World Olive Oil Exhibition - El Encuentro Mundial del Aceite de Oliva

Lunedì 26 Febbraio 2018 - direttore LUIGI CARICATO - redazione@olioofficina.it

accedi - registrati - pubblicità - sostieni

Il Dop Riviera Ligure a scuola

Il Dop Riviera Ligure a scuola

Cultura e approccio professionale nella didattica dei giovani studenti, una iniziativa lanciata e promossa dal Consorzio di tutela dell'olio a denominazione di origine omonimo. Si stanno rivelando un successo i laboratori organizzati nell'ambio degli istituti alberghieri


Il panel test secondo Assitol

Il panel test secondo Assitol

L’associazione che riunisce l'industria olearia ricorda il suo impegno a favore dell’analisi sensoriale e rilancia la necessità di aggiornarla con strumenti scientifici, associandola nel contempo all’introduzione, in tutta Europa, del registro Sian, il sistema informatico che monitora tutti i movimenti degli oli da olive


Inchiesta sul panel test

Inchiesta sul panel test

Nel terzo numero della rivista trimestrale OOF International Magazine un corposo focus dedicato a uno tra gli argomenti di maggiore attualità e tra i più controversi, per le diverse posizioni assunte nell'ambito della filiera e tra i diversi Paesi produttori. Il punto di vista di nove super esperti per capirne di più e comprendere il senso profondo e autentico dell'analisi sensoriale applicata agli oli da olive > Maria Carla Squeo


Il tappo intelligente

Il tappo intelligente

Su Mercacei, balza in evidenza la notizia di un’idea. Quella di Francisco Alcántara Muñoz, manager di Aceites Mondrón, della Cooperativa di San José Artesano. Pensata per le bottiglie di extra vergine, in modo da segnalare se l’olio contenuto ha perso le sue caratteristiche distintive. Questo e altro nella rassegna stampa internazionale di questa settimana > Mariangela Molinari


OLIVO MATTO
LUIGI CARICATO Luigi Caricato

Chi salverà l’olio italiano

Pubblicato il 11-04-2017

WOOE 2018, la grande attesa

WOOE 2018, la grande attesa

Giunge quest’anno alla sua settima edizione quello che è ormai da tutti considerato l’appuntamento più importante con gli operatori che si confrontano e si relazionano commercialmente intorno agli oli da olive. È, di fatto, la manifestazione fieristica che dedica uno spazio esclusivo all’olio extra vergine di oliva, coinvolgendo esperti e buyer di ogni anfolo del mondo. Nostra intervista al direttore esecutivo della manifestazione, José Luis Murcia > Maria Carla Squeo


Bosco di olivi

Bosco di olivi

Nel chiostro di Palazzo delle Stelline, durante i tre giorni di Olio Officina Festival 2018, si stagliavano sulle traversine in alto gli ulivi illustrati da Doriano Strologo, ritratti nelle varie forme di allevamento: vaso policonico, vaso cespugliato, globo, monocono e ipsilon > Maria Carla Squeo


Il panel test secondo il Ceq

Il panel test secondo il Ceq

È da considerarsi a tutti gli effetti un patrimonio italiano, nato per i meriti di Mario Solinas, un illuminato studioso pescarese che tanti anni fa aveva intuito i potenziali vantaggi connessi all’opportunità di apprezzare un olio extra vergine anche per le sue proprietà sensoriali


That’s Garda

That’s Garda

Il prestigio di un olio è legato al prestigio e alla fama del territorio. A contribuire a rinnovare tale evidenza, il prossimo 25 marzo, presso l’Antica Cascina San Zago di Salò, si svolgerà la prima edizione di un evento nato per promuovere gli extra vergini Dop Garda insieme alle varie produzioni territoriali


PER IMMAGINI
Mauro Olivieri, il food designer

Mauro Olivieri, il food designer

Tante le figure professionali presenti a Olio Officina festival 2018, tra queste anche chi inventa qualcosa di nuovo, a nome Oliena, pensato solo ed espressamente per l’olio, un oggetto concepito per aiutare l’olio a raccontarsi e a esprimere il massimo delle sue caratteristiche distintive

