Olio Officina Festival

Il pane e l'olio, merenda italiana

La merenda all'italiana. In occasione di Olio Officina Festival 2018, Assitol invita a riscoprire uno spuntino tradizionale, basato sul “matrimonio” tra pane fresco ed olio extra vergine di oliva. "Una degustazione - spiega Andrea Carrassi, direttore di Assitol - che prevede pani e oli diversi, vuole fornire suggerimenti al consumatore su come valorizzare al meglio l’incontro tra i due alimenti"

Olio Officina

Il pane e l'olio, merenda italiana

Riscoprire il gusto inimitabile della classica merenda all’italiana, promossa a pieni voti da medici e cuochi. E’ con questo obiettivo che venerdì 2 febbraio, alle ore 14.30, Assitol, l’Associazione italiana dell’industria olearia, organizza “Pane e Olio”, evento tutto dedicato all’abbinamento di pane fresco ed olio extra vergine.

L’iniziativa avrà luogo nell’ambito della settima edizione di Olio Officina Festival a Milano (Palazzo delle Stelline - Corso Magenta 61), la manifestazione dedicata alla promozione della cultura dell’olio, in programma dal 2 al 4 febbraio.

Molti dei grandi marchi italiani del settore, rappresentati da Assitol, parteciperanno agli eventi culturali e ai seminari scientifici previsti durante il festival. “Finora, abbiamo sottolineato l’apporto nutrizionale e salutistico che questa merenda riveste per la nostra salute – sottolinea Andrea Carrassi, direttore generale dell’associazione -. Ma non dobbiamo dimenticare che questo matrimonio è una felice accoppiata anche dal punto di vista dei sapori. La nostra degustazione, che prevede pani e oli diversi, vuole fornire suggerimenti al consumatore su come valorizzare al meglio l’incontro tra pane fresco e olio extravergine”

La degustazione sarà condotta da Marcello Scoccia, vicepresidente dell’Onaoo. All’incontro parteciperanno Angelo Cremonini, presidente del Gruppo olio d’oliva di Assitol, Palmino Poli, presidente di AIBI, l’Associazione Italiana Bakery Ingredients, e Roberto Capello, presidente della Federazione italiana panificatori.

Si ringrazia Silvia Cerioli per la notizia.

Iscriviti alle
newsletter