Olivo Matto

Il Venerabile? E’ l’olio prodotto dalla comunità di Batignano in Maremma

Luigi Caricato

Il Venerabile? E’ l’olio prodotto dalla comunità di Batignano in Maremma

Batignano è un piccolo centro urbano di straordinario fascino. Si trova nella Maremma grossetana ed è un luogo doverosamente da visitare. Ci abita tra l’altro un mio caro amico: Valter. Tra gli oli che hanno partecipato alla festa-evento per i cinquant’anni della denominazione merceologica olio extra vergine di oliva c’è stato anche quello dell’associazione produttori Apov. L’ho degustato con mia grande gioia. E’ molto buono. A sostenere tale pregevole produzione, è la Condotta Slow Food di Grosseto.

Batignano, per chi non lo sapesse, è una frazione di Grosseto.

La nascita della Comunità che produce l’olio extra vergine di oliva a nome “Il Venerabile” è stata ufficializzata nel corso di un convegno dal titolo “Extra vergine in salute”, promosso dal Comitato Festa dell’olio di Batignano. Un incontro che si era svolto il 26 settembre 2009 presso il Convento di Santa Croce.

E così, ecco l’olio.

SAGGIO ASSAGGIO

Vista > Verde dai riflessi dorati, è limpido

Olfatto > Ha profumi fruttati di media intensità, con sentori erbacei e richiami di carciofo

Gusto > ha buona fluidità e armonia, gusto vegetale di carciofo e cardo, sensazione amara progressiva e ben dosata, lieve piccante

Sensazione retro-olfattiva > Erba di campo, con lieve punta piccante

L’ABBINAMENTO

Con gnocchi di patate, carpaccio di peperoni grigliati, gamberoni in crosta su spadellata di verdure, lepre alla cacciatora.

L’APOV

L’Apov, l’Associazione Produttori olio extra vergine di oliva “Il Venerabile” di Batignano, espressione della Comunità del cibo dell’ Olio di Batignano, non ha purtroppo un proprio sito internet. Nel mio taccuino di appunti degli assaggi non compare alcun indirizzo, e nemmeno la varietà di olive da cui l’olio è ricavato.

Per commentare gli articoli è necessario essere registrati
Se sei un utente registrato puoi accedere al tuo account cliccando qui
oppure puoi creare un nuovo account cliccando qui

Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.