Marocco oleario in gran forma

Marocco oleario in gran forma

Nonostante vi sia un calo nelle produzioni, in questa nuova olivagione, il Paese ha compiuto un considerevole salto in avanti, meritando una grande considerazione a livello internazionale per le qualità degli oli extra vergini di oliva prodotti. I i prezzi ottenuti dagli oli marocchini sono d’altra parte la diretta testimonianza di una evoluzione positiva > Noureddine Ouazzani


La ricerca olivicola e olearia

La ricerca olivicola e olearia

Dal 22 al 25 marzo a Ostuni c'è Biol Innova 2018, una mostra internazionale di innovazione e ricerca tecnologica per la sostenibilità della filiera olivicola olearia, dove, al centro dell'attenzione, vi sono otto ricerche di università ed enti nazionali e internazionali, di cui anticipiamo gli abstract


Perché un simile libro

Perché un simile libro

Ci sono argomenti considerarti tabù. Eppure quella di cui ho scritto si tratta di una problematica concreta, verso la quale diverse correnti di pensiero hanno cercato di trovare una risposta soddisfacente, se non convincente. Di cosa parliamo? Provate a indovinare > Sante Ambrosi


Tutti i sensi per l’olio

Tutti i sensi per l’olio

È interamente dedicato al tema dell’analisi sensoriale il terzo numero di OOF International Magazine. All’interno una accurata indagine sul panel test, con la testimonianza di nove super esperti che collaborano con il Consiglio oleicolo internazionale. L’assaggio degli oli lo si è sempre fatto, ma tutto è cambiato, anche nella nostra testa, da quando è stato ufficialmente introdotto tale metodo. Tuttavia, così come accade per ogni novità, vi è l'esigenza di apportare continue revisioni per fronteggiare problemi di applicazione e garantire nel contempo obiettività di giudizio, ripetibilità e riproducibilità del metodo


Perché Olio Officina Festival

Perché Olio Officina Festival

Perché è agorà democratica; è luogo fertile d’incontro, scambio, partecipazione ed esperienze; è fortemente inclusivo, antitesi ad ogni stupida quanto banale contrapposizione di settore; è la carica positiva per rientrare in azienda e lavorare con maggiore entusiasmo, forza, vitalità, anche speranza. Questo e altro ancora secondo l'imprenditore pugliese Emidio Alvisi di Villa Uva


Una criptovaluta per l’olio?

Una criptovaluta per l’olio?

Nell’intento degli ideatori del progetto Olivacoin, ricorrendo alla tecnologia propria delle criptovalute come Bitcoin, la cosiddetta block-chain, è possibile immaginare un sistema di scambio che assicuri la tracciabilità dell’olio di oliva. Questo e tanti altri i temi affrontati nella rassegna stampa internazionale di questa settimana > Mariangela Molinari


Il caldo e il freddo dell’olio

Il caldo e il freddo dell’olio

I frantoi tradizionali? Che vadano dignitosamente in pensione. Hanno fatto il loro lavoro, e oggi non è più il loro tempo. Il tema delle temperature? C'è ancora tanta confusione. Eppure si legge di tutto e di più in giro. Il quotidiano "La Stampa" ha pubblicato uno dei peggiori, o forse il peggior articolo sul tema olio. Una grande grandissima delusione. Sono tanti i luoghi comuni e gli errori, talvolta anche eclatanti > Lorenzo Cerretani


L'olio quando congela

L'olio quando congela

Saperi in pillole. Tutti sappiamo cosa succede a un olio d'inverno. Ci scrive un lettore: un olio extra vergine di qualità  - diciamo: genuino - tende a cristallizzare con la bassa temperatura, prima oppure dopo di uno di scarsa qualità? Risponde l'autore del volume L'olio spiegato alle mie figlie, edito da Olio Officina > Lorenzo Cerretani


La nocciola in Italia

La nocciola in Italia

Si denota un differenziale tra domanda mondiale, che si è attestata tra il 2016 e il 2017 a un più 15 per cento e la produzione che cresce più lentamente (più 9 per cento) e questo crea tensione nel settore. L’incremento di coltivazioni corilicole risponde all’aumento di domanda ma crea anche preoccupazione per lo stato dei terreni; due convegni lo testimoniano > Marcello Ortenzi


