Olivo Matto

I colori della gioia e l’etichetta triste

Luigi Caricato

I colori della gioia e l’etichetta triste

Ricevo quest’oggi due foto da Massimo Occhinegro, con le didascalie che riporto di seguito. A corredo della prima foto: Oli di semi sorridenti. Hanno cuore e sole. I colori della gioia. A corredo della seconda foto: Un olio di sansa senza cuore. Un'etichetta triste.Un olio abbandonato. E’ proprio vero. Nel settore oli di oliva si investe molto sul segmento extra vergine, mentre si sottovalutano gli oli di oliva e soprattutto gli oli di sansa di oliva. Un grave, gravissimo errore. Un grosso limite culturale, aggiungerei.

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter