Codice Oleario

Ogni cultivar di ulivo ha bisogno di una propria lavorazione

La tecnologia è importante. I nuovi macchinari che Frantoi Cutrera ha scelto di avvalersi dimostreranno che una lavorazione fatta su misura è da oggi possibile. Il nuovo frantoio, ipertecnologico, vanterà la presenza di elementi frutto di ricercatezza e di studio, tanto da renderlo uno tra i più avanzati al mondo. Le olive saranno lavorate in modo differente in base alla varietà, allo stato di maturazione e alla provenienza, così che le proprietà sensoriali vengano rispettate ed esaltate il più possibile

Olio Officina

Ogni cultivar di ulivo ha bisogno di una propria lavorazione

La Sicilia crede molto nei suoi oli.

Per fare questo investe tanto in tecnologia, perché oltre a innovare in campo, negli uliveti, conta moltissimo la cura che si ha del frutto raccolto, in modo che nel processo di frangitura tutte quelle proprietà contenute nell’oliva restino inalterate ed esprimano il meglio anche sul piano sensoriale.

Giovanni Cutrera e sua moglie Maria, fondarono il primo frantoio nel 1979, ma le origini dell’azienda risalgono agli inizi del Novecento. Oggi il volto della casa olearia sono i tre figli, Maria, Giusy e Salvatore, che con passione e forti valori portano avanti un impegno cominciato più di un secolo fa.

Tenute Cutrera Chiaramonte Gulfi

“Iniziamo questo 2022 festeggiando un grande traguardo che per noi, come sempre, rappresenta solo un nuovo inizio, perché non ci fermiamo mai- commenta Salvatore Cutrera, uno dei titolari del Frantoio Cutrera -. Dietro tanta ricerca e sperimentazione, grazie anche alla collaborazione con Pieralisi, c’è comunque la nostra esperienza di frantoiani da generazioni. E il fattore umano per noi è importantissimo! Siamo quindi orgogliosi, oggi, di poter integrare il nostro know how e la passione che mettiamo, quotidianamente, nel nostro lavoro con le migliori tecnologie in assoluto per offrire ai consumatori solo il meglio”.

Sviluppare tutto il potenziale di un olio extra vergine d’oliva, sia dal punto di vista organolettico che aromatico, oggi è possibile.

Una ricetta per ogni cultivar

La frangitura non può essere uguale per tutte le olive in quante queste non sono sempre e tutte uguali.

Il nuovo impianto 4.0 permette di gestire il ciclo di produzione in base alla varietà, al periodo di raccolta e alla temperatura ambientale.

Inoltre, è stato creato un sistema innovativo che permette di settare, e quindi di gestire, ogni singolo processo dell’impianto in base ad una “ricetta” (segreta) personalizzata per cultivar, provenienza e stato di maturazione al fine di esaltare le proprietà organolettiche di ogni varietà di oliva. Ciò sarà possibile intervenendo, per ciascuna, su fattori come la velocità e la tecnica di frangitura, la taratura nel “protoreattore”, il tempo di gramolazione, etc.

Tutto il processo, inoltre, è termocondizionato: è possibile agire sulle temperature di ogni singola fase, dal lavaggio delle olive sino all’imbottigliamento e questo consente, oltre ad esaltare le note aromatiche di mantenere a lungo, in modo ottimale, tutti i parametri chimici e organolettici.

Frantoio

La tecnologia 4.0 e il controllo totale dell’estrazione

Tutti i macchinari presenti nel nuovo frantoio di Cutrera sono stati progettati grazie alla collaborazione con Pieralisi, leader mondiale delle macchine olearie.

Essi sono interconnessi grazie all’utilizzo della tecnologia 4.0.

Ogni fase della produzione è quindi minuziosamente controllata da una serie di sensori che intervengono per risolvere ogni minima criticità.

In particolare, la presenza di un selezionatore ottico ad infrarossi, unico al mondo applicato al settore oleario, consente di scartare le olive danneggiate o quelle non considerate conformi in base ai propri criteri di qualità.

Questo processo consente di ottenere un miglioramento qualitativo alla base.

Frantoio

Si ringrazia per la notizia, la foto in apertura e all’interno Gianna Bozzali

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.