane casalingo, tagliato a fette. Buonissimo”

Le scelte di Camilla Guiggi

Blogger e degustatrice, si sofferma sull’analisi sensoriale di vari alimenti, in particolare sul vino, senza trascurare l’olio da olive, che non manca mai sulla sua tavola. Ha una predilezione per i monocultivar: da olive Cellina di Nardò, Picholine e Moraiolo in particolare. Non trascura nemmeno gli oli “altri”: quello di Lentisco, sardo; o l’olio di nocciola tonda gentile del Piemonte. Ed evidenzia infine una anomalia: “è difficile trovare ristoranti dotati di un’ampia gamma di oli

Le scelte di Alessandra Lofino

Giornalista e blogger pugliese, con una grande passione per la cucina e i buoni frutti della terra. Predilige gli oli ottenuti da due cultivar: la Leccina, dal sapore delicato, del sud est barese, e la Coratina, del nord barese, dal piacevole piccantino. Il suo ristorante oliocentrico preferito è Menelao a Santa Chiara, di Michele Boccardi, nel centro storico di Turi

Le scelte di Valeria Biagi

Si occupa di letteratura ed è vicepresidente del Centro Studi Sirio Giannini, autrice di un libro dedicato agli scrittori della provincia di Lucca. La sua famiglia produce olio da molte generazioni, ma a scopo esclusivamente privato, nella campagna versiliese. Il ristorante oliocentrico preferito? L'Antico Uliveto di Seravezza

Le scelte di Marina Ferrara

Sempre e solo olio extra vergine di oliva, e, devo dire - ammette l'artista e transformational coach - che anche quel poco di burro della tradizione trentina, da parte di madre, è quasi del tutto scomparso. Il padre napoletano ha influito molto. L'alimento è unico, senza dubbio, ma l'altro senso che l'olio stimola in lei, è quello del tatto nella sua essenza oleosa, spesso utilizzato anche nei trattamenti olistici > Silvia Ruggieri

Le scelte di Antonella Millarte

Giornalista sempre attenta alle materie prime di cui ci s nutre, non smette mai di cercare e segnalare le migliori produzioni in circolazione, e, tra i fornelli si muove con agilità e voce narrante. Ama gli oli Coratina e Nocellara del Belice, come pure il blend di Ogliarola e Leccina. Il suo ristorante oliocentrico? Antichi Sapori, di Pietro Zito

RITRATTI AD OLIO

Olivagione al femminile

La galleria fotografica che potete ammirare è di Stefano Triulzi. Le olive sono tutte di cultivar Taggiasca, proprietà di Ivano Brunengo. Siamo in Liguria. La donna che vedete, intenta a raccogliere i preziosi frutti che si tramuteranno in olio, non è una olivicoltrice ma un’antropologa del cibo: Giulia Ubaldi. "Vivere l’emozione della raccolta, è questo che ci permette di capire cosa sia e quanto valga una materia prima così fondamentale qual è l’olio ricavato dalle olive > Luigi Caricato

L’emozione di chi assaggia

Cosa significa apprendere l’arte della valutazione sensoriale degli oli da olive? Cosa accade dopo aver frequentato un corso di assaggio e aver scoperto le infinite potenzialità che si celano dietro una materia prima che tanti consumano ma senza conoscerne appieno l’identità e le tante potenzialità espressive? Il fatto è che si acquista un olio immaginando che sia eccellente per partito preso, solo perché lo si è prodotto; eppure le sorprese non mancano. La testimonianza di Marco Tribuzio, vice presidente di Confcooperative Bari-Bat

L’unione fa la forza

Si è sempre detto che gli italiani non siano in grado di realizzare progetti comuni e condivisi, inadatti come sono a mettersi insieme e collaborare. E’ drammaticamente vero, ma ci sono le eccezioni. E’ il caso positivo di Domenico Fazio, Giampaolo Lupi e Carlo Bianchi, tutti e tre impegnati a valorizzare i propri extra vergini a partire dal marchio collettivo "Da Vinci" > Luigi Caricato

Il passato lascia tracce

L’azienda agraria della famiglia Clarici a Foligno vanta una tradizione ben radicata, come ben dimostrano alcune tra le immagini tratte dall’archivio storico che vi proponiamo. Ora, la nuova generazione, la quinta, con Pietro e Maria Elisabetta ha in programma un ambizioso progetto di recupero dell’antica struttura > Luigi Caricato

Sì alla terra e agli ulivi

Perché pensare che il lavoro agricolo sia solo pura tecnica e fatica, senza alcuno spazio per i sentimenti e le emozioni? Teresa Marinucci Palermo, molisana di Rotello, a 38 anni produce olio insieme con la famiglia. Le colline sulle quali gli olivi campeggiano, sembrano contorni di corpi femminili dalle linee dolci e morbide. L’olio ricavato dalle olive è per lei elemento indispensabile come l'acqua

Un po’ d’olio per iniziare

Pane e olio, qualunque sia il cibo e il vino che seguiranno. Parola di Aimo Moroni, patron del ristorante Luogo di Aimo e Nadia di Milano. “Ogni volta che mi chiedono il perché, rispondo che l’olio nel piatto riguarda un po’ la mia storia, molto la cultura di questo Paese e altrettanto se non di più la salute”. E aggiunge: “Resto debitore del motto di Ippocrate secondo cui l’alimento è medicamento” > Nicola Dal Falco