Un olio meno civetta

Un olio meno civetta

L’olio extra vergine da olive nella Gdo, le voci dei protagonisti. Nel corso di Olio Officina Festival 2018 è stato affrontato un tema costantemente al centro dell’attenzione, ma mai dibattuto veramente. Ecco allora una inchiesta sulla Grande distribuzione organizzata e sul suo instabile rapporto con un prodotto ormai retrocesso a pura commodity. Iniziamo con Antonella D’Andrea, di Unes > Luigi Caricato


Il Premio Olio Officina 2018

Il Premio Olio Officina 2018

Nell’ambito della settima edizione di Olio Officina Festival, sono stati consegnati i riconoscimenti alle personalità più rappresentative del nostro tempo. Il Premio Olio Officina - Cultura dell’olio quest’anno sono andati ad Angelo Godini, Domenico Manca, Donato Pantaleo, Fethi Bichiou, Antonello Maietta e Antonio Pascale


OOF 2018, solo sinergie

OOF 2018, solo sinergie

Si è conclusa con successo, sabato 3 febbraio, la settima edizione di Olio Officina Festival. Il valore dell’olio in tutte le sue poliedricità è stato oggetto dell’edizione 2018. Il leitmotiv condiviso dai partecipanti - "Io sono un albero” - ha evidenziato come, dalle radici della terra, ci si proietti verso l’alto con lo spirito, solo se si comprende meglio l’identità dell’olivicoltura e quanti ‘rami’ uniscano agricoltura e cultura del territorio


Le belle forme degli oli

Le belle forme degli oli

Distinguersi grazie al packaging design per le aziende olearie è fondamentale. Data per scontata la qualità del contenuto, il packaging fa davvero la differenza. Gli aspetti dai quali non transigere sono idoneità funzionale dei materiali che compongono la confezione, design ergonomico, facilità di un reiterato utilizzo, creatività, equilibri e contrasti, immediatezza e completezza del messaggio. Ecco la testimonianza di un giovane giurato del concorso Le Forme dell'Olio > Francesco Di Donato


Nei Paesi dell’ulivo

Nei Paesi dell’ulivo

Avete mai sentito parlare di olivicoltura biorigenerativa? Va oltre il concetto di biologico e serve per garantire olive di maggiore qualità, più salutari e naturali. A questi aspetti si aggiungono le problematiche derivanti dai patogeni, come nel caso della verticillosi. Infine, nella rassegna stampa internazionale di questa settimana emerge il dato di una anomalia: a trainare i consumi mondiali di oli da olive non sono più Italia e Spagna > Mariangela Molinari


L’olivo e l’olivicoltore

L’olivo e l’olivicoltore

Ecco il racconto di Olio Officina Festival, a poche ore dall’inizio, giovedi 1 febbraio, fino a sabato 3. Per la prima volta grande attenzione ai due protagonisti principali, coloro che vengono prima dell’olio. C'è anche una attenzione simbolica all’albero e al coltivatore di alberi da non perdere. È sufficiente fare un salto a Milano per scoprire di cosa si tratti


Nel nome dell’olio

Nel nome dell’olio

L’olio biologico? La produzione tunisina risulta tre volte superiore a quella spagnola. L’olio di girasole? Sta conquistando i consumatori spagnoli: la quantità venduta è il doppio di quella di quella di olio di vergine ed extra vergine. I nomi dell’olio? Secondo l'accademico Manuel Parras Rosa sarebbero obsolete e inclini a generare confusione, a tutto svantaggio dello stesso settore e degli sforzi profusi in modernizzazione. Tante le curiosità nella rassegna stampa internazionale di questa settimana > Mariangela Molinari


