Dixit

Non è per premura per la salute altrui, che si disprezzano uomini e donne in sovrappeso o obese. Lo si fa per conformismo

Andrea Di Consoli

No, non è per premura per la salute altrui, che si disprezzano uomini e donne in sovrappeso o obese. Lo si fa per conformismo, perché ora va di moda la magrezza, come un tempo andavano di moda la morbidezza femminile e il detto popolare “uomo di panza uomo di sostanza”.

Quello che puntualmente accade a Vanessa Incontrada è semplicemente vergognoso, perché dietro agli insulti a questa meravigliosa madre, appunto, non c’è premura per la salute – come poi fosse, la magrezza, segno inequivocabile di benessere – ma conformismo, paura di sé, terrore di non essere conformi a quel che stabilisce il canone unico tirannico dell’immagine dominante. La verità è che gli “haters” – ormai si chiamano così, quelli che insultano in pubblico – sono letteralmente terrorizzati di non essere accettati, di scantonare, di sconfinare, di diventare “chiatti”, e per questa ragione insultano, perché si sentono insicuri, vittime come sono del catalogo degli orrori delle anoressiche spacciate come bellissime. [...]

Andrea Di Consoli

Dall'editoriale apparso sabato 11 giugno 2022 sul quotidiano "il Mattino" 

Iscriviti alle
newsletter