ALTRE INCURSIONI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
MERCATI

Quotazioni di mercato per gli oli da olive
del 13 agosto 2019

ESTERO
  • Grecia
  • Spagna
  • Tunisia
  • Marocco
ITALIA
  • Andria
  • Bitonto
  • Sud Puglia

a cura di Adriano Caramia, Noureddine Ouazzani, Ettore Campobasso, Domenico Petrosillo

SAGGI ASSAGGI
I migliori Oli di Famiglia

I migliori Oli di Famiglia

In Puglia c'è un concorso speciale, rivolto ai non professionisti, ovvero agli olivicoltori dilettanti. L'idea è partita quasi per caso, ma c'era comunque  tutta una visione dietro e una progettualità. Le recensione di un olio spagnolo e di un olio italiano > Mimmo Lavacca

Il vino della settimana è il Perdera di Argiolas

Il vino della settimana è il Perdera di Argiolas

È ottenuto da uve Monica di Sardegna, un vitigno autoctono dell'isola. Abbiamo degustato l’annata 2016, di un bel color rosso rubino intenso, con un olfatto molto intrigante con note inizialmente floreali e fruttate che evolvono nel balsamico > Enrico Rana

RICETTE OLIOCENTRICHE
L’olio con gli asparagi

L’olio con gli asparagi

Un gustosissimo risotto, ecco una ricetta che ci porta a Cavaion Veronese, nel Veneto, in un territorio ben curato dove si ottiene il pregiatissimo olio Dop Garda. Così, per anticipare la Festa degli asparagi che si svolgerà dal 16 al 19 maggio, sappiamo ora cosa fare quando non si sa bene cosa inventarsi in cucina. La proposta dei Fratelli Turri a partire dal loro extra vergine dal gusto e dai profumi fini e delicati > Luigi Caricato

Costolette d'agnello irlandese con salsa di prezzemolo e timo

Costolette d'agnello irlandese con salsa di prezzemolo e timo

La Pasqua si avvicina e non ci si può sottrarre alle consuetudini. Questa volta l'Irlanda, attraverso Bord Bia, viene da noi, con una ricetta in cui tra l'altro anche l'olio extra vergine di oliva è presente. Tanti gli ingredienti, ma la carne, quella proposta in questa preparazione, è rigorosamente Irish, da animali allevati secondo la più autentica tradizione irlandese e che pascolano in piena libertà, alimentandosi per oltre l’80 per cento di erba fresca

EXTRA MOENIA
Il successo di Carapelli for Art 2019 porta nuovo valore

Il successo di Carapelli for Art 2019 porta nuovo valore

Anche la seconda edizione del concorso è andata molto bene. Si è registrato infatti uno straordinario numero di candidature, oltre a un altissimo livello delle opere candidate. C'è grande attesa: i vincitori saranno annunciati nel mese di settembre. Il montepremi complessivo messo in palio dal concorso è di 12 mila euro, suddivisi tra le categorie "Open" e "Accademia"

Premio Leivi 2019, vince la Razzola di Lucchi & Guastalli

Premio Leivi 2019, vince la Razzola di Lucchi & Guastalli

È un olio extra vergine di oliva Dop Riviera Ligure-Riviera di Levante, prodotto a Santo Stefano Magra. Il prestigioso riconoscimento, riservato agli ambiti delle province di Genova e La Spezia, vanta una solida storia, risale infatti al 1995 la prima edizione. Oltre alle aziende professionali, vi è anche una sezione riservata agli oli degli hobbysti

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Abbiamo collocato on line il sito della nostra casa editrice. Uno strumento utile per saperne di più sulle nostre pubblicazioni, sia cartacee, sia telematiche. Il nuovo sito è sul dominio olioofficina.eu, e affianca quelli di Olio Officina Magazine (olioofficina.it), Olio Officina Globe (olioofficina.net) e Olio Officina Festival (olioofficina.com). Buona navigazione > Luigi Caricato

OO VIDEO

Le ricette evo. L'olio buono in cucina

OOF 2019. A Olio Officina Festival 2019 grande risalto all'olio extra vergine di oliva come ingrediente. La scelta di una buona materia prima e l'attenzione a utilizzare al meglio l'olio da olive va incentivata sin da subito. La formazione è un buon punto di partenza. Cinzia Boschiero intervista Cristina Santagata

L'arte a Olio Officina Festival

OOF 2019. Cinzia Boschiero intervista la direttrice creativa del movimento culturale Arte da Mangiare, Ornella Piluso, nell'ambito dell'evento che si è celebrato a Milano dal 31 gennaio al 2 febbraio 2019

L' olio di sansa ha una grossa carta da giocare

OOF 2019. Nell'ambito di Olio Officina Festival, è stato presentato un interessante studio (commissionato da Pantaleo Spa e condotto dall'Università di Udine) su un olio che per tanti anni è stato trascurato ma che merita ben altra considerazione, anche in ragione dell'alto contenuto in acido oleico e al contenuto elevato di tocoferoli. Intervista al professor Lanfranco Conte

BIBLIOTECA OLEARIA
Il codice sensoriale olio di oliva

Il codice sensoriale olio di oliva

È il libro del tecnologo alimentare William Loria, edito dal Centro Studi Assaggiatori. Un manuale di sole 96 pagine in cui si condensa un sapere essenziale > Maria Carla Squeo

L’olio spiegato alle mie figlie

L’olio spiegato alle mie figlie

Un libro dell'oleologo Lorenzo Cerretani per le edizioni Olio Officina, da avere assolutamente con sé. Pensato per i giovanissimi, è adatto anche agli adulti. Un linguaggio semplice, proprio per questo utilissimo per apprendere tutto, ma proprio tutto, sull'olio da olive, il pregiato succo