Degustare il cambiamento

Degustare il cambiamento

A Olio Officina Festival tante curiosità per quanti vogliano confrontarsi con l'Evoluzione dell'olio, con le sue variazioni di consumo lungo tre generazioni raccontate dalla famiglia di oleari Coricelli da Spoleto. Al centro del racconto alcune curiosità, unitamente all'assaggio di olio evo "Colto", olio evo "100% Italiano", olio evo "Riserva del Presidente", aromatizzato allo zenzero, aromatizzato alla menta, olio di semi di chia di sola spremitura, olio di avocado di sola spremitura e olio di cocco di sola spremitura


Una Olio Officina sensoriale

Una Olio Officina sensoriale

Per Oleificio Zucchi a Milano, si rinnova l'appuntamento al grande happening dedicato ai condimenti, al Palazzo delle Stelline dall'1 al 3 febbraio, alle radici del gusto con le “blending experience”. I partecipanti, guidati dai Blendmaster, avranno la possibilità di sperimentare in prima persona quali sono le caratteristiche di un olio e imparare a creare un proprio blend a partire da cultivar differenti


INOLTRE
OLTRE
PARTNERS
Coltura&Cultura Casa dell'Olivo Olea Donne dell'Olio Olio di Famiglia
LA PAROLA

Frìggere

v. tr. e intr. [lat. frīgĕre] - cuocere in olio, burro o in grasso bollente

CHE OLIO SEI

L’olio secondo Gualtiero Marchesi

Lo scrittore Nicola Dal Falco incontra il padre nobile della cucina italiana per un confronto su una materia prima tanto pregiata qual è il succo di oliva. “Quando vivevo con i miei genitori – racconta il grande cuoco – la merenda ideale era di versare l’olio sul piatto e, poi, intingere con del pane casalingo, tagliato a fette. Buonissimo”

Le scelte di Camilla Guiggi

Blogger e degustatrice, si sofferma sull’analisi sensoriale di vari alimenti, in particolare sul vino, senza trascurare l’olio da olive, che non manca mai sulla sua tavola. Ha una predilezione per i monocultivar: da olive Cellina di Nardò, Picholine e Moraiolo in particolare. Non trascura nemmeno gli oli “altri”: quello di Lentisco, sardo; o l’olio di nocciola tonda gentile del Piemonte. Ed evidenzia infine una anomalia: “è difficile trovare ristoranti dotati di un’ampia gamma di oli

Le scelte di Alessandra Lofino

Giornalista e blogger pugliese, con una grande passione per la cucina e i buoni frutti della terra. Predilige gli oli ottenuti da due cultivar: la Leccina, dal sapore delicato, del sud est barese, e la Coratina, del nord barese, dal piacevole piccantino. Il suo ristorante oliocentrico preferito è Menelao a Santa Chiara, di Michele Boccardi, nel centro storico di Turi

Le scelte di Valeria Biagi

Si occupa di letteratura ed è vicepresidente del Centro Studi Sirio Giannini, autrice di un libro dedicato agli scrittori della provincia di Lucca. La sua famiglia produce olio da molte generazioni, ma a scopo esclusivamente privato, nella campagna versiliese. Il ristorante oliocentrico preferito? L'Antico Uliveto di Seravezza

Le scelte di Marina Ferrara

Sempre e solo olio extra vergine di oliva, e, devo dire - ammette l'artista e transformational coach - che anche quel poco di burro della tradizione trentina, da parte di madre, è quasi del tutto scomparso. Il padre napoletano ha influito molto. L'alimento è unico, senza dubbio, ma l'altro senso che l'olio stimola in lei, è quello del tatto nella sua essenza oleosa, spesso utilizzato anche nei trattamenti olistici > Silvia Ruggieri

Le scelte di Antonella Millarte

Giornalista sempre attenta alle materie prime di cui ci s nutre, non smette mai di cercare e segnalare le migliori produzioni in circolazione, e, tra i fornelli si muove con agilità e voce narrante. Ama gli oli Coratina e Nocellara del Belice, come pure il blend di Ogliarola e Leccina. Il suo ristorante oliocentrico? Antichi Sapori, di Pietro Zito

