Olivo Matto

Il codice degli abbinamenti olio-cibo

Luigi Caricato

Il codice degli abbinamenti olio-cibo

“L’olio vive una sua vita autonoma quando entra in cucina, assume un’anima nuova incontrando altre materia prime alimentari. Per questo è importante che si acquisisca una nuova sensibilità che porti a impiegare l’olio in maniera più consapevole e meno abitudinaria”. E’ quanto dichiaro nel corso di un’intervista rilasciata a Monica Palla per “Bar News”. Sono le stesse argomentazioni che affronterò lunedi al Vinitaly, incontrando una delegazione di giornalisti cinesi e russi ospitata dal Ceq. Chi si trova a Verona non manchi all’appuntamento.

L’appuntamento è una iniziativa del Ceq, il Consorzio extravergine di Qualità.

Il giorno: lunedì 26 marzo.

L’ora d’inizio: 11:30.

La Sala Mantegna del Vinitaly, padiglione del Sol.

La tavola rotonda ha per titolo “Comunicare l’olio d’oliva ai nuovi Paesi consumatori. Confronto con i giornalisti russi e cinesi”.

“L’incontro – si legge nella nota diffusa da Giusy Pascucci – è volto a creare delle nuove suggestioni dal punto di vista culinario-sensoriale con lo scopo di educare e non imporre l’uso dell’olio d’oliva a culture diverse dalla nostra, stimolando la creatività con abbinamenti classici e fusion”.

A moderare la tavola rotonda è Mauro Meloni, il direttore del Ceq.

Ed ecco la rosa di relatori e i temi di chi interverrà:

Luigi Caricato, giornalista e oleologo: A crudo e in cottura. Il codice degli abbinamenti olio-cibo

Alissa Mattei, capo panel: Effetto interazione: come valutare l’olio extr avergine di oliva sugli alimenti

Angelo Maria Franchini, chef: Esperienze di formazione di chef e uso dell’olio nei nuovi paesi consumatori

Konstantin Bruk e Meng Jiameng, testimonianze dei vincitori del Concorso di cucina in Russia e Cina: Ricette vincenti: le scelte originali nell’uso dell’olio extravergine

Al termine, un dibattito-confronto tra i presenti in sala.

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.