Terra Nuda

Fruttaio Cà Rizzieri 2009

Un Valtellina Sfursat da uve raccolte in tutta sponda retica terrazzata. E’ perfettamente equilibrato, dalla beva straordinaria, con sapidità e struttura seducenti

Natale Contini

Fruttaio Cà Rizzieri 2009

Il Valtellina Sfursat Fruttaio Cà Rizzieri 2009 quest’anno è considerato il top dell’eccellenza dall’insieme delle Guide del vino italiane. Questa speciale classifica considera i vini che hanno ricevuto il massimo grado di valutazione sulle guide di Bibenda-Ais (5 grappoli), Gambero Rosso (3 bicchieri), l’Espresso (5 bottiglie), Touring Club (Corona), Veronelli (Super 3 Stelle) e Slow Wine (Grandi vini).

Infatti ben 5 Guide su 6 assegnano a tale vino il massimo riconoscimento. A simile livello c’è un solo vino in Lombardia (un Franciacorta) mentre su scala nazionale soltanto due vini realizzano l’en plein ossia il giudizio di eccellenza su tutte e sei le Guide In totale i vini italiani che hanno almeno una segnalazione al top sono 1669.

Ieri sera mi sono preso la soddisfazione di assaggiare il vino in questione traendone un giudizio più che positivo. Sicuramente il miglior vino prodotto da Aldo Rainoldi da quando ha iniziato a imbottigliare il Cà Rizzieri (1996?). L’annata 2009 è stata in Valtellina in generale straordinaria per la superba qualità delle uve raccolte in tutta sponda retica terrazzata.

Il Cà Rizzieri – nonostante la gioventù – è già perfettamente equilibrato, ha una beva straordinaria, una sapidità e una struttura seducenti. Il ritorno gustolfattivo è perfettamente coerente e di una durata infinita. Bottiglia da bere anche tra dieci anni certi di trovare dall’evoluzione di un prodotto di straordinaria eccellenza sempre nuove soddisfazioni. Attenzione a quando aprite la bottiglia perché rischiate di finirla in pochi minuti.

Iscriviti alle
newsletter