RITRATTI AD OLIO

Olivagione al femminile

La galleria fotografica che potete ammirare è di Stefano Triulzi. Le olive sono tutte di cultivar Taggiasca, proprietà di Ivano Brunengo. Siamo in Liguria. La donna che vedete, intenta a raccogliere i preziosi frutti che si tramuteranno in olio, non è una olivicoltrice ma un’antropologa del cibo: Giulia Ubaldi. "Vivere l’emozione della raccolta, è questo che ci permette di capire cosa sia e quanto valga una materia prima così fondamentale qual è l’olio ricavato dalle olive > Luigi Caricato

L’emozione di chi assaggia

Cosa significa apprendere l’arte della valutazione sensoriale degli oli da olive? Cosa accade dopo aver frequentato un corso di assaggio e aver scoperto le infinite potenzialità che si celano dietro una materia prima che tanti consumano ma senza conoscerne appieno l’identità e le tante potenzialità espressive? Il fatto è che si acquista un olio immaginando che sia eccellente per partito preso, solo perché lo si è prodotto; eppure le sorprese non mancano. La testimonianza di Marco Tribuzio, vice presidente di Confcooperative Bari-Bat

L’unione fa la forza

Si è sempre detto che gli italiani non siano in grado di realizzare progetti comuni e condivisi, inadatti come sono a mettersi insieme e collaborare. E’ drammaticamente vero, ma ci sono le eccezioni. E’ il caso positivo di Domenico Fazio, Giampaolo Lupi e Carlo Bianchi, tutti e tre impegnati a valorizzare i propri extra vergini a partire dal marchio collettivo "Da Vinci" > Luigi Caricato

Il passato lascia tracce

L’azienda agraria della famiglia Clarici a Foligno vanta una tradizione ben radicata, come ben dimostrano alcune tra le immagini tratte dall’archivio storico che vi proponiamo. Ora, la nuova generazione, la quinta, con Pietro e Maria Elisabetta ha in programma un ambizioso progetto di recupero dell’antica struttura > Luigi Caricato

Sì alla terra e agli ulivi

Perché pensare che il lavoro agricolo sia solo pura tecnica e fatica, senza alcuno spazio per i sentimenti e le emozioni? Teresa Marinucci Palermo, molisana di Rotello, a 38 anni produce olio insieme con la famiglia. Le colline sulle quali gli olivi campeggiano, sembrano contorni di corpi femminili dalle linee dolci e morbide. L’olio ricavato dalle olive è per lei elemento indispensabile come l'acqua

Un po’ d’olio per iniziare

Pane e olio, qualunque sia il cibo e il vino che seguiranno. Parola di Aimo Moroni, patron del ristorante Luogo di Aimo e Nadia di Milano. “Ogni volta che mi chiedono il perché, rispondo che l’olio nel piatto riguarda un po’ la mia storia, molto la cultura di questo Paese e altrettanto se non di più la salute”. E aggiunge: “Resto debitore del motto di Ippocrate secondo cui l’alimento è medicamento” > Nicola Dal Falco

ALTRE INCURSIONI
Alfonso Pascale
L'INCURSIONE

ALFONSO PASCALE

DIXIT
MERCATI

Quotazioni di mercato per gli oli da olive
del 20 febbraio 2018

ESTERO
  • Grecia
  • Spagna
  • Tunisia
ITALIA
  • Andria
  • Bitonto
  • Sud Puglia

a cura di Adriano Caramia, Ettore Campobasso, Domenico Petrosillo

SAGGI ASSAGGI
Think green

Think green

Un mix di olive di diverse cultivar rendono l'olio dell'Oleificio Angelo Coppini di Terni, un cento per cento italiano, un extra vergine versatile e armonico, dal gusto rotondo > Maria Carla Squeo

Il mio nome è Italo

Il mio nome è Italo

Un extra vergine abruzzese, frutto di un blend di oli ottenuti da ben cinque cultivar, tra cui la celebre Dritta. All’assaggio l’olio si presenta morbido, senza venir meno alle connotazioni fruttate, che gli attribuiscono corpo e personalità. Versatile, dall'ottimo rapporto qualità, prezzo e rendimento. Reca la firma Fattoria del Torquato > Luigi Caricato

RICETTE OLIOCENTRICHE
Corzetti o croxetti?

