Olivo Matto

Il fascino seduttivo del potere

Luigi Caricato

Joseph Blatter è come gli uomini di potere della Coldiretti: inossidabile. Rieletto per la quinta volta consecutiva al vertice della Fifa, la Fédération Internationale de Football Association, tutti ne subiscono il potere come tanti pappamolla. Lo stesso vale per il mondo agricolo: tutti si lamentano, parole parole parole, ma poi, da pavidi quali sono, subiscono profondamente il fascino seduttivo del potere, esercitato egregiamente dai dirigenti di Coldiretti; e così, passano i decenni e tutto prosegue come se nulla fosse, all'infinito. Soggiogati e soggiogatori vivono una intima relazione di complicità.

Aggiornamento: è notizia dell'ultima ora, trapelata la sera del 2 giugno, le dimisioni rese da Blatter, messo alle strette dalle indagini dell'Fbi. Quindi, sia chiaro a tutti: tutto prima o poi finisce, anche ciò che sembra impossibile. Quanto dureranno ancora i vertici di Coldiretti?

Commenta la notizia

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati.
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Iscriviti alle
newsletter