Corzetti o croxetti?

Valgono entrambi i nomi. Si tratta di una pasta tipica della cucina ligure, composta da acqua, farina di grano e sale. Si abbina benissimo alla cipolla egiziana ligure cruda, come pure a una crema di peperoni e al tartufo nero della Val Bormida. Immancabile l'olio extra vergine di oliva Taggiasca in purezza > Marco Damele

Panissa, cipolla egiziana ligure e la crema di melanzane

Panissa, cipolla egiziana ligure e la crema di melanzane

È il frutto della tradizione gastronomica ligure che nulla ha a che vedere con  la altrettanto celebre farinata, pur essendo una preparazione a base di farina di ceci. Per chi ama il fritto, è una gran delizia > Marco Damele

EXTRA MOENIA
Pujje in formato pocket da 50 ml

Pujje in formato pocket da 50 ml

Nuovi prodotti. L’azienda di Palagiano affronta il mercato con una soluzione pensata per custodire al meglio l’oro verde contenuto al suo interno. Studiate e realizzate per un consumo veloce e individuale a tavola, al fine di garantire al consumatore l’eccellenza e la purezza del prodotto, mantenendo intatte le sue caratteristiche sensoriali

Premio De@Terra 2017 a Francesca Petrini

Premio De@Terra 2017 a Francesca Petrini

La nota azienda marchigiana è particolarmente sensibile al tema salutistico, tanto che qualche anno fa ha realizzato il primo olio funzionale al mondo, il Petrini plus - brevettato - con le vitamine D3, K1 e B6, atte a favorire l’assorbimento e la fissazione del calcio nelle ossa, dagli effetti comprovati da tests clinici

GIRO WEB
Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Nuovo sito web per la Cia Agricoltori Italiani

Una veste grafica rinnovata, accessibilità da mobile, integrazione con i social media e contenuti interattivi sempre aggiornati: ecco le principali caratteristiche del nuovo portale che offre news sulla Confederazione, ma anche su agroalimentare, ambiente, consumi e ricette degli Agrichef

Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Il nuovo sito web che ospita Olio Officina Edizioni

Abbiamo collocato on line il sito della nostra casa editrice. Uno strumento utile per saperne di più sulle nostre pubblicazioni, sia cartacee, sia telematiche. Il nuovo sito è sul dominio olioofficina.eu, e affianca quelli di Olio Officina Magazine (olioofficina.it), Olio Officina Globe (olioofficina.net) e Olio Officina Festival (olioofficina.com). Buona navigazione > Luigi Caricato

OO VIDEO

La genesi dell'oliva

In un video emozionale e insieme documentaristico l'azienda veneta Frantoio Fratelli Turri di Cavaion Veronese, fa comprendere a chi non ha confidenza con il frutto dell'oliva, come si forma e si struttura il frutto ne corso dei mesi e come alla fine nasca l'olio extra vergine, quello a marchio Garda Dop Turri di varietà Casaliva

BIBLIOTECA OLEARIA
L’assaggio dell’olio spiegato a tutti

L’assaggio dell’olio spiegato a tutti

Il nuovo libro di Rosalia Cavalieri - I sensi e la lingua dell’olio, edito da Olio Officina - piace per la sua impostazione e per la capacità di raccogliere in poche pagine quanto dovrebbe sapere un bravo assaggiatore. Con un linguaggio rigoroso quanto nel medesimo tempo divulgativo, diventa un agevole strumento di approfondimento, utile anche ai "nasi" più esperti, in quanto affronta in maniera sintetica e ben argomentata, tutti gli aspetti tecnici dell’assaggio dell’olio > Lorenzo Cerretani

Evooleum 2018, le migliori selezioni

Evooleum 2018, le migliori selezioni

Pur essendo alla sua seconda edizione, si è imposta all’attenzione come se si trattasse della guida di riferimento per tutti i buyer, chef ma anche per gli stessi estimatori del prezioso succo di olive. È non a caso la guida più importante e autorevole, tra quelle finora editate nel mondo. Si concentra solo sui 100 migliori extra vergini, vantando una giuria di esperti di altissimo livello > Luigi Caricato